ricetta originale della sangria

Sangrìa

Redazione

Com’è noto i piatti e le ricette più diffuse hanno la particolarità di avere moltissime varianti, specialmente quando si tratta di piatti e prodotti tipici nazionali, le varianti diventano tante quante sono le zone in cui essi sono consumati.

La Sangria, tipica bevanda spagnola dal colore rossastro, che prende il suo nome dalla parola “sangre” (sangue), sicuramente non sfugge a questa regola. Possiede molte varianti, come quella “chiara” ad esempio, tutte molto buone e dissetanti. Quella che vi proponiamo qui è la ricetta classica della sangria spagnola, suggerita dal Cucchiaio d’Argento.

La Ricetta Classica della Sangria

Gli ingredienti:

Per questa preparazione serviranno:

  • 3 cucchiai di zucchero
  • 3 albicocche
  • 1 arancia
  • 1 limone
  • 1 pesca
  • 1 mela
  • 1 bastoncino di cannella
  • fragole
  • acqua minerale gassata

La preparazione:

Si versa il vino in una coppa, aggiungendo lo zucchero, avendo premura di non mescolate. Si uniscono poi l’arancia e il limone sbucciati e tagliati a fettine, la pesca sbucciata a dadini, quattro fragole tagliate a metà, le albicocche a dadini, la mela sbucciata a fettine. Si immerge nel composto il bastoncino di cannella e lo si lascia macerare insieme alla frutta per mezz’ora. La sangria è pronta. Al momento di servire, si unisce alla bevanda un bicchiere di acqua minerale gassata e qualche cubetto di ghiaccio.

Una gustosa variante: La Sangria Chiara

Per gli amanti del vino bianco segnaliamo la variante chiara della Sangria suggerita sempre dal Cucchiaio d’Argento, in cui il vino rosso viene sostituito da un vino bianco tipo Vermentino Sardo ed è prevista l’aggiunta del Cointreau: una ricetta stuzzicante ma anche leggermente più alcolica di quella originale.

 

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *