Organizzare un Tea Party

Come organizzare un perfetto Tea Party: 5 Regole d’oro

Maria Chiara Greco

Nella vita ci sono poche ore più piacevoli dell’ora dedicata alla cerimonia del tè pomeridiano”. Lo scriveva Henry James, in Ritratto di signora. E gli inglesi lo conoscono bene il potere rinfrancante di una buona tazza di tè, da offrire al momento giusto, da gustare in compagnia. Allora perché non ritagliarci delle ore piacevoli, organizzando un tè pomeridiano?

Tea Party

Di occasioni ce ne sono tante: un semplice incontro con le amiche; una festa di compleanno; un tè con le bambole per vostra figlia. Organizzare un tea party è anche un modo originale di festeggiare un’occasione importante, come una festa di fidanzamento, l’inaugurazione di un locale o un baby shower.
In questi casi potete rivolgervi a una tea party planner professionista, come Nicoletta Tul, oppure seguire i consigli che ci ha dato su come organizzare il perfetto tè delle cinque, così elegante, così british…

Ma aspettate, siete certi di voler organizzare un tè all’inglese?

 

5 Regole d’oro per organizzare un perfetto Tea Party

1. Gli stili. Tea party all’orientale o all’occidentale?

Tea party giapponese

“Il tè è una bevanda antica e con una cultura millenaria diffusa dall’Oriente all’Occidente. Il tè all’inglese è solo una delle possibili tradizioni da cui trarre ispirazione per organizzare il vostro tea party – precisa Nicoletta – Le alternative all’afternoon tea sono, ad esempio, un tea party giapponese, cinese o russo. Come prima cosa quindi scegliete lo stile del vostro evento e questo detterà tutti gli altri elementi a cui dovrete pensare: dalla scelta dei tè, al menu; dalla scelta delle porcellane, allo stile dei centrotavola”.

 

2. La scelta del tè. Un mondo di profumi e sapori

Se avete visitato uno dei tanti e-shop dedicati al tè che vi abbiamo suggerito, avrete di certo notato la varietà di tipi di tè da acquistare. Come fare a scegliere il tipo di tè giusto? Facciamo rispondere Nicoletta. “Ad orientarvi nella scelta ci penseranno i vostri sensi e lo stile che avete scelto. Per un tea party giapponese, ad esempio, vi dovrete orientare su una selezione di tè verdi giapponesi. Vi consiglio un buon sencha primaverile o se volete servire tè di gran classe vi consiglio un gyokuro o un matcha, due tè dalla buona persistenza umami.

Per un tè in stile russo orientatevi per miscele affumicate e agrumate di tè neri corposi.

Per un Afternoon in stile Inglese classico, un Orange Pekoe di Ceylon o un Keemun Cinese saranno perfetti; mentre per un dim sum in stile cinese scegliete uno sheng pu’er, un tè verde al gelsomino o un tè nero al litchi”.

 

3. Il menù di accompagnamento. Non solo biscotti

Dolci per tea party

Dolce, salato o entrambi. Anche quando si arriva alla decisione dei piatti che accompagneranno il vostro tè c’è l’imbarazzo della scelta: dai classici biscotti e pasticcini, agli scones, passando per sandwiches, torte e cupcake.  “Nel caso di un tea party Inglese, i sandwiches al cetriolo non potranno mancare così come una Victoria sponge cake. E non c’è tè alla russa senza blini e panna acida”.

Nel sito di Nicoletta, non mancano le proposte per scegliere il menu del vostro tea party.

 

4. Mise en place. L’eleganza è tutto

Non c’è dubbio che se state organizzando un tea party la vostra volontà è quella di distinguervi per originalità ed eleganza. Non fate, quindi, l’errore di cadere sui dettagli. “Tazze e teiere, posate e tovaglie… anche il più piccolo accessorio dovrà essere al suo posto, possibilmente in linea con il tema scelto.

Seguite anche le stagioni: in Primavera scegliete lino bianco candido da abbinare a tessuti floreali delicati, teiere di vetro o porcellana e fiori freschi; mentre in Inverno tessuti damascati e toni più caldi assieme agli argenti antichi renderanno la tavola molto chic”!
In fin dei conti, è o non è una cerimonia?

 

5. Bon ton. Gesti e galateo

Galateo del The

La cultura del tè, ovunque nel mondo, è sinonimo di accoglienza e di ospitalità. “Anche la preparazione e il modo in cui viene servito il tè rientrano tra le attenzioni che dovrete avere nei confronti dei vostri ospiti – sottolinea Nicoletta – Ma la cosa più importante è regalare ai vostri ospiti un momento piacevole e di svago, un momento in cui il tè unisce le persone e crea un istante che ricorderanno a lungo”.

Ringrazio Nicoletta per i preziosi consigli. Siete pronti ad organizzare un tea party che stupisca piacevolmente i vostri ospiti?

Maria Chiara Greco

Nata a Gallipoli, vive e lavora in provincia di Bologna. Per Il Giornale del Cibo segue la rubrica Food 2.0. Il suo piatto preferito sono i cannelloni della mamma. In cucina non possono mancare: tablet e spezie per trovare sapori sempre nuovi!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi