Greenpeace loda Asdomar

Redazione

Secondo una severa e puntigliosa classifica di Greenpeace, è Asdomar la marca di tonno in scatola più virtuosa quanto a rispetto dell’ambiente e dei diritti dei consumatori e certificata “Friend of the sea”.
Le nuove confezioni si distinguono per un’etichetta che finalmente reca il nome comune e quello scientifico della specie di tonno inscatolata, l’oceano di provenienza e il metodo di pesca. In sostanza, l’azienda si è impegnata a usare solo specie di tonno non a rischio di estinzione e pescate con metodi sostenibili, non aggressivi verso l’ambiente marino, rispettosi delle altre specie e degli esemplari più giovani. Sono la pesca con la canna e la pole & line: creazione di vortici capaci di aspirare gli esemplari più grandi e successiva pesca con canna.
L’etichetta dichiara che il pesce in questione è il tonnetto striato (Katsuwonus pelamis). Dal codice di produzione è possibile rintracciare tutti i documenti relativi alla filiera di produzione.
Una volta tanto, una buona notizia dal mondo delle scatole.

di Martino Ragusa

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi