differenza tra mousse e bavarese

Mousse e bavarese: caratteristiche, differenze e due ricette super golose

Monica Face
2

Indice

     

    Vi ricordate quando vi abbiamo raccontato alcune curiosità sulle origini della bavarese? Al di là di quale possa essere la storia di questo goloso dolce, c’è chi spesso lo confonde con la mousse: entrambi cremosi, con possibilità di essere serviti al piatto o in monoporzioni, possono essere preparati in anticipo e fanno fare sempre un’ottima figura. Tuttavia c’è differenza tra mousse e bavarese e oggi ve lo vogliamo raccontare, fornendovi anche i trucchi per farle venire alla perfezione.

    Differenza tra mousse e bavarese: occhio alla panna

    Bavarese

    caratteristiche bavarese

    Appartiene alla famiglia dei budini ed è un dolce al cucchiaio dalla consistenza cremosa, ottenuta da una crema inglese, ovvero una sorta di crema pasticcera senza farina unita alla colla di pesce o, in alternativa, all’agar agar. A questi ingredienti si aggiunge la panna semi-montata, che è una delle differenze che la contraddistingue dalla mousse.

    Solitamente si prepara al piatto, ma si può scegliere anche uno stampino in silicone monoporzione. Si conserva in frigorifero tra 1° e 4° C, per servirla poi a una temperatura leggermente superiore, tra 4 e 8° C. Questo significa che, una volta estratta dal frigo, la bavarese va lasciata a temperatura ambiente per almeno 20 minuti. Volendo la si può accompagnare con salsa alla vaniglia, frutta fresca o sciroppata.

    Mousse

    caratteristiche mousse

    La traduzione italiana è spuma, che fa pensare a qualcosa di arieggiato: in effetti la caratteristica della mousse è proprio l’aria che viene incorporata al suo interno attraverso la panna montata che le conferisce anche leggerezza. Si tratta di uno dei classici della pasticceria, che si prepara partendo da una base di meringa italiana o, in alternativa, da una pâte à bombe, di cui avevamo già parlato nell’articolo sulle creme per torte: la prima è ottenuta con albumi, zucchero e acqua ed è indicata per le mousse di frutta, la seconda si prepara invece usando i tuorli ed è perfetta per la versione al cioccolato o con la frutta secca. La presenza o meno di gelatina, poi, crea una diversa consistenza che permette di scegliere se servirla al piatto o in monoporzioni. Può essere salata o dolce. Quest’ultima si conserva in frigorifero entro i 4° C e viene servita al massimo tra  i 6-8° C.

    Mousse e bavarese: 2 ricette dolci e golose

    Dopo aver capito quali sono le similitudini e le differenze tra questi classici della pasticceria italiana, vediamo ore due ricette da poter preparare in casa e servire agli amici in queste ultime serate estive.

    Bavarese al cioccolato fondente

    bavarese cioccolato fondente

    Bella da vedere e golosa da gustare, questa ricetta della bavarese al cioccolato fondente entrerà a far parte dei vostri dolci preferiti!

    Ingredienti per 6-8 persone

    • 3 tuorli
    • 150 ml di latte
    • 70 g di zucchero
    • 200 ml di panna fresca
    • 1 bustina di vanillina
    • 6 g di colla di pesce
    • 200 g di cioccolato fondente.

    Procedimento

    1. Mettete i fogli di colla di pesce in una ciotola con acqua fredda e lasciate in ammollo per qualche minuto. Nel frattempo in un pentolino, fate stemperare il latte con la vanillina. Raggiunto il bollore spegnete.
    2. In una capiente ciotola versate i tuorli e lo zucchero e, con l’aiuto di una frusta, montateli fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungete il latte a filo nella ciotola e amalgamate il tutto.
    3. Trasferite questa crema nel pentolino e rimettete sul fuoco, facendo cuocere a fiamma bassa e girando spesso con un cucchiaio di legno fino a che risulterà densa. A questo punto strizzate i fogli di colla di pesce e uniteli alla crema ancora calda. Mescolate in modo da far sciogliere la gelatina e poi aggiungete il cioccolato fondente precedentemente tritato. Mescolate bene con la spatola per ottenere una crema omogenea, poi spegnete e lasciate raffreddare.
    4. Occupatevi quindi della panna fresca che dovrà essere semi-montata, poi unitela alla crema un po’ alla volta, con un movimento dall’alto verso il basso per evitare che si smonti.
    5. Versate la crema bavarese al cioccolato fondente all’interno di uno stampo e riponete in frigo per 4-5 ore. Al momento di servire, tirate fuori e lasciate riposare a temperatura ambiente per una decina di minuti, poi ribaltate la bavarese al cioccolato fondente su un piatto da portata. Decorate a piacere e servite.

    Mousse al limone al piatto

    mousse al limone ricetta

    I dolci al limone mi sono sempre piaciuti e non perdo occasione di prepararne. Cosa ne dite di questa versione di mousse su base croccante? Provatela e fatemi sapere.

    Ingredienti per 6-8 persone

    • 350 g di biscotti frollini
    • 80 g di burro
    • 3 limoni
    • 6 tuorli
    • 400 ml di panna da montare
    • 120 g di zucchero
    • 3 cucchiai d’acqua
    • 4 fogli di colla di pesce
    • qualche fettina di limone e spicchi di frutta per decorare.

    Procedimento

    1. Per prima cosa frullate i biscotti fino a ridurli in farina, poi versateli in una ciotola. Aggiungete il burro fuso. Foderate uno stampo a cerniera con della carta forno e fate una base con i biscotti. Coprite e mettete in frigo.
    2. Mettete i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti. Nel frattempo spremete e filtrate il succo dei limoni, mettetelo in un pentolino aggiungendo l’acqua e lo zucchero e fate cuocere creando uno sciroppo. A parte, montate i tuorli, poi unite lo sciroppo al limone e continuate a montare con le fruste fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Versatene due o tre cucchiai in un pentolino, fate scaldare, poi aggiungete i fogli di colla di pesce ben strizzati. 
    3. Unite la gelatina al resto dei tuorli e amalgamate bene. Nel frattempo, dopo aver montato la panna ben ferma, unitela al composto un cucchiaio alla volta, cercando di fare sempre dei movimenti dall’alto verso il basso: in questo modo incorporando più aria, otterrete un effetto di leggerezza.
    4. Versare la mousse sulla base croccante di biscotti e ponete nuovamente in frigo per almeno 4 ore. Al momento di servire, aprite lo stampo e fate scivolare la base su un piatto da portata. Decorate con fettine di limone o qualche frutto.

    E voi, conoscevate la differenza tra mousse e bavarese? Quale delle due preferite? Io scelgo sempre la versione alla frutta ma sono curiosa di conoscere le vostre risposte!

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *