ricette pesce spatola

In guazzetto, con pinoli, al forno con patate: 3 ricette per gustare il pesce spatola

Monica Face
2

Indice

     

     

    Appartiene alla famiglia del pesce azzurro ed è conosciuto anche come pesce bandiera o sciabola. Particolarmente diffuso tra la Sicilia, la Calabria e la Campania, si pesca in tutti i periodi dell’anno, ma è in questa stagione che è più abbondante perché si avvicina maggiormente alla costa, mentre nel resto dell’anno vive in acque più profonde. Per questa ragione in primavera si trova più facilmente al mercato e oggi vogliamo darvi delle gustose ricette con il pesce spatola, raccontandovi prima qualcosa sulle sue caratteristiche.

    Caratteristiche del pesce spatola

    Questo pesce ha una forma allungata, leggermente schiacciata e una pelle dal colore argentato talmente brillante da far risaltare anche gli oggetti che si trovano vicini. La sua lunghezza può variare dai 50 e i 150 cm di lunghezza. La sua carne, bianca con sfumature di rosa, è tenera, delicata e magra. Particolarmente apprezzato per la poca presenza di spine, peraltro facilmente eliminabili, il pesce spatola ha un valore nutrizionale notevole, in quanto è ricco di omega 3 come gli altri pesci azzurri.

    Per essere certi della sua freschezza, oltre a verificare che l’occhio risulti brillante e convesso, occorre controllare che la pelle sia tesa, argentata, brillante e senza strisce sui fianchi. La compattezza delle carni è un ulteriore segno della sua freschezza.

    Ricette con il pesce spatola: consigli per consumarlo

    Essendo privo di spine, viene spesso sfilettato e utilizzato per realizzare involtini, oppure cotto alla griglia o, nella tradizione siciliana, “a cotoletta”. Ottimo anche infarinato e fritto. Noi vi proponiamo tre ricette: gli involtini con pinoli, dei filetti al forno con patate e altri in guazzetto.

    Involtini di pesce spatola con pinoli

    involtini pesce spatola

    Luigi Bertello/shutterstock.com

    Il ripieno di pangrattato aromatizzato con pinoli e scorza di limone, conferisce a questi involtini di pesce spatola un gusto davvero eccezionale.

    Ingredienti per 4 persone

    • 800 g di pesce spatola
    • 200 g di pangrattato
    • 2 spicchi di aglio
    • 1 limone
    • 2 cucchiai di pinoli
    • q.b. di pepe
    • q.b. di sale
    • q.b. di olio extravergine d’oliva
    • q.b. di prezzemolo

    Preparazione

    1. Fatevi pulire dal pescivendolo di fiducia il pesce spatola, facendogli eliminare la coda, la testa, le interiora, la spina centrale e quella laterale. Una volta a casa, sciacquate il pesce sotto l’acqua corrente, poi lasciatelo a scolare.
    2. In una ciotola, mettete il pangrattato e aromatizzatelo aggiungendo sale, pepe e prezzemolo tritato finemente. Sbucciate l’aglio e tagliatelo in fettine. Mescolate con una forchetta.
    3. Lavate il limone e tagliate la scorza senza prendere la parte bianca. Tagliuzzatela grossolanamente e aggiungetelo al pangrattato. Mescolate e fate insaporire tutto per un quarto d’ora. Fate tostare leggermente i pinoli in una padella antiaderente, poi aggiungeteli al pangrattato.
    4. Prendete i pezzi di pesce spatola e apriteli su un piano di lavoro. Eliminate le lamelle di aglio, poi mettete un cucchiaio di pangrattato aromatizzato all’interno e chiudeteli su se stessi, fermandoli con uno stuzzicadenti. Sistemateli in una pirofila foderata di carta forno, conditeli con olio, prezzemolo, pepe e, se vi è avanzato, ancora un po’ di pangrattato.
    5. Fate cuocere in forno caldo a 200° C per 15 minuti, poi abbassate a 180° C e proseguite la cottura con il grill fino a far venire una crosticina dorata in superficie. Servite caldi.

    Pesce spatola al forno con patate

    pesce spatola con patate

    AS Food studio/shutterstock.com

    L’accostamento delle patate con il pesce è un mix che mi piace molto. Ecco perché in questa ricetta ve lo propongo con l’aggiunta di un ingrediente che vi stuzzicherà.

    Ingredienti per 4 persone

    • 800 g di pesce spatola in filetti già puliti
    • 3 patate
    • 100 g di pistacchi
    • 150 g di pangrattato
    • un rametto di basilico
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • q.b. di olio

    Procedimento

    1. Per prima cosa, pelate e affettate le patate finemente. Adagiatele su una pirofila rivestita di carta forno, conditele con olio e sale e spolverizzatele con poco pangrattato. Infornate a 180° C per 10 minuti.
    2. Nel frattempo, occupatevi del pesce. Tritate grossolanamente i pistacchi e fateli saltare in una padella antiaderente per due minuti. In un piatto fondo, mettete il pangrattato e i pistacchi, poi aggiungete sale e pepe. Spezzettate le foglie di basilico con le mani e unitele mescolando tutto con una forchetta.
    3. Sistemate i filetti di pesce spatola su un piano di lavoro e copriteli con il trito di pangrattato. Estraete la teglia di patate dal forno e adagiatevi i filetti di pesce ben conditi. Versate un filo d’olio e fate cuocere in forno a 180° C per circa 15 minuti, fino a che si sia formata una crosticina in superficie. Se vi rendete conto che è necessario proseguire la cottura, proseguite ancora 5 minuti azionado il grill. Servite il pesce spatola su un letto di patate ben caldo.

    Pesce spatola in guazzetto

    pesce spatola guazzetto

    Chudovska/shutterstock.com

    Quando la materia prima è buona non servono tanti condimenti. Ecco perché in questa ricetta vi suggerisco un guazzetto veloce, per insaporire senza per questo coprire il sapore del pesce spatola.

    Ingredienti per 4 persone

    • 850 g di pesce spatola in filetti
    • 2-3 spicchi di aglio
    • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
    • 7-8 pomodorini
    • un ciuffetto di prezzemolo
    • mezzo bicchiere di vino bianco

    Procedimento

    1. Per prima cosa, sbucciate e schiacciate l’aglio e fatelo rosolare in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine. Una volta imbiondito, eliminatelo. Adagiate i filetti di pesce spatola, mettendo sul fondo della padella la parte con la pelle.
    2. Fate cuocere per un paio di minuti, poi irrorate con vino bianco e continuate la cottura fino a che questo sia completamente evaporato.
    3. Lavate e tagliate i pomodorini a metà e aggiungeteli nella padella. Coprite e proseguite la cottura per 5-7 minuti con coperchio. A metà cottura, salate e proseguite tenendo il coperchio sollevato per metà.
    4. Lavate e tritate un rametto di prezzemolo e aggiungetelo ai filetti. Dopo un paio di minuti spegnete e fate riposare. Servite il pesce spatola con guazzetto caldo o tiepido.

     

    Conoscevate il pesce spatola? Siete curiosi di cucinarlo o avete qualche ricetta da suggerirci?

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *