ce-chi-dice-no-all-olio-di-palma

L’olio di palma potrebbe essere sostituito ma non conviene

Adriana Angelieri

Olio di Palma: perchè è nocivo

Spesso definito anche“olio killer” a causa del suo alto contenuto di grassi saturi (49%, più del lardo),  l’olio di palma viene spesso utilizzato in virtù del suo costo basso e della sua capacità rendere i diversi prodotti alimentari più morbidi e spalmabili.

Per questo motivo, molte aziende alimentari fanno largo uso di questa tipologia di olio, sia che esso sia dichiarato dall’etichetta sia che rimanga nascosto ai consumatori.

L’inchiesta del Fatto Alimentare

A questo proposito, risulta particolarmente interessante e difficile l’inchiesta del fattoalimentare.it sull’olio di palma, nocivo per la salute, ma usato dalla quasi totalità di produttori industriali di biscotti, merendine, snack e creme dolci spalmabili.

Cosa dicono i produttori sull’uso dell’Olio di Palma?

 

I produttori parlano di insostituibilità per il raggiungimento di risultati quali la friabilità e la conservabilità.

Non è così. In realtà potrebbe essere sostituito da altro grassi, ma non conviene per il semplice fatto che costa pochissimo. Continua sul fattoalimentare.it

Adriana Angelieri

Siciliana trasferita a Bologna per i tortellini e per il lavoro. Per Il Giornale del Cibo revisiona e crea contenuti. Il suo piatto preferito può essere un qualunque risotto, purché sia fatto bene! In cucina non devono mancare: basilico e olio buono.

2 risposte a “L’olio di palma potrebbe essere sostituito ma non conviene”

  1. Avatar casimiro sostersic ha detto:

    sono stufo con l’ olio di palma quasi dappertutto c’è l’olio di palma cercavo uno strudel surgelato senza l’olio di palma ma non l’ho trovato se qualcuno mi può indicare la marca grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *