L’eco-picnic della CCS di Monfalcone è andato alla grande!

g.lagonigro

eco pic nic foto di gruppo

di Giuditta Lagonigro.

Una rinnovata coscienza ecologica, la voglia di incontrare vecchi amici e conoscerne nuovi, una splendida domenica di settembre: sono solo alcuni dei fattori che hanno determinato il successo del secondo eco pic nic organizzato dalla Compagnia del Cibo Sincero della Venezia Giulia. Luogo insolito ma molto apprezzato, attila, uno dei cani presenti al pic nicquello scelto per l’allegra scampagnata svoltasi lo scorso 16 settembre, lungo un tratto di costa dell’alto Adriatico: la verde oasi di Fido Lido a Muggia (Trieste), una struttura balneare unica nel suo genere, nata per accogliere i “Fido” con i loro padroni. Tre gli ospiti d’onore a quattro zampe della Compagnia: Cloe, Molly e Attila…

cesta da pic nicI soci sono arrivati a metà mattina con ceste e borse frigo piene di ogni leccornìa, i preparativi hanno richiesto un po’ di tempo, tutti i piatti dovevano essere sistemati secondo un preciso ordine di portata per rendere gourmand anche un eco pic nic, nel frattempo qualcuno placava i morsi della fame con uno stuzzichino. Ecco il menu alla carta, con i piatti preparati dagli chef del ristorante itinerante della Compagnia del Cibo Sincero della Venezia Giulia:

piatti sul tavolo, sarde in savorIl baccalà mantecato, le patate in tecia della coppia Linda – Adriano, la crema di melanzane (biologiche) preparate da Sandra che ha portato anche un buon salame Napoli, la torta salata con fichi e provolone diMario, il formaggio Tabor, le palacinke (omelette) di Luisa ripiene di marmellata di rose del giardino di casa, preparate da Mario, suo fratello, le sarde in savor con cipolla rossa e il presniz di Elena da Muggia. Io ho preparato la frittata di spaghetti e la torta salata con pollo e peperoni.

orzo alle erbePoi c’era l’orzo con le erbe dell’orto di casa e la crostata di Liliana, la buona pasta fredda e la crostata di Giuseppe e Patrizia, le  fresche verdure diGianni e Angela, le patate grappo di uva malvasia presi dai vigneti “dietro casa”, l’olio e l’aceto del Collio, lo sciroppo di ciliegia e tutto il necessario, fornello compreso per un bollente caffè, di Elena, Robert e Sebastian da Cormons. Una menzione particolare per Ritada Trieste – Aurisina sempre generosa nelle preparazioni culinarie arricchite da originali creazioni coreografiche le polpette per i caniQuesta volta si è “inventata” le bandierine con il logo della Compagna del Cibo Sincero… Ma non è tutto. Oltre al pane fragrante e alle polpette per i soci, Rita ha preparato anche uno spuntino per gli amici a quattro zampe: polpette di riso e carne servite in eleganti pirottini. Per la digestione ha offerto ai convenuti un buon liquore di Terrano, preparato in casa naturalmente! Anche la “cantina” era abbastanza fornita. La scelta spaziava tra vini delle Doc Collio, Grave, vini pugliesi, lucani, toscani, sloveni e austriaci!

coniglio frittoA conferma che le scampagnate favoriscono nuove conoscenze umane e culinarie, la scoperta di una nuova ricetta da pic nic presentata dalla gentile signora Paola Vettovani che, invitata a preparare un piatto adatto all’occasione ha proposto una ricetta appresa anni or sono da sua nonna: il coniglio fritto del quale ha spiegato la ricetta, raccontando con un pizzico di nostalgia l’atmosfera allegra e spensierata delle giornate all’aperto trascorse con la sua famiglia, un po’ di anni fa… Sempre a ricordo della tradizione Paola ha offerto a tutti, fichi macerati nella grappa.

tavolata del pic nicTra una portata e l’altra, i soci della Compagnia del Cibo Sincero hanno familiarizzato con i soci di Fido Lido ai quali hanno illustrato le finalità dell’iniziativa.  Lo stesso Carlalberto Dovigo, titolare di Fido Lido, ecologista per vocazione, si è complimentato con la Compagnia del Cibo Sincero auspicando una futura collaborazione per altre attività a stretto contatto con la natura. riposino pomeridiano...Mentre le signore chiacchieravano scambiandosi anche le ricette dei piatti gustati, i signori uomini, per smaltire le fatiche mangerecce hanno fatto un riposino, distesi sull’erba, godendo la brezza marina… Il pomeriggio è arrivato velocemente e tutti hanno contribuito alle pulizie finali per non lasciare in giro tracce di sporco. Anche questa volta l’eco pic nic ha raggiunto il suo obiettivo: cibo “da scampagnata” preparato a casa, utilizzo di piatti, posate e bicchieri in materiale biodegradabile, no plastica, raccolta  differenziata dei rifiuti, in spirito di amicizia e al grido di “non sprecare, non sporcare”!

un momento del pic nicLa Compagnia del Cibo Sincero della Venezia Giulia ringrazia tutti i soci, gli amici intervenuti all’eco pic nic e quanti hanno contribuito alla divulgazione dell’iniziativa; un grazie particolare a Adriano Bellini per la grande e generosa disponibilità data per l’organizzazione dell’evento. Appuntamento al prossimo eco pic nic, sul monte Quarin, nei pressi di Cormons (Gorizia).

Ecco tutto l’album di foto del Pic Nic

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *