Pane Di Monte Sant’angelo

Redazione

di Martino Ragusa.

Con 300 varietà di grano ancora oggi coltivate, la Puglia è la regione italiana con il record della biodiversità nella produzione del frumento. Ne consegue una grande varietà di pani, tutti di grande qualità e guidati da un fuoriclasse ormai famoso, il pane di Altamura DOP, talmente apprezzato per il suo sapore, la crosta croccante, la morbidezza e la capacità di mantenersi per più giorni che è esportato in molte città italiane. A Bologna, per esempio, l’ho sempre trovato con facilità. Più difficile trovare fuori dalla regione il pane di Monte Sant’Angelo, considerato il migliore del Gargano.
Sono pagnotte grandi, con crosta spessa e una mollica con alveatura regolare grazie alla lievitazione uniforme in cesti di vimini. La farina è di grano tenero, il lievito è naturale ed è cotto a lungo in forni a legna tenuti a temperatura moderata. Un’altra specialità è il “Pane di patate” con il 30% di patate schiacciate mescolate alla farina. Un tempo era preparato dalle famiglie più povere per integrare il frumento più caro. Dopo un periodo di divieto dovuto all’intento di reprimere eventuali frodi, ne è stata permessa di nuovo la panificazione per le sue innegabili caratteristiche di sapore e morbidezza.
Per l’acquisto del Pane di Monte Sant’Angelo e il Pane di Patate vi consiglio il
Forno Chichino
Via G.T. Giordani 25
71037 Monte Sant’Angelo (Fg)
Tel. 0884 56 53 33
E-mail: chichinopane@libero.it

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *