cocktail alla frutta

Cocktail alla frutta: ecco come realizzarli in casa

Monica Face
2

Indice

     

    Con l’arrivo della primavera non mancano le occasioni per organizzare con gli amici piccole feste, cene all’aperto o semplicemente qualche aperitivo per stare assieme, magari su un bel terrazzo. Dopo avervi dato delle idee per preparare degli stuzzichini finger food con e senza cottura, oggi vogliamo soffermarci sui cocktail. Con la bella stagione, infatti, torna anche la frutta più bella, quella colorata e appetitosa, che può essere un ottimo ingrediente da gustare, e perchè no, anche da bere. E se vi abbiamo fornito degli ottimi consigli per dei drink d’autore, questa volta vogliamo soffermarci proprio sui cocktail alla frutta. Ma prima vediamo con attenzione gli strumenti indispensabili da avere a portata di mano.

    Gli strumenti indispensabili per preparare i cocktail

    Vi avevamo dato dei consigli sui bicchieri adatti per servire il vostro drink; ora, prima di illustrarvi le ricette, vi suggeriamo gli strumenti da avere a portata di mano per realizzare il vostro cocktail alla frutta.

    shaker cocktail

    LiliGraphie/shutterstock.com

    Shaker

    È il classico strumento per shakerare, ossia agitare. È composto di tre parti: il cappello, che serve da tappo, la parte filtrante e il bicchiere contenitore di liquidi e ghiaccio. Il consiglio è di acquistarlo in vetro o in ottimo metallo. Come spesso succede, infatti, risparmiando potreste poi trovarvi con uno strumento che si ossida o il cui filtratore non si stacca facilmente, cosa che potrebbe compromettere poi il risultato.

    Boston

    Lo shaker americano è composto da due parti a incastro: una in vetro, in cui vengono messi ghiaccio e altri ingredienti liquidi, e l’altra in metallo, che funge da tappo e serve per mescolare. È particolarmente indicato per cocktail a base di frutta e spremute.

    Mixing Glass

    Grande bicchiere di vetro che a differenza dello shaker permette di miscelare i liquidi in maniera delicata. Ha una capienza che va dai 50 ai 70 cl ed è dotato di un beccuccio per agevolare la mescita del cocktail.

    Strainer o passino

    Indispensabile per trattenere il ghiaccio usato nella miscelazione, filtrando il composto nel bicchiere eliminando ghiaccio o residui di frutta.

    Cucchiaino lungo

    Ha un manico particolarmente lungo per miscelare delicatamente gli ingredienti liquidi all’interno del mixing glass.

    Blender

    È un frullatore realizzato con una campana di vetro sufficientemente grande per contenere tutti gli ingredienti. È indispensabile per la realizzazione di molti tipi di drink, soprattutto quelli che prevedono l’utilizzo di frutta fresca e altri componenti solidi che devono essere schiumosi e ben montati.

    blender

    Sergei Domashenko/shutterstock.com

    Secchiello portaghiaccio

    Preferibilmente in metallo e con doppia camera, in modo da conservare il più a lungo possibile il ghiaccio, deve essere accompagnato dalla pinza per sollevare il cubetto da inserire nel bicchiere.

    Measuring spoon

    Spoon significa cucchiaio, ma questo strumento, che sembra quasi un portauovo, è in realtà un misuratore di dosi composto da due parti: una che misura 2 cl, mentre la più grande è di 4 cl. Ovviamente se non ne avete uno, potete misurare con una brocca graduata, ma state molto attenti a non sbagliare le dosi.

    Spremiagrumi

    Alcune preparazioni prevedono spremute di arancia o di limone e sicuramente avrete già in casa questo strumento. Prediligete quello manuale a quello elettrico, perché la frutta spremuta non si surriscalderà.

    Coltelli

    Iniziando la preparazione di un cocktail, munitevi di coltelli di varie dimensioni che possano aiutarvi anche nel taglio di alcuni tipi di frutta che vi faranno da decorazione.

    Bowl

    Grande zuppiera di cristallo in cui viene messa la bevanda a base di alcolici e frutta che verrà poi prelevata con un mestolo per versarla nel bicchiere.

    Oltre a questi strumenti indispensabili, potete divertitevi a procurarvi una serie di attrezzi come cannucce colorate, sottobicchieri, stuzzicadenti o spilloni colorati per prelevare pezzi di frutta con cui decorare il vostro cocktail.

    4 ricette di cocktail alla frutta

    Eccoci finalmente alla realizzazione di 4 cocktail alla frutta. Abbiamo scelto per voi due con base alcolica e due analcolici  per venire incontro alle esigenze di tutti.

    Rossini: cocktail alla fragola e prosecco

    rossini cocktail

    5PH/shutterstock.com

    In questo periodo in cui le fragole sono al top, non c’è niente di più sfizioso che preparare un cocktail a base di questo colorato frutto. Tra i tanti, il Rossini, un cocktail che rende omaggio al noto compositore, è fatto a base di fragole e prosecco ed è perfetto come aperitivo.

    Ingredienti per 4 persone

    • 500 g di fragole
    • 250 ml di prosecco brut

    Procedimento

    1. Per prima cosa lavate le fragole e asciugatele tamponandole con carta da cucina. Eliminate il picciolo e tagliatele a metà, avendo cura di lasciarne qualcuna intera per la decorazione finale.
    2. Mettete nel blender le fragole e azionate fino a ottenere una purea liscia. Versatela in una caraffa attraverso uno strainer o passino a maglie fitte, per eliminare tutti i semini. Aggiungete il prosecco e mescolate delicatamente con un cucchiaio lungo.
    3. Versate in bicchieri con l’aggiunta di cubetti di ghiaccio. Tagliate le fragole che avete tenuto da parte per la decorazione per lungo, partendo dal basso fino quasi a toccare il picciolo, di modo che possiate poi infilarle sul bordo del bicchiere, decorandolo assieme a cannucce colorate. Servite freddo.

    Strawberry Dawn

    strawberry dawn

    Elena Veselova/shutterstock.com

    Significa letteralmente “fragola albeggiante”, per via del colore chiaro. Ha una base alcolica ed è perfetto per un drink pomeridiano.

    Ingredienti per 2 persone

    • 3 cl di gin
    • 3 cl di crema di cocco
    • 3 fragole
    • 5-6 foglie di menta (facoltativo)

    Procedimento

    1. Inserite le fragole lavate e asciugate nel blender o frullatore assieme alla crema di cocco e el gin. Fate frullare per 15 secondi fino a ottenere una purea.
    2. Versate nel bicchiere, filtrando, e decorate con una fragola sul bordo, aggiungendo a piacere qualche fogliolina di menta per decorare. Servite freddo.

    Macedonia da sorseggiare

    macedonai da sorseggiare

    Africa Studio/shutterstock.com

    In questo caso il cocktail è una vera e propria macedonia di frutta opportunamente shakerata, al punto tale da poter essere bevuta.

    Ingredienti per 2 persone

    • 150 g di macedonia di frutta fresca a vostra scelta
    • 30 cl di limone
    • 50 cl di succo di pompelmo
    • 50 cl di succo d’ananas
    • 50 cl di acqua tonica
    • 20 cl di sciroppo di granatina

    Procedimento

    1. Per prima cosa lavate e sbucciate la frutta. Tagliatela in pezzetti piccoli e aggiungete il limone spremuto per evitare che si annerisca. Mescolate delicatamente.
    2. In una caraffa, versate il succo di pompelmo, quello d’ananas, l’acqua tonica e mescolate delicatamente.
    3. Nei bicchieri mettete due o tre cucchiai di macedonia di frutta sul fondo. Versate il mix di succhi e in ultimo aggiungete lo sciroppo di granatina che darà un bel colore rosso. Decorate con cannuccia colorata e uno spillone per prendere la frutta.

    Caipiroska alla ciliegia

    caipiroska alla ciliegia

    Saharosa40/shutterstock.com

    Rinfrescante e molto dissetante, da bere il pomeriggio o in una serata fresca, questo cocktail è una versione rivisitata della più famosa Caipiroska a base di vodka. Qui ve lo proponiamo con la ciliegia, con la possibilità di realizzarlo anche in versione analcolica.

    Ingredienti per 2 persone

    • 6 cl di Vodka (o acqua tonica)
    • 1 cl di liquore di ciliegia (o sciroppo alla ciliegia)
    • 8-10 ciliegie fresche
    • 1 lime
    • 1 cucchiaio di zucchero di canna

    Procedimento

    1. Per prima cosa, denocciolate le ciliegie e mettetele in freezer per qualche minuto. Mettete il lime tagliato in pezzi, lo zucchero di canna e le ciliegie ghiacciate nel blender. Aggiungete quindi la vodka e il liquore alla ciliegia e agitate senza esagerare, lasciando quasi interi i pezzi di ciliegia. Se preferite realizzare questo cocktail in versione analcolica sostituite la vodka con l’acqua tonica e il liquore con lo sciroppo di ciliegia.
    2. Versate nei bicchieri e decorate con qualche ciliegia intera, cannucce corte e spilloni colorati per prendere la frutta. Servite freddo.

    Che cosa ne pensate di questi cocktail alla frutta? Li preparerete in versione alcolica o analcolica, fedeli alle ricette originali o personalizzati a vostro piacimento?

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *