Il Frantoio Gabrielloni Di Recanati

Redazione

di Martino Ragusa. Le sorelle Gabrielloni di Recanati producono con grande cura i monovarietali della loro regione, le Marche, e hanno l’accortezza di imbottigliarli in confezioni piccole. Un particolare di importanza non trascurabile: dal momento che sono oli che non ‘vanno su tutto’ durano di più con il rischio di invecchiare troppo in bottiglia. Dopo questo pistolotto che mi perdonerete, passo a descrivervi i monovarietali delle Gabrielloni. Nel loro frantoio potete trovare l’olio di Ascolana Dura, un fruttato medio con sentori erbacei, cardo e mandorla. Le sensazioni di amaro e piccante sono ben presenti e equilibrate tra loro. è ottimo con le bistecche al sangue, i legumi dolci, il lesso, il baccalà e lo stoccafisso. L’olio di Piantone di Mogliano è invece un fruttato leggero, con sentori di erba fresca, mela, pomodoro e mandorla; esalta pietanze delicate, come pesce, carni bianche e minestre. Infine c’è l’olio di Coroncina, un fruttato intenso con una netta sensazione di carciofo che caratterizza la varietà. Il gusto tende all’amaro e al piccante deciso, perciò è ottimo sulla bruschetta, sulle zuppe di legumi saporiti, sulla polenta e sui formaggi pecorini freschi. Per i blend, le Gabrielloni producono Laudato e il Solivo. Il primo ha una base Frantoio e Leccino a cui vengono aggiunti cultivar autoctone della zona ascolana: Raggia, Coroncina, Piantone di Mogliano. è delicato, con sentore di mandorla acerba ed è adatto al pesce e sulla pasta in bianco. è un prodotto che ha ottenuto molti riconoscimenti, io l’ho provato e posso dirvi che è in grado di trasformare un semplice piatto di pasta in bianco in un’esperienza gastronomica. L’altro, il Solivo, è ottenuto da varietà Sargano, Piantone di Mogliano, Carboncella e altre. è delicato, molto equilibrato tra il dolce e l’amaro, e molto versatile negli abbinamenti. Le Gabrielloni moliscono le loro olive con il metodo antico delle molazze, due enormi ruote di granito. Le olive vengono portate in frantoio e lavorate entro le 48 ore dalla brucatura, così si chiama in gergo la raccolta a mano. Vi ho annoiati? Spero di no. Ma sapete che quanto a ‘fissa dell’olio’ io ne so qualcosa. L’indirizzo delle sorelle Gabrielloni è: Frantoio Gabrielloni E. e G. Via Montefiore 62019 Recanati (Mc) Tel e Fax 0733 85 24 98 http://www.gabrielloni.it/

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi