compagnia del cibo sincero sicilia

“Nel Borgo più Bello D’Italia” con la Compagnia del Cibo Sincero Sicilia

Redazione

Il 19 agosto, a Sambuca di Sicilia (AG), nello splendido scenario Arabo–Normanno, proclamato nel 2016 “il Borgo più Bello d’Italia”, si è svolto l’evento “I Luoghi del Gusto e Vini pluripremiati” . L’Iniziativa, all’insegna del buon cibo e del buon vino, è stata organizzata dalla Compagnia del Cibo Sincero Sicilia, presieduta da Paola Armato.

I Soci e gli amici della Compagnia sono entusiasti, vogliono respirare l’aria del Borgo e degustarne i Sapori. E’ un caldo pomeriggio, ma non rinunciano a salire a piedi lungo il Corso Umberto I, dopo aver visitato il gioiello ottocentesco, il Teatro Comunale “L’IDEA” e l’Istituzione Gianbecchina.

minne

 

Raggiungono Piazza della Vittoria per la degustazione della specialità del Borgo “li Minni di Virgini” (Seni di Vergine). La ricetta risale a Suor Virginia del Collegio di Maria, che nel 1725 ha preparato un dolce innovativo per il matrimonio del figlio della Marchesa di Sambuca.

Dopo questa ghiottoneria, riprendono il cammino e raggiungono la parte più alta e più antica del Borgo Arabo, “Lu Calvariu” (il Terrazzo Belvedere), visitano la Chiesa Madre, il quartiere arabo “Li sette vaneddi” (Vicoli Saraceni) e le “Purreri” (cave sotterranee in pietra).

Alle ore 20.30 circa Baldo e la moglie Giuseppina, titolari del Ristorante IL DUCA, ci attendono, peraltro, il Ristorante è ubicato fuori dal centro abitato, direzione nord, in contrada Adragna, dove villeggiano i Sambucesi nel periodo estivo.

Il menù rigorosamente a base di pesce. S’inizia con un piatto ricco di pesce locale (Sciacca e Mazara del Vallo) insalata di polpo, cozze gratinate, caponata di pesce spada, spatola in agrodolce…

piatto evento

A seguire paccheri con gamberetti, ananas e pistacchio ed ancora cernia a forno e gamberoni di Mazara del Vallo e anguria. Tutto questo accompagnato da due vini di eccellenza siciliana: Etna Bianco DOP Sicilia delle Cantine Patria, prodotto a Solicchiata, piccola frazione di Castiglione di Sicilia (CT).

Le Cantine Patria nascono negli anni ’50 a Monreale (PA) in c/da Patria, nel 1998 Francesco Di Miceli presidente delle Cantine Patria, rileva la cantina Torrepalino, storica cantina ubicata sul versante nord dell’Etna. Il presidente Di Miceli decise, quindi di modificare il nome trasferendo l’eredità a Solicchiata.

Monte Olimpo Bianco IGP Terre Siciliane della omonima Cantina. “Un blend di Inzolia (80%) e Chardonnay (20%) che conquista per la sua struttura e persistenza aromatica, rapisce già al naso per l’intensità dei profumi e la finezza, note fruttate ampie e in bocca presenta un buon corpo e una lunga persistenza aromatica. I vigneti sono coltivati sulle colline di Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento. Un territorio questo, che per le condizioni climatiche, genera grandi vini dai tratti unici”.

compagnia del cibo sincero

Giovanni Maggio, titolare della Cantina Monte Olimpo, continua a sorprenderci con una nuova etichetta “il Grillo” di Monte Olimpo, Degustazione in Anteprima per la Compagnia del Cibo Sincero Sicilia, ed ancora, tra gli applausi e i ringraziamenti dei partecipanti, Piero Rotolo direttore di Egnews consegna la vetrofania “luoghi del Gusto” al titolare e chef del DUCAluogo del gusto da assaporare, cucina di terra e di mare, fra tradizione e innovazione…” e l’Etichetta D’oro 2016 – a Giovanni Maggio per il suo “Sublime Nettare”

Foto di Rosario Micieli

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *