Spumante

5 Spumanti per brindare al 2016

Ilaria De Lillo

Il 2016 è alle porte e già da ora cominciamo a prepararci per inaugurarlo stappando una buona bottiglia di spumante. Gli italiani amano le bollicine e il rituale brindisi di San Silvestro merita i migliori prodotti per cominciare l’anno nel verso giusto, con parenti e amici. Solitamente i Brut sono indicati per iniziare il cenone con l’aperitivo, Demi-sec con i formaggi, Pas Dosè ed Extra Dry per accompagnare il pasto a base di pesce, Dolci per il panettone e pandoro, ma lo spumante è come il profumo: estremamente soggettivo. Dunque per celebrare l’anno nuovo sbizzarritevi nella scelta della migliore bottiglia che fa per voi ed ecco 5 consigli per il vostro brindisi di Capodanno.

 Brindisi

Brindisi di Capodanno: che Spumante scegliere?

 

1. Alta Langa DOCG Millesimato Brut 2009 Gancia

Questo spumante dell’azienda di Carlo Gancia prodotto da uve di Chardonnay e Pinot Nero può essere non solo il vostro vino da brindisi, ma anche a tutto pasto. Ha una spuma soffice con note di cedro, pompelmo, vaniglia e mela che lo rendono piacevolissimo da accompagnare ai dolci natalizi. Il prezzo oscilla tra i 16 e i 20 euro, e l’etichetta raffinata lo rende anche un regalo prezioso.

 

2. Abate Nero Extra Dry

Particolarmente adatto per il brindisi davanti a dessert di frutta e prelibatezze zuccherine del Natale è l’Abate Nero Extra Dry. Questo spumante classico, secco ed equilibrato, ha un profumo di frutta estiva e zucchero filato che si coniuga alla sua acidità per diventare la bottiglia delle feste. Prezzo tra i 18 e i 20 euro.

Spumante

3. Eliseo Bisol Cuveè del Fondatore

Anche questo è uno spumante classico, fiore all’occhiello dell’azienda Bisol come dedica al suo fondatore Eliseo. È un mix dei vigneti collinari veneti Pinot Bianco, Chardonnay e Pinot Nero, con un profumo delicatissimo di prato e fiori e si presta per un brindisi secco a suon di bollicine, anche per chi è a dieta e scansa la fetta di panettone. È uno spumante di fascia alta: il prezzo oscilla infatti dai 20 euro in su, quindi può anche diventare un pacco regalo da mettere in anticipo sotto l’albero.

 

4. Dirupo Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Brut

Ebbene sì, il Prosecco Valdobbiadene nella nostra top five non poteva proprio mancare. Nel terroir del prosecco l’azienda Andreola ha dato alla luce questa bottiglia eccellente sia nei profumi, sia nel package dall’abito elegante, pensato proprio per i momenti speciali. Ha un sapore floreale e fruttato molto delicato, il top dopo una fetta di crostata cacao e pere. Il prezzo è friendly nonostante la raffinatezza dell’etichetta: tra gli 8 e i 10 euro.

Bottiglie spumante

5. Intrigante Lambrusco Gasparossa di Castelvetro DOP Spumante Rosè Brut 2014

Dulcis in fundo, abbiamo scelto una novità curiosa per inaugurare il 2016, spumante Intrigante di nome e di fatto. È una chicca dell’azienda Zanasi che da vitigni di Lambrusco Gasparossa nel modenese ha inventato questo vino spumante rosé secco, fresco e armonico, un’invenzione ardita e alquanto interessante, proprio quello che ci vuole per dare una svolta al nostro cenone e brindare all’anno che verrà. Il profumo è fruttato, con un mix di lampone e viola che lo rendono davvero speciale. E intrigante è anche la bottiglia, rosa perlato con scritte dorate e riflessi di viola scintillanti, un pezzo di arredamento per la vostra tavola imbandita. Prezzo tra i 10 e i 13 euro.

E al vostro ultimo cenone di Capodanno ricordate con quale bottiglia avete brindato per l’anno nuovo?

 

Ilaria De Lillo

Nata a Foggia, vive a lavora a Bologna. Per il Giornale del Cibo scrive di approfondimenti, eventi e scuola di cucina. Il suo piatto preferito sono le polpette al marsala di nonna Francesca, perché “più che un piatto sono un correlativo oggettivo di montaliana memoria: il profumo di casa, le chiacchiere con papà, la dolcezza di mamma che prepara da mangiare, le risate con mia sorella e i cugini. Insomma, un tripudio di ricordi ed emozioni a tavola”. Per lei in cucina non possono mancare gli ospiti, “altrimenti per chi cucino?”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi