Radicchio Rosso di Asigliano

Identikit del Radicchio Rosso di Asigliano

Francesca Bono

Fiore d’inverno della terra vicentina, il Radicchio Rosso di Asigliano si coltiva nella pianura vicentina, nel punto in cui incontra le province di Verona e Padova. Il terreno di questa zona, fertile e leggero, ricco d’acqua, è l’ideale per la sua coltivazione.

Origini

Il radicchio è una cicoria di lontana origine asiatica, per secoli utilizzato come foraggio per gli animali e come surrogato del caffè. Introdotto nei terreni della Repubblica di Venezia attorno al ‘400, oggetto di studi nei giardini botanici veneti nel ‘500, solo nell’Ottocento il radicchio inizia ad essere consumato sulle tavole dei veneti.

Varietà

Due le varietà di radicchio rosso, distinte per epoca di maturazione e raccolta. La varietà precoce ha un cespo espanso medio-grande e foglie rosse con nervature bianche e aperte, grumolo compatto, serrato nella parte apicale e di forma leggermente ellittica. Si semina in pieno campo nella seconda metà di luglio; le foglie sono rosse fin dai primi stadi di sviluppo e per questo non richiede alcuna forzatura; la raccolta avviene già all’inizio di ottobre fino a tutto novembre.

radicchio rosso varietà precoce

 La varietà tardiva si semina invece ai primi di agosto e richiede una più lenta formazione del cespo. Ha foglie prevalentemente verdognole che virano al rosso solo in corrispondenza dei primi freddi, nel tardo autunno. La raccolta avviene tra dicembre e gennaio, e subito dopo si procede ai processi di forzatura, un periodo di stazionamento in cumuli sul campo, e imbianchimento, che donano al Radicchio Rosso di Asigliano quella sua colorazione tipica. Solo i cespi migliori e perfettamente sani vengono ripuliti e subiscono la raschiatura della radice, rigorosamente a mano.

radicchio rosso varietà tardiva

Caratteristiche

La coltivazione di questo prodotto è favorita in terreni sabbioso-argillosi, permeabili e profondi, con buona disponibilità d’acqua.

Il Radicchio Rosso è ricco di potassio, calcio, fosforo e vitamina C, povero di calorie e quindi adatto ad un’alimentazione leggera. Ha proprietà diuretiche e depurative utili per affrontare al meglio la fredda stagione invernale. 

Sagra del Radicchio Rosso

Ogni anno a Dicembre Asigliano dedica al Radicchio Rosso una Festa ricca di degustazioni e momenti culturali.

Utilizzo in cucina 

Il Radicchio Rosso di Asigliano Veneto è croccante, gradevolmente amarognolo, delicato e gustoso. Può essere utilizzato nella preparazione di insalate, risotti e sughi o come contorno per le carni rosse.

Si può conservare in frigorifero, nello scomparto dedicato alla frutta e alla verdura. La durata di questo ortaggio è di circa 4-5 giorni. Se cucinato, si mantiene per 2 giorni in frigorifero.

 

Francesca Bono

Nata a Bologna dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo segue le rubriche Tra frigo e dispensaMercato e Trend. Il suo piatto preferito sono gli gnocchi di patate con sugo di pomodoro e funghi perché adoro gli gnocchi che mi ricordano tanto mia nonna. In cucina non può mancare: l'ordine perché se non è tutto a posto non posso cominciare a risporcare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *