ricette seppie

Come scegliere e cucinare le seppie: 3 golose idee

Luca Sessa

Da quando ho aperto il blog, nel 2011, e più in generale da quando mi occupo a tutto tondo di cucina, mi sono trovato ad interagire con tante persone, appassionati e molte casalinghe, grazie soprattutto alla partecipazione alla trasmissione televisiva “La prova del cuoco”, una importante vetrina. Ebbene, da laureato in statistica ed amante dei numeri, posso affermare con certezza che la domanda che mi è stata rivolta più spesso è “come posso cucinare le seppie senza farle arricciare?”.

Questa premessa per spiegarvi che mi capita spesso non solo di cucinare le seppie, ma anche di parlarne: elemento presente sulle nostre tavole anche grazie all’utilizzo del “nero”, è un mollusco che colonizza tutti i mari del mondo. Oggi ho scelto tre ricette molto interessanti da proporvi, per mostrare anche quante preparazioni si possano realizzare con  questo delizioso prodotto.

Consigli per acquistare e cucinare le seppie

seppie fresche

Quando si acquistano le seppie al banco del pesce bisogna prima di tutto far attenzione alle dimensioni, perché quelle più piccole potrebbero risultare gommose. Se si scelgono quelle fresche, occorre verificare che siano integre e coperte di inchiostro, oppure che abbiano la pelle lucida, più scura sul dorso e più chiara sul ventre.

Una volta acquistate, conviene congelarle per eliminare il rischio anisakis (parassita che infesta alcuni pesci e molluschi) e per intenerire le carni.

Per quanto riguarda la cottura, possiamo dire che la seppia non conosce mezze misure: o la si cuoce per pochissimi minuti o lo si fa per tempi prolungati che le consentano di ritrovare tenerezza. Per una cottura breve è consigliato l’utilizzo di griglia, piastra o padella. Se le preparate ripiene o in zuppe, invece, vanno cucinate a fiamma bassissima per 30-40 minuti, mentre se utilizzate la pentola a pressione saranno sufficienti 12-15 minuti dal momento del fischio.

Ricette seppie: 3 proposte da replicare in casa

Insalata di seppie e finocchi

insalata seppie finocchi

Piatto caratterizzato da grande freschezza e da un particolare mix di sapori, tra i quali spicca la sapidità della seppia ed il gusto dei finocchi.

Ingredienti

  • 4 seppie
  • 1 finocchio
  • 1 pompelmo rosa
  • 1 limone
  • q.b. olio extravergine
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Procedimento

  1. Pulite le seppie, eliminando oltre alle viscere anche i tentacoli. Lavatele con acqua corrente, asciugatele con carta da cucina e tagliatele a strisce molto sottili, utilizzando un coltello affilato.
  2. Affettate anche il finocchio a strisce sottili, e conditelo con qualche goccia di succo di limone ed un pizzico di sale.
  3. Sbucciate il pompelmo rosa, tagliatelo a metà e quindi a fettine, e conditelo con un pizzico di sale.
  4. Impiattate mettendo in ogni piatto qualche fettina di pompelmo e di finocchio. Condite le seppie con poco sale e poco succo di limone, distribuitele nei piatti, condite con pepe e olio extravergine e servite.

Risotto al nero di seppia

risotto nero di seppia

Il nero di seppia, dal sapore estremamente intenso, vi consentirà di conferire sapore ed un tocco di colore al vostro risotto (e qui potete scoprire 10 trucchi per prepararlo).

Ingredienti

  • 240 g di riso Carnaroli
  • 1 kg di seppie
  • 1 l di fumetto di pesce
  • ½ cipolla
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • ½ limone
  • q.b. nero di seppia
  • q.b. olio extravergine
  • q.b. pepe
  • q.b. sale

Procedimento

  1. Pulite le seppie, eliminando le interiora e conservando il nero, e lavatele con acqua corrente, quindi asciugatele e tagliatele a strisce molto sottili.
  2. Tostate il riso in una pentola calda nella quale avrete fatto imbiondire la cipolla tritata finemente assieme ad alcuni cucchiai di olio extravergine.
  3. Sfumate il riso con il vino bianco, quindi aggiungete un paio di mestoli di fumetto e cuocete a fiamma media.
  4. Quando mancheranno circa 2 minuti alla perfetta cottura del riso, unite il nero ed alcune strisce di seppia. Togliete dal fuoco, mantecate il risotto con olio extravergine ed aggiustate di sale e pepe.
  5. Impiattate il risotto e completate con alcune strisce di seppia cruda ed una grattugiata di buccia di limone.

Seppia in tempura al limone

tempura seppie

Una croccante tempura all’aroma di limone renderà davvero golose le vostre seppioline!

Ingredienti

  • 20 seppie piccole
  • 60 g di farina di riso
  • 40 g di farina 0
  • 150 ml di acqua minerale gasata
  • 1 limone
  • q.b. albume
  • q.b. sale

Procedimento

  1. Pulite le seppie eliminando le interiora ed il nero, lavatele con acqua corrente ed asciugatele.
  2. Preparate la tempura versando in una capiente ciotola le due farine precedentemente setacciate, ed unite a filo l’acqua gasata freddissima.
  3. Unite anche la buccia grattugiata del limone e un paio di cucchiai del suo succo, quindi ponete la tempura in frigo.
  4. Tagliate le seppie a strisce larghe utilizzando delle forbici, passatele nella tempura e cuocetele in un pentolino contenente olio di semi di arachidi a temperatura, cioè 180 °C.
  5. Scolate, fate asciugare su carta da cucina, salate e servite immediatamente.

Un’insalata, un cromatico risotto, e la frittura in tempura: tre modi completamente differenti per divertirsi in cucina con le seppie. E se siete in cerca di altre idee, ecco la ricetta dei “Troccoli al ragù di seppia.

Luca Sessa

Nato a Napoli, vive e lavora a Roma come food writer e food blogger. Nel 2011 ha aperto il Food Blog "Per un pugno di capperi" che, nato per essere una vetrina dei suoi piatti, è diventato un luogo di confronto tra appassionati. Il suo piatto preferito è la Torta caprese perché: "amo il cioccolato ed è da sempre la torta del mio compleanno. Dice che in cucina non possono mancare la pasta, una padella ampia e la passione. Ha collaborato con Dissapore, iFood, Excellence, Scatti di Gusto ed ora scrive per The Fork.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi