risotto in zimino

Risotto “in zimino”

m@riotto
Le Seppie in “zimino” o come si dice a Pisa “le Seppie colle bietole” sono un antico e tradizionale piatto della cucina pisana i cui sapori richiamano in me ricordi di un adolescenza oramai lontana. Questa ricetta se vogliamo è una de_strutturazione del piatto tradizionale, infatti utilizzando gli stessi ingredienti per la preparazione di un risotto, ne mantiene alla fine inalterati i sapori e i profumi originali . La doppia modalità di cottura del pesce e della verdura garantisce al piatto una migliore fragranza
Nessuna valutazione
Preparazione 1 h
Tempo totale 1 h
Portata Riso e risotti
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Pulire bene le seppie eliminando le interiora e l’inchiostro , tagliare a cubetti le seppie piu’ grandi e grossolanamente le piccole separando le une dalle altre.
  • Lavare e pulire anche le bietole fresche, scegliete alcune foglie più tenere e tenetele da parte, tagliate le altre.
  • In una casseruola far soffriggere in olio extravergine di oliva gli odori tritati con l’aglio (che poi toglierete), aggiungere le seppie a cubetti e insaporire a fuoco vivo .
  • Bagnare con il vino, far evaporare e aggiungere il concentrato di pomodoro diluito in un po’ di acqua , salare e pepare
  • Cuocere per una decina di minuti e poi aggiungete il riso facendolo tostare per bene . Portarlo a cottura aggiungendo mano a mano il brodo bollente ed a metà cottura del riso le bietole tagliate.
  • In un piccola padella con l’olio saltate velocemente per pochi minuti a fuoco vivo le seppioline tagliate grossolanamente con le foglie di bieta più tenere, messe prima da parte, anch’esse tagliate. Insaporite di sale e pepe aggiungendo alla fine un pomodoro tagliato a cubetti .
  • “Mantecare” il risotto con olio extravergine di oliva e servire ben caldo nei piatti di portata distribuendo su di ognuno una cucchiaiata del composto di biete e seppioline precedentemente saltato.