alberi di natale di pancarrè

Alberi di Natale… belli e buoni da mangiare!

Monica Face
3

Indice

     

     

    Chissà perché quando arriva Natale, preprarare gli antipasti tocca sempre a me! Non che mi dispiaccia, e con l’occasione mi diverto a creare sempre qualcosa di nuovo. L’anno scorso ho realizzato una cheesecake al salmone dandole la forma di un alberello e il successo è stato immediato. Così, sulla scia di quell’idea, ho pensato ad altre idee per portare in tavola degli alberi di Natale da mangiare: che siano piccoli e in monoporzione o presentati su un vassoio da portata intera, giocando con la forma si possono realizzare bellissimi alberi per antipasti o dolci. Eccovi qualche esempio.

    Alberi di Natale da mangiare dolci e salati

    Cosa hanno in comune tre ricette dolci e tre salate? Si presentano tutte con la forma del tipico albero di Natale: un rustico monoporzione, un albero con verdure e una disposizione creativa di antipasti crudi, sono le proposte salate. Golose crepes da farcire,  brownies decorati e una versione del tutto natalizia di un profiterol sono, invece, le idee per i dolci.

    Spiedini di alberi di Natale 

    rustici a forma di albero di natale

    Dementieva Iryna/shutterstock.com

    Un rustico o uno spiedino? No, meglio un “rustico” a forma di albero di Natale che è anche uno spiedino: basta un po’ di fantasia per portare in tavola un simpatico antipasto.

    Ingredienti per 8 persone

    • 4 rotoli di pasta sfoglia
    • 300 g di prosciutto cotto
    • 200 g di scamorza
    • 15-20 olive verdi denocciolate
    • 1 tuorlo
    • q.b. di latte

    vi occorrono inoltre

    • 15-20 spiedini di legno
    • 2 mele

    Procedimento

    1. Lasciate la pasta sfoglia a temperatura ambiente per dieci minuti; quindi, aprite due rotoli e sistemateli sul piano di lavoro. Farcite con prosciutto cotto e scamorza tagliata in fette facendo in modo di riempire anche i bordi. Sistemate gli altri due rotoli sopra; sigillate bene i bordi con un po’ di acqua e pressate per fare aderire la parte superiore con quella inferiore.
    2. Con una rondella per pizza, ritagliate dei triangoli con una base di 5 cm. Girate i triangoli e arricciateli su se stessi, infilzandoli dalla base con lo spiedino di legno. Adagiateli su una teglia rivestita con carta da forno e, dopo aver composto tutti gli alberelli, metteteli a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. In questo modo, acquistando rigidità, non si sfalderanno durante la cottura.
    3. Trascorso il tempo di riposo, prendete un tuorlo d’uovo, sbattetelo in una ciotolina e unitevi un filo di latte. Mescolate e ungete ogni singolo alberello. Infornate a 180 °C per almeno 30 minuti, girandoli dopo i primi 20. Spegnete quando avrete ottenuto un colore dorato e una superficie croccante.
    4. Sfornate gli spiedini e fateli raffreddare a temperatura ambiente. Inserite un’oliva verde sulla punta di ogni alberello; quindi, sistemate la mela in una ciotolina natalizia e infilzate gli spiedini di modo che restino tutti in piedi.

    Albero di brisée con broccolo e mozzarella

    albero di natale di pasta brisée

    shutterstock.com

    Questo è un antipasto che definirei da pizzico. Infatti, una volta cotto e sistemato su un piatto da portata, non occorre tagliarlo ma basta staccare un pezzetto di “ramo”. Ecco come realizzarlo.

    Ingredienti per 8 persone

    • 4 rotoli di pasta brisée
    • 200 g di broccolo
    • 2 spicchi di aglio
    • q.b. di olio extravergine d’oliva
    • q.b. di sale
    • 250 g di mozzarella
    • 2 tuorli
    • 20 ml di latte

    Procedimento

    1. Per prima cosa occupatevi del broccolo: lavatelo, tagliatelo in roselline, lessatelo in acqua bollente per 5 minuti e, poi, scolatelo. Fate scaldare un filo d’olio in una padella antiaderente e mettete due spicchi di aglio a rosolare. Quando saranno dorati, eliminateli e versate il broccolo. Fate cuocere per almeno 5 minuti, salando e aggiungendo, se occorre, altro olio. Quindi, spegnete e fate raffreddare.
    2. Tagliate la mozzarella in dadini e mettetela a scolare per eliminare il liquido in eccesso. Aprite i quattro rotoli di pasta brisée e disponeteli a due a due e ritagliate la forma di un grande triangolo. Spostate le due parti superiori e tenetela da parte. Farcite le due parti inferiori con il broccolo e la mozzarella e ricoprite con gli altri due triangoli tenuti da parte. Sigillate bene i bordi con un pochino di acqua.
    3. Con la punta di un coltello “disegnate” i rami degli alberi. Lasciate la parte centrale, circa 5 cm, intera, mentre sui due lati andate a ritagliare tante striscioline che diventeranno sempre più corte man mano che salite verso la punta. Dopo averli intagliati, prendete “ogni ramo” e giratelo su se stesso. Sigillate nuovamente i bordi qualora si fossero riaperti. Utilizzata la pasta avanzata creando delle stelline con un taglia biscotti che potrete sistemare qua e là per decorazione.
    4. Sistemate l’albero di natale su una teglia rivestita di carta da forno e mettete a riposare in frigorifero per almeno 20 minuti.
    5. Passato il tempo di riposo, estraete, rompete i due tuorli in una ciotola, unitevi un goccino di latte e, con questa mistura, spennellate la superficie dell’albero di natale. Infornate a 180 °C per almeno 30 minuti o, comunque, fino a che la superficie non appaia dorata e croccante. Servite tiepido.

    Albero “a crudo” per un aperitivo veloce

    antipasti a forma di alberi di natale

    shutterstock.com

    A volte non si ha proprio il tempo di pensare agli antipasti, vero? Niente paura, anche una semplice disposizione di formaggi e frutta può avere un effetto scenografico. Magari arricchitelo anche con la presenza di salumi tagliati a dadini. La cosa importante è che siano ingredienti “asciutti”.

    Ingredienti per 8 persone

    • 15/20 grissini
    • 150 g di formaggio provolone
    • 200 g di salame tagliato in dadini
    • 200 g di mortadella tagliata in dadini
    • 200 g di uva
    • 15-20 olive verdi
    • 15-20 olive nere

    Procedimento

    1. Essendo questo aperitivo tutto a crudo, l’unica accortezza che dovrete avere è quello di sistemarlo su un piatto da portata, meglio se rustico, come un tagliere di legno. In alternativa, scegliete un vassoio rettangolare.
    2. Tagliate il formaggio in dadini e fate lo stesso con il salame e la mortadella. Lavate, asciugate l’uva e staccate gli acini. Sgocciolate le olive verdi e quelle nere. Quando avrete tutti gli ingredienti a disposizione prendete i grissini e disponeteli come un grande triangolo. Spezzate alcuni grissini per simulare il tronco dell’albero di Natale.
    3. All’interno, partendo dalla base, sistemate gli ingredienti di cui avete un maggiore quantitativo. Proseguite alternando colori e sapori. Ricordate al momento di servire in tavola, di sistemare degli stuzzicadenti di modo che ogni commensale possa prendere il suo pezzetto di aperitivo.

    Alberi di… brownies 

    alberelli di natale di brownies

    Oksana Mizina/shutterstock.com

    L’impasto dei brownies, qui modificato per dare l’aspetto e la forma dell’albero di Natale, diventa ancora più goloso se arricchito da una superficie di cioccolato fondente.

    Ingredienti per 10 persone

    • 150 g di burro + altro per ungere la teglia
    • 50 g di cacao
    • 320 g di zucchero
    • 120 g di farina
    • 4 uova
    • 150 g di mandorle pelate
    • 150 g di cioccolato fondente
    • 80 g di cioccolato bianco
    • q.b. di colorante alimentare verde
    • q.b. di stelline di zucchero
    • 12-14 caramelle in bastoncini
    • q.b. di sale

    Procedimento

    1. Per prima cosa, tritate le mandorle e tenetele da parte. Sciogliete il burro in una casseruola e spegnete il fuoco. Incorporate un po’ alla volta il cacao e lo zucchero e mescolate delicatamente con una frusta. A parte, sbattete le uova e aggiungetele agli altri ingredienti.
    2. Unite la farina un cucchiaio alla volta, girando delicatamente per evitare la formazione di grumi. Aggiungete un pizzico di sale e, quando il composto sarà liscio e omogeneo, unite le mandorle tritate finemente. Versate il composto in una teglia di 30×20 centimetri unta di burro. Cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per 20 minuti. Quando la superficie apparirà lucida e compatta, sfornate e lasciate raffreddare.
    3. Estrate e ritagliate i triangoli. Fate fondere il cioccolato fondente e lasciatelo colare sulla superficie degli alberelli. Sistemate subito le stelline di zucchero di modo che rimangano attaccate. Fondete a parte anche il cioccolato bianco, aggiungendo poche gocce di colorante alimentare verde, e inseritelo in una siringa per pasticcere; quindi, decorate creando delle striscioline. Inserite, infine, i bastoncini di caramelle in ogni triangolino per simulare gli alberelli.

    Alberello di crepes

    alberello di crepes dolci

    Anastasia_Panait/shutterstock.com

    Vostro figlio ha organizzato una tombolata con gli amici e volete servire un dolcetto speciale? O ne avete semplicemente voglia anche voi? Con le crepes si vince sempre facilmente, ma se le presentate in forma di albero di Natale farete… Tombola!

    Ingredienti per 6 persone

    • 2 uova
    • 150 gr di farina 00
    • 200 ml di latte
    • 20 g di burro + altro per ungere la padella
    • 1 pizzico di sale
    • q.b. di cioccolata spalmabile (o marmellata)
    • q.b. di zucchero a velo
    • q.b. di cioccolato fondente

    Procedimento

    1. In un ciotola capiente versate le uova e sbattetele con una forchetta; quindi, unite il latte. Mescolate bene e aggiungete la farina setacciata, poco alla volta per evitare che si formino grumi. Aggiungete un pizzico di sale, sempre continuando a girare. Alla fine, unite il burro fuso intiepidito. Continuate a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo, vellutato e privo di grumi. Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e trasferite il composto a riposare per almeno 30 minuti in frigorifero.
    2. Trascorso il tempo, prendete una padella antiaderente per crepes, scaldatela e ungetela con una noce di burro. Versatevi un mestolo di impasto, avendo cura di distribuirlo velocemente su tutta la superficie facendo roteare la padella.
    3. Fatela cuocere per 1 minuto a fuoco basso. Non appena sarà dorata e i bordi della crepe inizieranno a staccarsi, giratela dall’altro lato aiutandovi con l’apposita spatolina o con un cucchiaio di legno piatto. Cuocete anche l’altro lato per 1 minuto circa, aspettando che prenda colore. Quando sarà pronta, mettetela su un piatto da portata.
    4. Dopo aver cotto tutte le crepes, farcitele una alla volta con la cioccolata spalmabile o con la marmellata, chiudendole a metà e poi ancora a metà. Sistematele una sopra l’altra su un piatto da portata, simulando un albero di Natale. Decorate a piacere con zucchero a velo o con cioccolato fondente fuso.

    Profiterol natalizio con formaggio dolce e salsa al miele 

    Di come realizzare fare i profiterol ne avevamo già dettagliatamente parlato; così sapete che, se volete preparare questa elegante versione natalizia, potete preparare i bignè in anticipo e congelarli, di modo che il giorno di Natale dobbiate solo farcirli con una crema al formaggio e lasciare che una cascata di miele li rivesta. Vi è venuta l’acquolina in bocca?

    Ingredienti per 8-10 persone

    per circa 50 bignè

    • 100 g di burro
    • 100 ml di acqua
    • 250 g di farina
    • 4 uova medie
    • un pizzico di sale

    per la farcitura

    • 350 g di formaggio fresco spalmabile
    • 4 cucchiai di miele
    • q.b. di succo di arancia

    per la salsa al miele

    • 2 noci di burro
    • 2 cucchiai di miele
    • 1 arancia non trattata

    Procedimento

    1. Per prima cosa, mettete a scaldare l’acqua e scioglietevi il sale; quindi, unite il burro e mescolate fino a farlo fondere. Togliete dal fuoco il tegame e aggiungete gradualmente la farina setacciata, girando accuratamente con una frusta per evitare la formazione dei grumi. Continuate a mescolare finché il composto non diventi una sorta di palla che si stacca dalle pareti. A questo punto, lasciate raffreddare.
    2. Quando il composto sarà freddo, unite un uovo, mescolate e, solo quando sarà completamente assorbito, inserite il secondo, poi ancora il terzo e il quarto. Il risultato finale deve essere un impasto denso che dovrete trasferire in una sac a poche.
    3. Foderate quindi una teglia con della carta forno e iniziate a creare i bignè di circa 2,5 cm di diametro. Abbiate cura di distanziarli per evitare che durante la cottura si incollino l’uno all’altro. Cuocete a forno caldo a 180 °C per circa 15 minuti, poi spegnete e fate raffreddare.
    4. Nel frattempo preparate la farcitura. Mettete il formaggio in una capiente ciotola. A parte, in un pentolino, sciogliete il miele quel tanto che basta per renderlo fluido. Unite anche il succo dell’arancia spremuta e versatelo nella ciotola con il formaggio, mescolando fino a rendere omogeneo. Trasferite in una sac a poche con bocchetta liscia e inserite poca crema al formaggio in ogni bignè, dopo aver forato delicatamente la base. Sistemate i bignè uno accanto all’altro, creando una base, e andate a salire diminuendo il diametro.
    5. Dopo aver completato l’albero di bignè occupatevi della salsa. Lavate accuratamente l’arancia e grattugiate la scorza mettendola da parte. Spremete il succo. In un pentolino con fondo antiaderente mettete il burro, fatelo fondere, e versate il miele girando delicatamente. Aggiungete il succo dell’arancia e girate ancora. Quindi, con uno spargimiele, prelevate un po’ di salsa e distribuite la salsa facendola colare sui bignè.

     

    Avevate mai pensato di servire un albero di Natale tutto da mangiare? Quale ricetta preferite? Scrivetecelo nei commenti.

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *