scacchiatura

La scacchiatura

Adriana Angelieri

Questa operazione si esegue su alcune solanaceee. Si fa sempre con i pomodori. È preferibile farla con le melanzane e i peperoni. la scacchiatura del pomodoroConsiste nell’eliminare i getti ascellari posti nel tratto di fusto al di sotto della prima biforcazione. Da questi si svilupperebbero rami che producono melanzane piccole e dure. Quanto ai getti superiori alla prima biforcazione, toglietene qualcuno per avere frutti più grandi. La pianta va cimata quando supera il metro. A fine produzione cimate tutti i rami per favorire la maturazione degli ultimi frutti.

Tratto dal libro di Martino Ragusa Orto e Mangiato Sperling & Kupfer, 2012

di Martino Ragusa

Adriana Angelieri

Siciliana trasferita a Bologna per i tortellini e per il lavoro. Per Il Giornale del Cibo revisiona e crea contenuti. Il suo piatto preferito può essere un qualunque risotto, purché sia fatto bene! In cucina non devono mancare: basilico e olio buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *