ristoranti lago di como con vista

Dove mangiare sul Lago di Como: 8 ristoranti da provare

Angela Caporale
2

     

    Gli italiani hanno riscoperto il fascino dei laghi e dei luoghi più vicini a casa. È uno degli effetti della pandemia da Covid-19 che, a partire dall’estate 2020, ha trasformato il turismo di prossimità in un trend e permesso a migliaia di persone di scoprire meraviglie e delizie tipiche senza fare troppi chilometri e andare per forza oltre confine. Certo, il Lago di Como non ha bisogno di presentazioni. Reso celebre in letteratura dal Manzoni e frequentato dai VIP hollywoodiani sin dagli anni Trenta, è luogo suggestivo e di forte attrazione turistica. Meno noto, forse, per l’aspetto enogastronomico, ma non per questo privo di locali di ogni tipo con una vista mozzafiato sul lago, oppure ad appena due passi, e una cucina molto interessante. Per questo abbiamo selezionato 8 ristoranti sul lago di Como tutti da provare e privilegiando ambienti esterni, come verande e terrazze. Ovviamente, per trascorrere un’esperienza che sia al tempo stesso indimenticabile e sicura, è bene seguire gli aggiornamenti di queste settimane sulle normative e i pass per accedere ai servizi al chiuso.

    Ristoranti sul Lago di Como: 8 indirizzi da provare

    La cucina tipica della zona del Lario è basata su ingredienti semplici e genuini. Come in tutto il Nord Italia c’è l’immancabile polenta e, in questo caso, una vasta scelta di pesce di lago: alborette, agoni, bottatrice, persico e lavarello.

    Piatto tradizionale sono i Missoltini, detti anche Missultin, ovvero gli agoni pescati nel mese di maggio e poi essiccati al sole. Vengono conservati a strati con le foglie d’alloro all’interno di un recipiente che si chiama missolta con un coperchio di legno reso più pesante da alcuni sassi o pesi. Il pesce resta così sotto pressione per alcuni mesi e viene infine cotto brevemente sulla griglia, condito con olio e aceto e servito con polenta e vino rosso.

    Sul lago di Como, però, non troviamo soltanto cucina tradizionale, ma anche proposte di alto e altissimo livello. Come gli stellati Il Cantuccio (Albavilla), Mistral (Bellagio), Da Candida (Campione d’Italia), I Tigli in Theoria (Como), Berton al lago (Torno), Materia (Cernobbio),”L’aria (Blevio).

    Una proposta gastronomica che, insieme al panorama, vale decisamente il viaggio!

    Feel Como (via Filippo Caronti, Como in estate Villa del Grumello)

    Il Como è un piccolo ristorante che si trova, tradizionalmente, nel centro della città. Ma lo chef Federico Beretta ha scelto di spostarsi per la stagione estiva nella splendida sede di Villa del Grumello. La location è incantevole e la cucina è dedicata alla valorizzazione del pesce di lago.

    I Tigli in Theoria (Via Bianchi Giovini, 41, Como)

    tigli di theoria

    Theoriagallery/facebook.com

    Location protagonista ancor prima della cucina anche per I Tigli in Theoria che si trova nello Storico Palazzo del Vescovo, ubicato tra il Duomo e il lago, sempre a Como. Gli interni sono molto raffinati, ma anche all’esterno si può cenare o bere un drink in un ambiente affascinante. In cucina proposte di terra e d’acqua si alternano, grazie alle sapienti mani di chef Franco Caffara.

    L’Aria del Mandarin Oriental (Via E. Caronti 69, Blevio CO)

    Usciamo da Como per fare tappa al Mandarin Oriental Hotel di Blevio, dove si trova L’Aria ristorante con una stella Michelin che propone una cucina sofisticata e contemporanea. Splendida la terrazza, ma ogni spazio del locale è curato in ogni minimo dettaglio, come del resto anche la proposta gastronomica.

    Berton al Lago del Sereno Hotel (Via Torrazza 10, Torno CO)

    Sereno Hotel Ristorante

    Serenohotels · Hotel/facebook.com

    Il boutique hotel Sereno di Torno ospita l’intimo ristorante Berton al Lago. Un progetto nato dalla collaborazione tra lo chef Andrea Berton e lo chef Raffaele Lenzi. L’interessante proposta gastronomica, suggellata dal riconoscimento della Guida Michelin, si sposa perfettamente con la location. Interessante il menù degustazione “Vegetali, tuberi e radici”, interamente dedicato alla sperimentazione della cucina vegetale.

    Materia (Via Cinque Giornate 32, Cernobbio CO)

    La personalità e la creatività dello chef sono la caratteristica che fa la differenza anche per Materia a Cernobbio. Qui il giovanissimo chef è Davide Caranchini e propone una cucina tecnica, innovativa e creativa. Un occhio di riguardo ai vegetali, tutti a km 0 dall’orto del ristorante!

    Il Portico (Via A. Volta 1, Appiano Gentile CO)

    Ci spostiamo ad Appiano Gentile per fare una tappa gastronomica da Il Portico, il locale dello chef Paolo Lopriore, allievo di Gualtiero Marchesi. Qui ha sviluppato la sua idea di “mangiare in casa” per cui decide ingredienti, preparazioni e gusti da proporre al cliente che, con fiducia, si fa guidare in un percorso gastronomico che cambia ogni giorno.

    Trattoria del Porto (Via Del Pontile, Careno CO)

    trattoria del porto

    TrattoriadelPorto.Careno/facebook.com

    La Trattoria del Porto di Careno di Nesso è uno dei più antichi locali del lago di Como e già questo vale la visita. Ci si arriva a piedi oppure in barca, e si mangia in terrazza praticamente sull’acqua. Anche la proposta gastronomica è schietta e genuina, basata soprattutto sul protagonista della zona: il pesce di lago.

    Una finestra sul lago (Via Santa Marta 32b, Carate Urio CO)

    una finestra sul lago

    UnaFinestraSulLago/facebook.com

    A Carate, invece, c’è Una finestra sul lago. Ristorante che propone una cucina semplice e raffinata con una vista mozzafiato sullo specchio d’acqua. Materie prime di qualità e un grande amore per la cucina italiana sono gli ingredienti che lo chef Davide Foriglio mescola con sapienza e creatività.

    La Fagurida (Via Rogaro 17, Tremezzo CO)

    Chiudiamo il nostro percorso lungo le rive del Lago di Como a Tremezzina, piccola frazione di Rogaro. Qui si trova La Fagurida, piccolo ristorante con diverse salette, una veranda e una terrazza panoramica, dove si respira l’atmosfera dei rustici di una volta e si gustano i piatti semplici della tradizione.

    Avete altri indirizzi sul lago di Como da suggerirci? Scriveteci nei commenti!

    Passaporto friulano e cuore bolognese, Angela vive a Udine dove lavora come giornalista freelance. Per Il Giornale del Cibo scrive di attualità, sociale e food innovation. Il suo piatto preferito sono i tortelloni burro, salvia e una sana spolverata di parmigiano: comfort food per eccellenza, ha imparato a fare la sfoglia per poterli mangiare e condividere ogni volta che ne sente il bisogno.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *