ricotta-forte

Ricotta Forte

g.lagonigro

di Giuditta Lagonigro.

La ricotta è un formaggio delicato, facilmente deperibile, quindi, i saggi pastori della Puglia trovarono un modo per evitare sprechi e conservarla.
La ricotta si conservava in appositi recipienti di legno, in cui fermentava. Ogni giorno veniva lavorata con le mani o con palette di legno, per almeno tre mesi, ininterrottamente, al buio, coperta da panni bianchi e filtrata dai suoi umori grassi e dal siero.
La lavorazione si è tramandata fino ad oggi.
In tal modo la ricotta rimane candida, morbida e cambia sapore diventando piccante. Ecco perchè si chiama ricotta forte.
E’ un ottimo condimento per orecchiette, cavatelli al pomodoro, per saporitissime bruschette e per tutti i piatti a cui si voglia dare un gusto deciso ed intenso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi