di vanillina

Torta-cassata al cioccolato

Perchè torta-cassata? Ho deciso di chiamarla così perchè si tratta di un normale Pan di Spagna farcito di ricotta lavorata come se si dovesse preparare una cassata e poi ricoperta con una glassa al cioccolato. L’idea mi è venuta leggendo una rivista mentre aspettavo il mio turno dal dentista. Con le dosi che indico si

Ravioli dolci sardi di ricotta e mandorle (Culurjones de recottu o brotzu e mendula)

Ravioli dolci buonissimi con ricotta e mandorle o di sole mandorle. In sardo ravioli: culurjones, ‘ulurjones, angiolottos, culingionis, cululgiones ecc. La ricotta è chiamata nei vari paesi: recottu, rehottu, arrescottu, brotzu, brocciu.

Ravioli dolci sardi alle mandorle e marmellata di sambuco (culurjones o copulettas kin marmellata de savuccu)

Copulettas o culurjones, sono dei dolci sardi ripieni soprattutto di mandorle, ma anche di altri ingredienti come: miele, buccia d’arancia o limone, acqua di fiori d’arancio, albumi o tuorli, vanillina e marmellata (di more, di mele cotogne o di sambuco). Sono ricoperti di glassa e vengono tagliati con rotelle tagliapasta che danno dei bordi tipo

Pastiera napoletana come piace….a lei

In questa ricetta non ho scritto come piace a me come faccio di solito per due motivi. Il primo è perchè ancora non l’ho fatta e il secondo è perchè mi è stata passata da una amica e collega alla quale è stata data dalla mamma, anzianissima ma ancora molto arzilla, che l’aveva avuta dalla

Ciambelle al vino (viscuttedda ri vinu)

Traducendolo alla lettera, il termine viscuttedda (al singolare viscuttieddu) indica i biscottini di qualsiasi pasta o foggia essi siano fatti. Questa è una ricetta della memoria, nel senso che più nessuno, neppure i pasticceri modicani più anziani, la prepara. Una ricetta da mettere sulla zattera, quindi, e da rivalutare sia per la sua bontà, sia

La torta di tinuzza (torta morbida di frutta)

Mia madre si chiamava Agata, ma per tutti era Tina. Per mio padre era Tinuzza. Questa torta strepitosa la preparava proprio lei (da qui il suo nome) quando eravamo piccoli. Poi ne avevamo perso traccia, perché, prima per la sua malattia e poi dopo la sua scomparsa, non si riusciva più a trovarne la ricetta.

Rose del deserto

dolcetti leggeri e fantasiosi

Torta la bella elena

è il mio cavallo di battaglia

Migliaccio napoletano

dolce con ricotta e canditi,da mangiare anche con il cucchiaio quando è caldo,gustoso anche freddo, conserva la sua morbidezza e aumenta il suo sapore meridionale,tagliato con una spatolina che tira fuori una fettina coperta dalla sua crosticina dal gusto unico.

Buche de noel (rotolo di cioccolato)

Dolce Natalizio tipico della tradizione francese.

Torta mandorlata

E’ una torta abbastanza calorica ma molto buona