piatto di insalata con dentro un mattone

Quali rimedi contro il senso di pesantezza allo stomaco?

Federica Portuese
3

Indice

    Pasti abbondanti, dolci e qualche bicchiere di troppo sono i veri protagonisti delle feste: difficile resistere alla porzione in più anche se siamo già sazi, impossibile dire di no al dolce a fine pasto, e le bevande gassate (così come il vino) sono un vero piacere da condividere, a cui difficilmente si rinuncia. Ma questi sono anche alcuni dei motivi per cui spesso si presenta quel fastidioso senso di pesantezza allo stomaco, spesso difficile da tollerare.

    Cosa fare in questi casi? Come possiamo gestire al meglio queste occasioni di festa senza troppe rinunce? Come possiamo rimediare agli eccessi? Ecco qualche consiglio per trascorrere al meglio questo periodo.

    persone che mangiano insieme

    Pressmaster/shutterstock.com

    Che cos’è la pesantezza di stomaco

    La pesantezza di stomaco è un disturbo molto comune che si presenta soprattutto quando a tavola non si presta attenzione ed è caratterizzato da una sensazione di pienezza prolungata. Spesso è accompagnata da dolore, acidità, bruciore di stomaco, gonfiore addominale, eruttazioni e tutti gli altri sintomi della cattiva digestione. Generalmente, si tratta di una condizione temporanea che si risolve spontaneamente quando termina il processo.

    Il senso di pesantezza non colpisce solo persone che hanno difficoltà digestive, ma si presenta frequentemente dopo un pasto abbondante, soprattutto se sono presenti cibi o preparazioni molto elaborate.

    Quali sono le cause della pesantezza di stomaco

    Tra le possibili cause del senso di pesantezza di stomaco, ci sono anche alcune abitudini alimentari sbagliate. Ad esempio, consumare il pasto molto velocemente, prediligere cibi grassi e molto speziati, bere bevande gassate, alcoliche o molto fredde può determinare un rallentamento della digestione, e quindi un senso di pienezza e di pesantezza molto prolungato.

    Qualora la pesantezza di stomaco persista o si presenti a ogni pasto, è opportuno consultare il medico per escludere dispepsia funzionale, allergie o intolleranze o qualsiasi altra patologia a carico dell’apparato digerente.

    Senso di pesantezza allo stomaco: quali rimedi?

    Se dopo un pasto abbondante dobbiamo fare i conti con una digestione lenta, possiamo combattere il senso di pesantezza di stomaco con rimedi semplici e naturali, alcuni recuperati dalla tradizione, che possono aiutarci ad alleviare sintomi come il gonfiore addominale. Vediamo quali sono:

    • Finocchio crudo a fine pasto. Crudo o cotto, questo ortaggio è in grado di favorire la digestione, ma soprattutto di ridurre in modo efficace il gonfiore addominale e il meteorismo.
    • Masticare un pezzetto di zenzero crudo aiuta a combattere nausea e vomito, facilita la digestione stimolando la produzione di enzimi digestivi. In alternativa, diventa un ingrediente prezioso nelle tisane.
    • Tisane digestive. Malva, menta, alloro, anice, sono solo alcuni dei preziosi alleati della digestione che, in modo naturale, possono aiutarci a combattere i sintomi della pesantezza di stomaco.
    finocchio fresco

    Sabino Parente/shutterstock.com

    Il “Rimedio della nonna”: infuso di alloro e limone

    Tra i più famosi rimedi della nonna, spesso dimenticati ma sempre efficaci, troviamo un infuso speciale chiamato “canarino”, proprio per il suo caratteristico colore giallo. Si tratta di una bevanda calda a base di alloro e limone, utile dopo un pasto abbondante o come buona abitudine la sera prima di andare a letto. Questa tisana sfrutta i benefici dell’alloro e degli oli essenziali della scorza di limone; ha un effetto digestivo quasi immediato e di sollievo per lo stomaco. L’azione combinata di questi due ingredienti naturali favorisce la riduzione del gonfiore addominale eliminando quindi meteorismo e dolore.

    Ecco come si prepara.

    Ingredienti per una tazza:

    • 250 ml di acqua
    • la scorza di un limone biologico
    • una foglia di alloro

    Procedimento:

    • Lavate bene il limone e tagliate con un coltello la buccia, facendo attenzione a scartare la parte bianca che darebbe un sapore amaro alla bevanda.
    • Lavate bene l’alloro.
    • Mettete tutti gli ingredienti in un pentolino e lasciate bollire per circa 3 minuti.
    • Spegnete il fuoco e lasciate in infusione per altri 5 minuti.
    • Filtrate e bevete ancora caldo.
    infuso di alloro

    Heike Rau/shutterstock.com

    Prevenire il senso di pesantezza

    Il modo più efficace per combattere la pesantezza di stomaco è senza dubbio la prevenzione. Mantenere buoni abitudini a tavola, anche durante le feste, è indispensabile per evitare tutti i fastidiosi sintomi associati a una digestione lenta e difficile.

    Ecco quindi alcuni consigli:

    • dedicate al pasto tempo e attenzione, avendo cura di masticare bene ogni boccone. Una masticazione troppo veloce, infatti, non consente agli enzimi della saliva di pre-digerire il cibo, che di conseguenza arriva nello stomaco poco frammentato e, quindi, impegna più tempo a completare il processo.
    • Evitate cibi molto grassi e cotture elaborate: preferite quella in olio extravergine di oliva ed evitate il burro, aggiungete erbe aromatiche come timo, rosmarino, alloro, salvia e menta, che rendono i cibi e le preparazioni più digeribili, ma limitate le spezie (pepe, curry).
    • Non abbinate proteine diverse nello stesso pasto, perché questo rende la digestione molto più lunga e complessa. Ad esempio, evitate di associare salumi e formaggi, legumi e carne, uova e piselli.
    • Alzatevi da tavola prima di raggiungere pienamente il senso di sazietà.
    • Durante il pasto bevete solo bevande fresche o a temperatura ambiente;se possibile, evitate bevande fredde, gassate e zuccherate e bevete vino con moderazione.
    • Non cenate troppo tardi e, soprattutto dopo un pasto abbondante, cercate di fare una passeggiata tranquilla prima di mettervi a letto.

    Mantenendo buone abitudini a tavola anche durante le feste è possibile godere di questi momenti di convivialità con amici e parenti senza troppe rinunce e sapendo che è possibile, in modo naturale e semplice, rimediare a qualche eccesso. Anche voi soffrite, ogni tanto, di pesantezza di stomaco? Come la combattete?

    Federica Portuese

    È nata e vive a Catania ed è una biologa nutrizionista. Il suo piatto preferito è la pasta con le vongole: semplice e buonissima, fa sorridere tutti quelli che la trovano nella dieta; in cucina, per lei, non possono mancare: l'olio di Agira, perché è unico e speciale, in quanto è frutto della raccolta che ogni anno fa con amici e parenti, e un cucchiaio di legno che, come una bacchetta magica, trasforma e unisce i sapori.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *