Proprietà asparagi

Tutte le proprietà degli asparagi, protagonisti della tavola primaverile

Elena Rizzo Nervo

Gli asparagi sono tra la verdura di stagione ad aprile, per cui è il momento giusto per farne incetta, approfittando della loro bontà, ma anche dei loro ottimi valori nutrizionali. Si tratta di germogli bianchi, verdi o viola, originari dell’Asia occidentale, già conosciuti nell’antichità, tanto che pare che Egizi e Romani ne fossero esperti coltivatori. Scopriamo, allora, questo ortaggio di stagione con l’aiuto della biologa nutrizionista Sarah Giuffrè, alla quale abbiamo chiesto quali sono le proprietà degli asparagi.

Le produzioni italiane

tipi di asparagi

Come riportato sul sito del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali italiano, nel nostro paese esistono alcune produzioni di qualità:

  • asparago bianco di Bassano (VI) – marchio D.O.P.
  • asparago bianco di Cimadolmo (TV) – marchio I.g.p.
  • asparago di Badoere (Padova, Venezia, Treviso) – marchio I.g.p.
  • asparago di Cantello (VA) – marchio I.g.p.
  • asparago verde di Altedo (Bologna, Ferrara) – marchio I.g.p.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche di questo germoglio commestibile, guidati dalla nutrizionista.

Proprietà asparagi: poche calorie, molte sostanze benefiche

“Questi ortaggi contengono circa 25 calorie per 100 grammi, molta acqua e pochi carboidrati”. Inoltre sono ottimi in quanto apportano minerali, vitamine e fibre, in particolare:

  • vitamina A
  • vitamina C
  • antiossidanti (glutatione, flavonoidi)
  • potassio
  • fosforo
  • calcio
  • acido folico.

asparagi verdi

Ottimi per depurarsi a primavera

“Le proprietà degli asparagi sono dovute proprio a queste sue componenti, infatti le sostanze antiossidanti risultano utili per la salute degli occhi, il potassio aiuta a contrastare il ristagno dei liquidi e a riequilibrare la pressione, così come il fosforo fa bene a ossa e denti. Inoltre il glutatione, sostanza presente anche nelle crucifere e nell’avocado è utile per depurare l’organismo da radicali liberi e componenti dannose”. In particolare tra le proprietà degli asparagi troviamo:

  • depurative e diuretiche
  • antiossidanti
  • protettive di pelle e mucose
  • benefiche contro la stipsi, in quanto agiscono da lassativi naturali
  • anticellulite.

Alcune controindicazioni

“La loro azione diuretica non li rende consigliati a coloro che soffrono di cistite, calcoli renali, prostatite in fase acuta, insufficienza renale e nefrite”. Inoltre, la dottoressa specifica che gli asparagi contengono anche purine e acido urico (che tuttavia si riducono con la bollitura): le purine sono sostanze presenti in tutte le cellule viventi, la cui produzione in eccesso viene espulsa con le urine, sottoforma di acido urico, perché con alte concentrazioni si rischiano alcune patologie. In particolare, gli asparagi “andrebbero evitati in caso di gotta e iperuricemia, ovvero la presenza nel sangue di concentrazioni elevate di acido urico”.

Come riconoscere gli asparagi freschi

asparagi controindicazioni

Gli asparagi andrebbero colti appena spunta la punta del germoglio, diversamente, se si aspetta di più, potrebbero ispessirsi ed essere, quindi, meno gradevoli al palato. Abbiamo già parlato di stagionalità, chiarendo che gli asparagi sono vegetali primaverili, per cui, come tutti i prodotti ortofrutticoli, andrebbero consumati in questo periodo, freschi. Per riconoscere i migliori, bisogna osservarli bene, evitando quelli legnosi o di colore spento. Come metodi di cottura si può scegliere se prepararli al vapore, mantenendo integre le proprietà organolettiche, oppure crudi, da aggiungere all’insalata.

Un ultimo aspetto, non meno importante, è la versatilità di questi vegetali, che si prestano a moltissime preparazioni: sono, infatti, ottimi da mangiare semplicemente conditi con un filo d’olio evo, ma sono anche perfetti per condire la pasta, come ingrediente per torte salate e frittelle, o come contorno, in particolare da accompagnare alle uova.
Se , conosciute le proprietà degli asparagi e i consigli di preparazione non vi abbiamo ancora convinto, non ci rimane che suggerirvi 3 squisite ricette primaverili per utilizzarli. Siete già ai fornelli?

Elena Rizzo Nervo

Elena è nata a Bologna, dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo si occupa di attualità, nutrizione e tendenze alimentari. Il suo piatto preferito é il Gateau di Patate, "perché unisce gusto e semplicità e conquista tutti". Per lei in cucina non può mancare una bottiglia di vino, "perché se c'è il vino c'è anche la buona compagnia".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *