galletto alla brace bergamo

Galletto alla brace: dove mangiarlo tra Bergamo e provincia

Roberto Caravaggi
2

     

    Il menù del giorno prevede: galletto alla brace! Quanti di voi hanno ben presente quell’odore invitante che esala dalle rosticcerie o dagli ambulanti nei mercati di paese, coi tipici spiedi sui quali file di galletti ruotano cuocendo a fuoco lento? È in particolare a chi non sa resistere al richiamo della brace che ci rivolgiamo oggi, proponendovi una selezione di posti dove mangiare il galletto a Bergamo e provincia.

    Galletto alla brace: 4 indirizzi dove provarlo a Bergamo e provincia 

    Croccante all’esterno, con l’inconfondibile crosticina marrone chiaro della pelle abbrustolita, e tenero all’interno, dove le bianche e sapide carni si staccano tenere a ogni morso: è il galletto alla brace, specialità tanto semplice quanto appagante. La maggior parte di coloro che lo amano, non concepiscono altro modo di mangiarlo se non con le mani. Altri, invece, preferiscono affrontarlo con le posate, in alcuni casi togliendo persino la pelle, e solo dopo, magari, cedere alla tentazione di passare alle maniere “rudi”. Qualunque sia la vostra corrente filosofica di appartenenza, siete tutti invitati a sedervi con noi al tavolo dei quattro locali di Bergamo e provincia che ci sentiamo di segnalarvi.

    Cresta Alta (Via Mozart 16, Bergamo)

    Si comincia dalla città capoluogo, Bergamo, dove si trova una delle tre sedi di Cresta Alta (le altre due sono a Brescia e a Como). Il nome stesso tradisce già quella che è la specialità della casa: il galletto, e più precisamente il rinomato “scudetto rosso” Vallespluga. Un marchio che è una garanzia, con esemplari provenienti dall’omonima valle delle prealpi lombarde e rigorosamente allevati a terra. Da Cresta Alta viene proposto con una marinatura leggermente piccante e accompagnato da salse e patate fritte o, in alternativa, verdure grigliate, piccante laccato con salsa barbecue oppure alla diavola. Ideale accompagnamento, le birre artigianali del microbirrificio La Fenice, di Orzinuovi (BS).

    galletto alla brace

    CrestaAltaBergamo/facebook.com

    Sale Pepe (Via per Grumello 57-B, Bergamo)

    Lasciando il cuore della città, ci spostiamo nella periferia di Bergamo e più precisamente nel quartiere Grumello del Piano. La seconda tappa sulle tracce del galletto alla brace a Bergamo e provincia ci porta, infatti, da Sale Pepe, ex Funky Gallo. Un ristorante che propone una carta capace di spaziare tra antipasti di ricchi taglieri con salumi e formaggi, primi della tradizione, come i casoncelli, e pizze. Ma la parte del leone la fa la carne: dagli hamburger di manzo, macinati in proprio e cotti al momento, alle specialità alla griglia, tra cui tagliata ai funghi porcini e filetto sfumato al Brandy in salsa al pepe rosa e verde, fino al galletto. Anche qui la materia prima è costituita dallo scudetto rosso Vallespluga e viene proposto nelle due versioni: classica o speziata con peperoncino piccante. Come accompagnamento vale la pena suggerire le golose patate chips, in uno dei rari posti in cui vengono tagliate a mano e fritte al momento. Per concludere l’esperienza, da non perdere i dolci della casa, tra cui l’ottimo tiramisù, preparato con caffè 70% arabica, e la cheesecake.

    Doppio Malto (Via Enrico Fermi 1, Curno BG)

    Doppio Malto nasce come birrificio, con le due sedi di Erba (CO) e Iglesias (nella provincia sarda di Carbonia-Iglesias), dove si producono oltre 15 tipologie di birra. Tanta dedizione al mondo brassicolo ha ispirato l’idea di aprire una serie di locali in cui proporre cucina e birra. In quello di Curno, nell’immediata periferia ovest di Bergamo, si può assaporare il galletto alla brace in due differenti versioni: “Al fuoco rosso” e “Mediterraneo alla birra”. Nella prima viene marinato con olio e peperoncino e servito con una salsa piccante a parte. La seconda prevede, invece, una glassatura a base di birra Crash (triple honey IPA ad alta fermentazione), miele e spezie. Sapori da innaffiare, ovviamente, con una delle birre della casa.

    galletto alla brace

    Goskova Tatiana/shutterstock.com

    BeFed (via Guzzanica 62/64 – c/c Le Due Torri, Stezzano BG)

    All’interno del centro commerciale Le Due Torri, a Stezzano, ha sede il BeFed Pub, che del galletto fa la sua bandiera. Protagonista è, anche in questo caso, il rinomato Valle Spluga, che viene cotto alla brace con una marinatura che gli conferisce una nota piccante. BeFed lo propone accompagnato da una fetta di pane tostato e in abbinamento a una salsina della casa e a un contorno di patate fritte o, in alternativa, di verdure grigliate. Da provare le birre autoprodotte: la bionda e la rossa sono le due classiche sempre disponibili, sia in bottiglia che alla spina, cui si aggiungono occasionalmente le stagionali, come la blanche, la strong, la biscuit e le due speciali all’arancia e al miele.

    Concludiamo qui la nostra carrellata su alcuni locali dove mangiare il galletto alla brace a Bergamo e provincia, augurandoci di aver fornito stuzzicanti spunti a tutti voi amanti dei sapori ruspanti.

    Quale tra le versioni proposte sareste più curiosi di provare?

    Nato a Milano, vive da sempre a Locate di Triulzi, nella provincia sud del capoluogo lombardo. Oltre a collaborare con alcune testate giornalistiche locali è food blogger per storiedifood.com, dove racconta soprattutto di specialità e piccole realtà artigianali. Il suo piatto preferito è la piadina romagnola perché, nella sua semplicità, sa appagare come poche altre cose.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *