cucinare la zucca

La zucca: ricette e consigli per gustare la regina d’autunno

Monica Face
2

Indice

     

    Zucca, regina d’autunno. Sarà per il colore caldo, sarà perché ci faccio le prime zuppe della stagione, sarà per i suoi molteplici benefici, ma quando arriva ottobre e vedo la zucca ne prendo sempre un bel pezzo e mi diverto a inventare ricette nuove. Questo ortaggio, infatti, si presta a diverse cotture, dalle più salutari alle più golose. Oggi vediamo quali sono i metodi, i trucchi e le ricette per cucinare la zucca alla perfezione.

    Come pulire la zucca

    A seconda del tipo di zucca che comprate cambia il modo di tagliarla e pulirla: se si tratta, ad esempio, della zucca allungata, solitamente priva di semi, sarà sufficiente tagliarla in fette alte e poi sbucciarla. Se invece avete optato per quella bitorzoluta, la classica di Halloween per intenderci, sarà più opportuno prima farne degli spicchi, in modo da poterla maneggiare con più sicurezza, poi privarla dei semi e dei filamenti interni, sbucciarla e infine tagliarla a seconda della preparazione. Una volta aperta, la zucca si conserva in frigo per 3-4 giorni, mentre intera dura anche fino a 3 mesi.

    Come cucinare la zucca

    gnocchi di zucca

    DronG/shutterstock.com

    Avete scelto una cucina salutare? Oppure volete creare un antipasto sfizioso? Come usarla come condimento per un primo piatto o un contorno colorato? Ecco alcuni metodi per cucinare la zucca.

    Al forno

    Una delle preparazioni classiche della zucca è al forno: un ottimo metodo per farne asciugare l’acqua in eccesso e poi usarla per la realizzazione di ripieni o condimento degli gnocchi. Per evitare che si secchi, vi suggeriamo di coprirla con un foglio di alluminio e farla cuocere a 180° C per almeno 30 minuti.

    Bollita

    Il modo più salutare di usare la zucca. Prendete una pentola con tre-quattro dita di acqua, portatela a bollore, aggiungete sale e lessate la zucca. Una volta cotta, schiacciatela e utilizzatela per condire un primo piatto o per preparare un purè. L’acqua di cottura avanzata potrà poi essere usata per risotti, zuppe e minestre.

    Al vapore

    zucca al vapore

    Kaban-Sila/shutterstock.com

    Se la ricetta non prevede di utilizzare l’acqua di cottura, si può usare il cestello per cuocere la zucca al vapore. Resterà leggera e le sostanze nutritive saranno inalterate. Anche in questo caso potrà essere usata come contorno, condita con sale e olio, oppure come base per un ripieno.

    In pentola a pressione

    Se avete fretta vi suggeriamo l’uso della pentola a pressione. Dopo aver pulito e tagliato la zucca in pezzi grossolani, aggiungete un paio di dita d’acqua e fatela cuocere per 10 minuti a partire dal fischio. Sollevate quindi la valvola, eliminando la pressione, poi aprite e utilizzate la zucca secondo la preparazione che prevede la ricetta.

    Fritta

    zucca fritta

    BrentHofacker/shutterstock.com

    Se dovete organizzare una cena finger food, la zucca fritta sarà uno sfizioso piatto da aggiungere alla vostra tavola. Per cuocerla alla perfezione, seguite queste accortezze: una varietà di zucca soda e farinosa potrà essere cotta direttamente nell’olio bollente. Se invece avete optato per una tipologia più ricca d’acqua, vi suggeriamo di creare una pastella di acqua e farina dove immergerla prima di friggerla. La pastella creerà una sorta di protezione rendendola croccante. E ricordate: il sale va messo solo alla fine!

    Al microonde

    Dopo averla tagliata in fette, fatela cuocere alla modalità “crisp” per 8-10 minuti. Aggiungete una spolverata di pangrattato per renderla più croccante e proseguite la cottura per altri 4-6 minuti.

    Grigliata

    Un ottimo contorno da preparare in poco tempo: affettate la zucca non troppo alta e passatela sulla griglia per un paio di minuti per lato. Una volta cotta potete condirla con sale, olio e un goccio di aceto balsamico. Potete anche aggiungerla a una verdura da ripassare in padella, per creare un bellissimo effetto cromatico.

    3 ricette con la zucca

    Come avete visto, questo ortaggio si presta a numerose cotture e quindi a diverse tipologie di piatti. Ora che li abbiamo illustrati, andiamo a vedere nel dettaglio qualche ricetta per cucinare alla perfezione la zucca.

    Crema di zucca

    crema di zucca

    NatalyaBond/shutterstock.com

    In inverno mi risolve davvero la serata. Oltre a essere veloce da preparare è salutare e ricca di vitamina, che durante i mesi freddi non fa mai male. Con l’aggiunta di qualche ingrediente diventa golosa anche per bambini. Una bella trovata per far mangiare verdure, no?

    Ingredienti per 4 persone

    • 750 g zucca
    • 3 carote
    • 1 patata
    • 1 cipolla
    • q.b. di sale
    • q.b. di olio
    • q.b di pepe macinato fresco
    • q.b. di crostini
    • q.b. di parmigiano

    Procedimento

    1. Pulite la zucca, privandola di semi e buccia, e tagliatela in pezzi grossolani. Pelate le carote, la patata e tagliatele in pezzi e aggiungete una cipolla sbucciata. Versate tutto il preparato in pentola a pressione aggiungendo due-tre dita di acqua ma non di più in quanto queste verdure producono già molto liquido di vegetazione.
    1. Chiudete la pentola a pressione e fate cuocere a fuoco medio fino al momento del fischio. Quindi abbassate al minimo il fornello e calcolate 10-12 minuti. Sollevate la valvola e, appena ultimato lo sfiato, aprite il coperchio. Con un frullatore a immersione riducete le verdure in crema. Aggiustate di sale e versate un filo di olio a crudo.
    1. Al momento di portare in tavola servite aggiungendo qualche crostino e, se vi piace, un po’ di pepe macinato fresco e una spolverata di parmigiano grattugiato.

    Polpette di zucca

    Stanchi delle solite polpette di carne? Questa volta ve le proponiamo in versione vegetariana, leggere da fare al forno.

    Ingredienti per 4 persone

    • 500 gr di zucca
    • 2 patate
    • 1 uovo
    • 100 g di parmigiano grattugiato
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • 100-120 g di pangrattato
    • q.b. di olio extra vergine di oliva (in caso di frittura)

    Procedimento

    1. Pulite la zucca, privandola dei semi e della buccia. Sbucciate la patata e sistemate le verdure nel cestello per la cottura a vapore e fate cuocere per circa 20 minuti o comunque fino a quando risulteranno morbide.
    2. Schiacciatele con l’aiuto di una forchetta o di una schiacciapatate, sistematele in una ciotola e fate raffreddare. Unite quindi l’uovo, il parmigiano, il sale, il pepe e poco pangrattato. Mescolate tutto fino a ottenere un composto morbido ma omogeneo. Se occorre mettete ancora un cucchiaio di pangrattato. Prelevate una parte di impasto e con l’aiuto di entrambe le mani create le polpette, mettendole in un piatto via via che sono pronte.
    3. Sistematele su una placca da forno e cuocete a 180° C, per circa 25 minuti. Servitele calde. In alternativa potete friggere le polpette in abbondante olio caldo, facendole dorare un paio di minuti per lato.

    Zucca grigliata: contorno o antipasto sempre a portata

    zucca alla griglia

    Larisa Blinova/shutterstock.co

    Preparare la zucca e tenerla a portata di mano per un antipasto o per insaporire delle verdure lesse, creando un bellissimo effetto cromatico, oppure per realizzare dei crostini come antipasto. Ecco come conservare la zucca grigliata sott’olio.

    Ingredienti

    • 500 g di zucca già pulita
    • q.b. di  sale
    • q.b. di  olio extravergine d’oliva
    • q.b. di  aceto balsamico
    • q.b. di  prezzemolo
    • q.b. di  aglio
    • q.b. di aceto di vino (facoltativo)
    • q.b di peperoncino

    Preparazione

    1. Per prima cosa tagliate la zucca in fette non troppo fini. Grigliatele un paio di minuti per lato, poi toglietela e tenetela da parte. Quando avrete finito potete usarla subito come contorno e condirla con sale, olio, prezzemolo tritato e un goccio di aceto balsamico.
    2. Se invece volete conservarla, toglietela dalla griglia quando è ancora scrocchiarella. Preparate una pentola con metà acqua e metà aceto, portatela a bollore e scottate le fette di zucca grigliate per un minuto appena. Scolate e tenete da parte. Tamponate con carta da cucina, poi sistematela in vasetti, puliti e asciutti, alternandola a fettine di aglio e, se vi piace, qualche pezzetto di peperoncino. Coprite tutto con olio extravergine d’oliva.
    3. Avvitate il tappo e procedete alla sterilizzazione: immergete il barattolo ben chiuso in una pentola e versate acqua fino a coprire completamente il vasetto. Dal momento in cui inizia a bollire calcolate 30 minuti. Quindi spegnete e fate raffreddare, poi verificate che il sottovuoto sia avvenuto correttamente. La zucca in vasetto può essere conservata anche diversi mesi.
    4. Una volta aperta potete tenerla in frigo per una settimana, dieci giorni, avendo cura di rabboccare l’olio. Usatela per arricchire una verdura o per dei crostini da servire come antipasto. In questo modo avrete un antipasto sempre a portata di mano, per una serata improvvisata con gli amici.

     

    Se anche voi andate matti per questa verdura autunnale e volete divertirvi a cucinarla non vi resta che sbirciare nel nostro ricettario, dove troverete tanti piatti golosi.

     

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi