Olio Extravergine Di Oliva Solivo

Adriana Angelieri

bottiglia di olio solivo

di Martino Ragusa.

L’olio extravergine d’oliva Solivo del Frantoio Gabrielloni di Recanati (MC) è ottenuto dalla spremitura di un melange di varietà di olive: piantone di Mogliano, Sargano, Carboncella e altre. Le sorelle Gabrielloni, titolari del frantoio, moliscono le loro olive con il metodo antico delle molazze, due enormi ruote di granito. Le olive, raccolte al giusto punto di maturazione e molite con questo metodo tradizionale entro le 48 ore dalla brucatura – così si chiama in gergo la raccolta a mano – conferiscono al Solivo il profumo di frutto tenue, il sapore dolce con una nota di amaro, rotondo e armonico in bocca. È un olio delicato, molto equilibrato tra il dolce e l’amaro (ha un’acidità molto bassa, intorno allo 0,25) e molto versatile negli abbinamenti.
Il Solivo si abbina perfettamente a qualsiasi piatto. A freddo, esalta gli spaghetti e le carni bollite, condisce con armonia le verdure, personalizza le bruschette. Come il “cugino” Laudato, l’olio extravergine Solivo resiste bene alle alte temperature, per cui è anche consigliabile per fritture leggere e digeribili.
L’indirizzo del Frantoio Gabrielloni è:
Frantoio Oleario Gabrielloni E. & G. snc
Via Montefiore
62019 Recanati (MC)
Sito web: http://www.gabrielloni.it/

Adriana Angelieri

Siciliana trasferita a Bologna per i tortellini e per il lavoro. Per Il Giornale del Cibo revisiona e crea contenuti. Il suo piatto preferito può essere un qualunque risotto, purché sia fatto bene! In cucina non devono mancare: basilico e olio buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *