Primi asciutti

Calamarata labronica

m@riotto
  • Difficoltà: 1
  • Costo: 2
  • Preparazione: 1
  • Dosi: 4

Gli schioppetti sono dei piccolissimi calamaretti di penna, che prendono il nome proprio dal loro continuo scoppiettio emesso durante la cottura, in particolar modo quando vengono fritti. In sua assenza potranno essere utilizzati dei piccoli calamari del Tirreno. La particolarità del piatto e’ data dal fatto che ciò che sembra non è e viceversa, cioè le Calamarelle di Gragnano sembreranno i calamari, e i calamari, che non saranno tagliati ad anello sembreranno la pasta .

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Preparare un brodo leggero di verdure e lessarvi per 30 - 45 secondi circa le canocchie, che andranno sgusciate alcune possibilmente cercando di mantenerle intere.
  2. Aggiungere al brodo i gusci e le teste delle canocchie e qualche pezzo di polpa e far bollire piano per circa 30 minuti.
  3. In una larga padella, dove salteremo le Calamarelle, versare un po' di olio e uno spicchio di aglio in camicia schiacciato.
  4. Far cuocere gli schioppetti, a seconda della dimensione interi o divisi a metà, per pochi minuti poi toglierli e tenerli in caldo.
  5. Versare nella padella un po' del brodetto di canocchie e farlo ridurre a fuoco vivo.
  6. Nel frattempo lessare le Calamarelle di Gragnano, togliere molto al dente e farle saltare in padella nel brodetto ristretto portandole a completa cottura.
  7. Aggiungere all'ultimo una concassè di pomodorini e del prezzemolo tritato.
  8. Aggiungere i calamari, amalgamare e servire.
Print Recipe