pizza-con-scarola-uvetta-e-pinoli
Pane, pizze e focacce

Pizza con la scarola, uvetta e pinoli

nonnananna
  • Difficoltà: 2
  • Costo: 2
  • Preparazione: 3
  • Dosi: 6

Ottiene grande successo perché la puoi conservare per diversi giorni in frigo e riscaldarla al momento di consumarla. Soddisfa subito la fame, la puoi mangiare in piedi o in gita in campagna. Si gusta con molte altre pietanze salate e può essere mangiata come antipasto o per cena.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Preparare l'impasto della pizza. E' importante e fare lievitare l'impasto dall'inizio con i relativi ingredienti, in particolare l'olio e il formaggio.
  2. Scegliere le scarole che all'interno siano bianche e non quelle corte.
  3. Lavare le scarole intere, togliere solo le foglie poco verdi, mettere al centro i pinoli, l'uvetta l'aglio tagliato a piccoli pezzettini, il pepe, le olive e i pinoli e le acciughe senza le lische e pulite dal sale. Condire con olio e salare poco.
  4. Legare con il filo bianco di cotone le piccole scarole, girare il filo senza che si spezzi, tanto da formare bei fagottini.
  5. Fare stufare i fagottini e cuocere lentamente, senza aggiungere acqua, a fiamma media. Le scarole spurgheranno acqua da sole: lasciare asciugare, punzecchiarle con la forchetta ogni tanto senza farle rompere, e, quando si sono appassite, spegnere la fiamma.
  6. Farle raffreddare, liberarle dal cotone, aprirle e farle raffreddare interamente come sono.
  7. Quando l'impasto della pizza ha raddoppiato il suo volume, prendere una tortiera per pizza tonda o rettangolare, stendere con il matterello più di una metà dell'impasto della pizza e adagiarla nella tortiera aiutarsi con le dita delle mani.
  8. Sfilacciare le scarole con tutti i suoi ingredienti, disporle in maniera omogenea sopra la pasta e versare anche il condimento delle scarole.
  9. Stendere la parte rimanente di impasto, adagiarla sopra le scarole, unire i bordi e serrarli con la forchetta. Punzecchiare la pizza ogni tanto sopra per non farla gonfiare in maniera diseguale.
  10. Mettere al forno già riscaldato a 200°, per circa un'ora.
  11. Quando la pizza è dorata sotto e sopra, estrarla dal forno e lasciarla raffreddare.
  12. Tagliarla per sevirla a fette.
Print Recipe