I menu vanno esposti!

Adriana Angelieri


di Martino RagusaBasta con gli italianucci furbi! Contrariamente a quanto avviene all’estero, in Italia solo alcuni ristoranti espongono al loro esterno il menu con i prezzi dei piatti. Di solito quelli delle città turistiche, proprio perchè gli stranieri sono abituati a verificare il prezzo del pasto prima di entrare nel locale e difficilmente vi si avventurano senza avere un’idea del conto che pagheranno. Il menu fuori lo vogliamo anche noi, e con tutti le sue voci, non con solo alcuni piatti ‘civetta’ a buon prezzo e quelli cari all’interno! Ma volte il menu manca del tutto, sostituito dalla sua recita ‘a voce’ fatta dal cameriere che, naturalmente, evita di dirci il prezzo delle portate. Invece, guarda un po’, noi italiani senza l’ ‘ucci’ finale siamo tipi che vogliono sapere quanto si spende in un risportante prima di entrarci. Siamo fatti male noi o le regole sulla trasparenza dei prezzi? Boicottiamo chi ci vuol far comprare gatte nel sacco, chiediamo leggi ad hoc.

Siciliana trasferita a Bologna per i tortellini e per il lavoro. Per Il Giornale del Cibo revisiona e crea contenuti. Il suo piatto preferito può essere un qualunque risotto, purché sia fatto bene! In cucina non devono mancare: basilico e olio buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *