cedro

La torta degli Addobbi

GLI ADDOBBI La festa religiosa più caratteristica della nostra città venne istituita nel 1567 dal cardinale Gabriele Paleotti primo arcivescovo di Bologna in onore del Santissimo Sacramento. Si svolge di solito nelle domeniche di giugno in una parrocchia diversa ogni domenica: la stessa parrocchia la ripete solo dopo 10 anni perciò la sagra viene anche chiamata

Cjalzòns della Carnia

Cjalzòns della Carnia

Del tutto particolare la gastronomia friulana in cui convivono influenze mitteleuropee, i gusti forti dei monti della Carnia e i profumi mediterranei. La Carnia è una regione meravigliosa. I suoi prati e le sue montagne offrono panorami suggestivi e altrettanti panorami gastronomici, tutti quanti espressione di una realtà culinaria tipicamente contadina. È impossibile non parlare, in

pastiera-napoletana

Pastiera napoletana

Ci sono diverse versioni di questo dolce fantastico chiamato pastiera. In genere la diversità sta in un ingrediente: a Napoli si usa il grano cotto, mentre in qualche comune del casertano usano il riso. In qualche paesino della Basilicata al posto del grano ho trovato delle tagliatelle. C’è anche chi la farcisce con crema gialla.Vi

Strudel calabrese

E’ chiaro che il classico strudel alle mele non é calabrese! Ma siccome amo molto questa ricetta ho voluto rielaborarla, creando uno strudel con ingredienti più vicini ai gusti e sapori calabresi. Voti: 0 Valutazione: 0 You: Rate this recipe! Ingredienti Per la pasta500 gr farina2 uova4 cucchiai olio d’oliva extra vergine1 pizzico sale1 cucchiaino zucchero1

Zuccotto Pasquale

Zuccotto

La tradizione dello Zuccotto a Firenze risale alla metà del 1500, quando quel geniaccio di Bernardo Buontalenti iniziò a stupire le corti europee con la sua macchina per fare i sorbetti, gli antenati dell’attuale gelato. Egli aveva trovato una modo di raffreddare il ghiaccio con sale da cucina e nitrato in modo da poter ghiacciare

ricetta-torta-di-riso

Torta di riso della nonna gianna

Questa ricetta è tipica di Bologna e si usa prepararla per occasioni speciali, soprattutto a Natale, e proviene direttamente dal quaderno di ricette della mia nonna Gianna. Voti: 0 Valutazione: 0 You: Rate this recipe! Ingredienti 120 gr riso1 litro latte intero, fresco40 gr zucchero semolato130 gr mandorle100 gr cedro candito100 gr amaretti6 uova1 vaniglia

torta-di-riso-degli-addobbi

Torta di riso degli addobbi

Questa è la torta di riso tradizionale, quella che in passato si faceva in occasione degli Addobbi (feste periodiche parrocchiali che prevedevano numerose processioni; le case delle strade interesate alle processioni venivano addobbate, esponendo drappi alle finestre: chi non aveva i drappi appositi, esponeva le coperte da letto più belle!) e soprattutto per l’Ascensione, data

Gli struffoli

Gli struffoli, (sempre chiamati al plurale, mai al singolare) sono uno dei dolci più cari al cuore dei napoletani, visto che la tradizione vuole che non manchino mai sulla tavola alla vigilia di Natale. Una curiosità: sono un dolce legato alle più antiche radici della città, infatti gli antichi greci che la fondarono preparavano un