pane-dell-uovo
Dolci e Dessert

Pane dell’uovo (su cocorreddu de s’ou)

zuanne
  • Difficoltà: 1
  • Costo: 1
  • Preparazione: 1
  • Dosi: 6

Voglio con questa ricetta proporvi qualcosa di Pasquale, e penso che non esista nulla più dell’uovo per evocarla, Ricordo con tenerezza,quanta gioia, ci dava a noi bambini, (più di mezzo secolo fa),trovare sulla tavolata imbandita,come segna posto,il nostro cocorreddu , raramente lo si mangiava il giorno di Pasqua, lo si teneva per il giorno di Pasquetta,da mangiare in campagna o al mare, (meteo permettendo) era la prima uscita,o la prima passeggiata dopo i rigori invernali quindi era ancor più gradita e attesa; dalle mie parti questa uscita la chiamano: “sa padezzone” (il pentolino) non chiedetemi spiegazioni, non sò perché sia cosi chiamata; su cocorreddu si può realizzare con la pasta di pane, o con quella della treccia al burro,ma visto che ormai viviamo in una società opulenta, vi suggerisco di realizzarla con la pasta frolla. Ricetta per pasta frolla modificata dosi per 4-6 cocorreddi. Tanti cari auguri di buona Pasqua,sperando che ci porti salute pace e amore dove manca

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Fare con la farina la fontana, mettete dentro tutti gli ingredienti e lavorate la pasta il meno possibile. Deve comunque restare omogenea e compatta. Formate una palla, avvolgetela nella carta trasparente, e fatela riposare al fresco per almeno mezz’ora
  2. Fate bollire per 7 - 8 minuti il numero di uova che pensate di usare per adornare il dolce e raffreddatele.
  3. Prendete la pasta dividetela in 4 - 6 pezzi, ad ogni pezzo date una forma che richiama la Pasqua (pulcino, coniglietto, colomba, campana ecc..) ed in ogni pezzo immergete sino a metà le uova sode, che proteggerete con un cappellino di carta alluminio in modo che non prendano troppo calore.
  4. Completate la decorazione (per simulare gli occhi potete usare uvetta, mandorle o nocciole).
  5. Ungete e infarinate leggermente un foglio di carta da forno, che proteggerà la vostra teglia,ponetevi con delicatezza il vostro bestiame, spennellate la superficie del dolce con acqua, spolverizzate di zucchero semolato e passare in forno caldo a 170° per una ventina di minuti. Non devono assolutamente prendere troppo colore.
  6. Prima di rimuoverli dalla teglia aspettate che siano freddi perché caldi sono fragilissimi.
Print Recipe

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi