Dove fare aperitivo a Milano: i 10 posti migliori (secondo noi)

Giovanni Angelucci
2

Indice

     

     

    L’aperitivo è parte integrante del milanese: che si spacchi la schiena tutto il giorno o che si goda le ferie, al momento dell’aperitivo non rinuncerebbe mai. E con lui tutti i non milanesi che vivono nella capitale meneghina e che nel giro di un mese ne diventano cittadini assorbendone le mode, gli orari, i vizi. L’aperitivo è infatti, con quasi assoluta certezza, il primo rito a essere appreso quando ci si trasferisce nel capoluogo lombardo, vissuto prima come mezzo di integrazione, poi come momento vitale della giornata.

    Questa necessità goduriosa, senza cui oggi Milano non sarebbe la stessa, si declina attraverso migliaia di locali che propongono la formula dell’aperitivo. Diversi meritano l’abbonamento, molti la censura dovuta alla somministrazione di prosecco e arachidi di seconda mano. Ma se state leggendo questo articolo sapete già che siamo abituati a proporvi soltanto un po’ del meglio su piazza, variando tra genere e offerta. Andiamo alla scoperta dei luoghi più interessanti dove vivere il famoso “aperitivo” italiano, tenendo ben presente che le insegne degne di merito sono sparse un pò su tutta la città, rimane quindi difficile tracciare una mappatura a zone, ma di sicuro le zone molto turistiche (per intenderci Piazza Duomo) sono da evitare e di sicuro troverete interessanti quartieri come Porta Romana, Brera e soprattutto Isola. Ecco allora 10 locali da provare per l’aperitivo a Milano.

    Aperitivo Milano: 5 posti da provare assolutamente

    Cascina Guzzafame

    guazzafame milano

    Meravigliosa location, stupendo concept e incantevole atmosfera. È la Cascina Guzzafame di Gaggiano (Parco agricolo Sud Milano). A pochi chilometri dal cemento cittadino avrete modo di immergervi nella natura tra vacche, orto, formaggi, mozzarelle, ortaggi e il riso carnaroli coltivato su due degli ettari di proprietà. Tutto proviene dalla terra della famiglia Monti che vi accoglierà nella caratteristica corte settecentesca lombarda, dove vive da generazioni un’azienda agricola e agrituristica tra le più genuine nella provincia. Bottega, caseificio, fattoria didattica e orto bio per un aperitivo a base di birra artigianale e vini della zona. Se poi non vi basta fate qualche passo ed entrate nel nuovo ristorante Ada&Augusto: lo chef Takeshi Iwai insieme a Maria Giulia Magario ha elaborato un menù interamente realizzato con i prodotti della Cascina. È uno di quei posti naturali e veri di cui si sente la mancanza, mi darete ragione.

    Bicerin

    bicerin milano

    Cercate un salotto che non sia quello monotono di casa vostra? Stiloso e lungimirante il trio Silvia Amoni, Alberto Gugliada e Lorenzo Viola propongono la loro enoteca-wine room in zona Porta Venezia. Il Bicerin è classe ed informalità, qualità e stile. Un luogo particolarmente accogliente, evidentemente ben pensato e progettato, il concept architettonico nasce da un presupposto fondamentale: “il posto migliore dove assaporare un bicchiere di vino è il divano di casa tua”, spiega l’architetto del trio Lorenzo. 7 giorni su 7 per circa 800 etichette selezionate da stappare, accompagnate da pochi ma interessanti assaggi come la cocotte di riso venere, il tarallo di Napoli e le tartellette con foie gras o cream cheese.

    Dinette

    dinette milano

    Che sia colazione, pranzo o cena, la cucina di ringhiera di Dinette è pronta ad accogliervi per farvi assaggiare le “mezze del ballatoio” che richiamano alla memoria gli assaggi delle cucine dei vicini di casa (porzioni contenute da condividere), come si usava fare una volta. Un locale nuovo che da settembre 2015 lavora in via Bronzetti ed è aperto tutto il giorno. Non è raro trovare chi arriva ordinando un caffè e andando via dopo avere fatto cena passando la giornata tra i tavolini a lavorare con il proprio computer. Un indirizzo informale in cui assaggiare una cucina casereccia che spazia dai pici all’aglione alle polpette in umido, dalle sarde gratinate con pecorino, mandorle e uvetta alla tartare di Fassona. Mezze porzioni ma anche “piatti regolari”, torte della casa e caffè servito con la moka.

    Bagni Misteriosi

    bagni misteriosi milano

    “Un posto incredibile. Bar e ristoro ai Bagni Misteriosi” e ciò che vi aspetta all’interno della nuova (ha quasi 100 anni ma è stata appena riportata a nuova luce) Piscina del meraviglioso Teatro Franco Parenti, in zona Porta Romana. Non solo bagni e tintarella, ogni giorno dalle 18 è possibile sdraiarsi e sedersi ai tavolini per godere di un piacevole aperitivo a bordo piscina, ma rigorosamente scalzi. La proposta si rinnova di anno in anno e offre verdure biologiche, formaggi, pane e pizze realizzati con farine macinate a pietra del panificio Longoni, gelati e centrifugati, analcolici sono a base di frutta fresca (acque aromatizzate e tè artigianali, succhi di frutta biologici) e i cocktail, selezionati tra i più tradizionali. Ma bisogna aspettare che i Bagni aprano i battenti anche quest’anno per scoprire cosa riservano per il 2019.

    Pretesto

    pretesto milano

    Facebook.com/pretestoumbriafoodlovers

    Un bel ristorante umbro, se ne contano solo un paio in città. Oltre a pranzi e cene da Pretesto è possibile fare degli ottimi aperitivi bevendo interessanti etichette di vino e birra made in Umbria. Un bistrot&bottega in viale Montenero angolo via Campi (e ora anche a Como in via Albertolli 5). Tutto proviene dai produttori artigianali del territorio per portare l’Umbria in tavola nel cuore di Milano: dalle farine ai vini, passando per i migliori salumi, la carne chianina per il torta burger, le calde zuppe contadine. Di sicuro, però, dovrete provare la torta al testo: una focaccia impastata e cotta su un piatto di ghisa, il “testo” appunto, e successivamente farcita con il meglio della norcineria, da Pretesto in versione panino. Godetevi anche l’arvoltolo (tipica pizzetta fritta, anche dolce) e i fritti, perfetti per l’aperitivo insieme ad un calice di bollicine o anche in versione street food da asporto. Se invece volete soltanto acquistare un buona bottiglia e qualche squisitezza…accomodatevi! In caso voleste terminare l’aperitivo con un dolce, non perdetevi il gustosissimo tiramisù.

    Dry

    dry milano

    Facebook.com/Drymilano

    Uno dei locali più trendy dove vivere il vero aperitivo cool milanese! Innumerevoli le virtù di questo posto, anzi “posti”, perché Dry si trova sia in viale Vittorio Veneto che in via Solferino, al civico 33, ma concentriamoci su quest’ultimo: musica, luce soffusa, energia positiva, ottimo servizio e “gente giusta”, come direbbe qualcuno. La formula vincente è la pizza partenopea abbinata a una cocktail list fenomenale. Della prima si occupa il talento napoletano Lorenzo Sirabella, (lievitazione di 48 ore e proposta con ingredienti originali, lontana dalle classiche ricette), della seconda invece il virtuoso bar manager Federico Volpe che ha creato la “Made in Dry” con 8 nuovi cocktail da abbinare ad altrettante preparazioni: i drink non hanno nome, sono numerati da 001 a 008 e il gusto e il bello sta nello sceglierli (e riconoscerli) dalla base diversa con cui ognuno viene preparato. A tenere le fila è il direttore operativo di Dry Milano, Giovanni Biaggini, cavallo di razza in grado di fare la differenza nell’offerta internazionale milanese.

    Exit

    exit milano

    Facebook.com/pg/exitmilano

    Un bel giocattolino quello che lo chef Mathias Perdonomo del ristorante stellato Contraste, ha deciso di aprire un paio di anni fa insieme a Simon Press e al maître-sommelier Thomas Piras. È un chiosco ma di altissima qualità! L’idea è stata voler proporre qualcosa di davvero buono oltre i canoni normali della ristorazione, quindi non ci sono orari e la decina di piatti a rotazione come la quaglia con porcini o il tonno di coniglio vengono serviti a qualunque ora; in un chiosco appunto, nel centro di Milano. Avete mai incontrato in giro per la città meneghina un chiringuito che serve champagne e prodotti di livello? Ora c’è e che sia per colazione o per un brunch, per una merenda o un aperitivo, la carta da cui ordinare è a disposizione dall’apertura del mattino con le colazioni fino a mezzanotte, tra piatti e qualcosa di molto godurioso da stuzzicare, insieme a buoni cocktails e validi vini in mescita. Piazza Erculea.

    Agua Sancta

    agua sancta milano

    Facebook.com/aguasancta

    In Corso Garibaldi 110 il punto di riferimento per gli amanti dell’anima messicana. La fanno da padrone i distillati a base di agave, tequila e mezcal, che compongono una drink list suddivisa in tre sezioni: hot drinks, signature cocktails ed una parte super invitante  dedicata in toto ai Margarita: il “Mezcal Margarita”, il “Pomelo” con tequila agli agrumi e pompelmo, o il “Caliente”, piccante, a base di tequila Don Julio bianca, tequila infusa all’habanero, triple sec e lime. Ma ordinate dall’invitante proposta food altrimenti vi sbronzerete in men che non si dica! A disposizione i buoni tacos a base di tilapia (pesce) marinata nel lime e chile ancho (peperoncino), con salsa al mango e crescione d’acqua, o il tacos con pollo e salsa tomatillo. Più delicata invece la versione farcita con zucca al forno, protagonista anche di una gustosa e leggera vellutata. Un menù fresco con tapas veloci ma di alta godibilità, ideali per un aperitivo diverso. Inoltre il martedì è “Tacos Tuesday”, tacos 2×1 dalle 18.00 alle 22.00!

    Cannata Sicilian Bakery

    cannata sicilian bakery

    Facebook.com/cannatasicilianbakery

    Quattro generazioni radicate nella valevole panificazione in terra natia di Messina. Ormai, fortunatamente per i foodies esigenti, presenti anche a Milano Tommaso Cannata e il figlio Salvatore. È Cannata Sicilian Bakery, il luogo 100% siciliano che sforna il pane con grani antichi, propone il croccante e originale arancino prodotto con riso catanese, spaccia la buona focaccia messinese. La famiglia di Tommaso Cannata (un nome un perchè) allieta la clientela durante tutto il giorno ma scegliete il suo locale per l’aperitivo: cestini di pane, street food in formato mini, calzoni e “pitoni” con varie farciture, pizza, prodotti da rosticceria e gastronomia come le braciole messinesi e la caponata. Il tutto accompagnato da buone etichette di vino prevalentemente siciliane. In Corso Indipendenza 5.

    Un Posto a Milano (Cascina Cuccagna)

    un posto a milano

    Facebook.com/unpostoamilano

    Andateci quando c’è il sole a Milano e troverete un luogo che non vi aspettate nel centro di Milano. Se la qualità non eccelle quanto a offerta, il luogo è bucolico e i tavolini nel giardino di questa antica cascina ristrutturata sono numerosi, permettendo di bere e mangiucchiare qualcosa sotto i raggi del sole. Uno spritz non vi verrà di certo negato, dunque ordinatelo e accomodatevi nel salotto all’aperto in zona Porta Romana. In primavera ed estate lo spazio esterno pullula di gente, soprattutto di domenica!

     

    E il vostro aperitivo preferito a Milano qual è? Raccontateci nei commenti quali locali frequentate solitamente.

    Giovanni Angelucci

    Giornalista e gastronomo, collabora con numerose riviste e quotidiani che si occupano di cibo e viaggi tra le quali spiccano La Stampa, Dove e la Gazzetta dello Sport. I suoi piatti preferiti sono gli arrosticini (ma che siano di vera pecora abruzzese) e gli agnolotti del plin con sugo di carne arrosto. Dice che in tavola non può mai mancare il vino (preferibilmente Trebbiano Valentini o Barbaresco Sottimano).

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *