come pulire il barbecue

Trucchi e consigli per la pulizia del barbecue

Monica Face
2

 

Indice

     

    Arriva il caldo e torna la voglia di fare una grigliata. Come vi avevo già raccontato parlando dei 10 errori da evitare quando si fa la brace, per me è una vera passione e ogni scusa è buona per accendere il fuoco. Sì, ma dopo che seccatura lavare tutto, vero? Detergere la griglia, sgrassare gli attrezzi, per non parlare della manutenzione del braciere: sembra essere un gran fatica! Dopo avervi già dato qualche suggerimento per individuare le differenze tra le diverse tipologie, oggi vorrei darvi qualche dritta per eliminare facilmente odori e sporco: ecco come pulire il barbecue in maniera corretta.

    Come pulire il barbecue:  i trucchi per renderlo splendente

    A prescindere dal tipo di barbecue che avete a disposizione, potete scegliere se eseguire la pulizia a freddo o a caldo. Vediamo le differenze di queste due modalità.

    Pulizia a caldo

    Prima che la griglia si raffreddi, potete strofinarla con una cipolla o con mezzo limone. Ovviamente state molto attenti a non avvicinarvi troppo per evitare di scottarvi: infilzateli con il forchettone e strofinate la griglia per eliminare le incrostazioni. In alternativa potete usare anche una apposita spazzola in metallo per eliminare il grasso in eccesso, sempre facendo attenzione a non scottarvi.

    Pulizia a freddo

    Se invece vi siete intrattenuti con gli amici a chiacchierare e la griglia è ormai fredda, rimuovete completamente la cenere o la carbonella ed eliminate grossolanamente le incrostazioni di grasso usando apposite spazzole in metallo. In alternativa potete utilizzare  un po’ di stagnola appallottolata per strofinare la griglia ed eliminare il grasso in eccesso.

    come pulire il barbecue a carbonella

    Ad ogni tipo di barbecue la sua pulizia

    Pulire in maniera accurata il braciere dopo l’utilizzo non è soltanto una questione di igiene. Una cattiva manutenzione, infatti, potrebbe far sì che il barbecue duri di meno, creando strati di ruggine. La presenza di grasso non correttamente eliminato dalle pareti potrebbe creare una formazione di fumo eccessivo negli utilizzi successivi. Per rimuovere il grasso, l’odore di cucinato, ma anche per fare in modo che il vostro barbecue sia preservato da ruggine, ci sono alcuni piccoli accorgimenti da seguire, che variano a seconda se il vostro barbecue è a carbonella, a gas o elettrico.

    Come pulire il barbecue a carbonella

    È la classica brace, solitamente rotonda o rettangolare, realizzata in ferro rivestito, leggero, con possibilità di inserire una griglia a diverse altezze. Per pulirlo è necessario rimuovere tutta la carbonella e le griglie. L’interno può essere pulito utilizzando un raschietto per eliminare eventuali schizzi di grasso che si sono depositati sulle pareti. Si può quindi procedere alla pulizia vera e propria, lavando accuratamente la griglia. L’esterno del barbecue a carbonella può essere lavato con una spugna non abrasiva, acqua calda e aceto. Va poi asciugata con un panno morbido.

    Come pulire il barbecue a gas

    come pulire il barbecue a gas

    Per eseguire correttamente la pulizia del barbecue a gas, per prima cosa disattivate tutte le fonti di calore. Pulite la parte interna con l’apposita spazzola in acciaio, facendo attenzione a non usare prodotti abrasivi, e lavatela, quindi, con acqua calda e aceto. L’esterno può essere lavato con acqua calda e sapone neutro, per poi essere sciacquato accuratamente e asciugato con un panno. Particolare attenzione va fatta ai bruciatori che potrebbero nel tempo ostruirsi. Dopo aver accuratamente chiuso la manopola del gas, puliteli con qualcosa di appuntito ma non abrasivo, come uno spiedino in legno, cercando di eliminare eventuali schizzi di grasso dai forellini degli bruciatori.

    Come pulire il barbecue elettrico

    Per lavare in maniera efficace il barbecue elettrico, aspettate che il bracere sia completamente freddo, eliminate eventuale residui di cibo presenti e usate una spugna non abrasiva e un detergente neutro, a base di acqua e aceto, per pulire le piastre. Sciacquate abbondantemente con acqua calda.

    pulizia barbecue

    Prodotti per pulire il barbecue: meglio usare quelli naturali

    Per eseguire una corretta detersione del braciere dopo la vostra grigliata, vi suggeriamo di evitare i detersivi chimici ma di utilizzare quelli naturali. Ecco quali sono i prodotti migliori per pulire il barbecue.

    Aceto e bicarbonato

    È un connubio usato spesso per la detersione di stoviglie. Basta mettere in una bottiglia un litro di acqua tiepida e aggiungere due cucchiai di aceto. Mescolate bene e poi trasferite in una bottiglia con lo spruzzino. Spruzzate questo detergente fai da te su tutta la griglia e lasciate agire per almeno 15 minuti, poi strofinate con una paglietta di ferro: insistete in particolare nei punti più nascosti. Preparate, infine, una mistura di acqua e bicarbonato, imbevete una spugnetta e passatela su ogni striscia della griglia: tornerà brillante come appena comprata. E anche l’odore di carne o pesce sarà completamente rimosso.

    trucchi pulizia barbecue

    Sapone di Marsiglia

    Avete provato di tutto e non siete ancora soddisfatti? Allora è il momento di far scendere in campo il sapone di Marsiglia, adatto alla detersione in particolare degli strumenti in acciaio. Riempite una bacinella di acqua o il lavello di acqua calda e versate un bicchiere di sapone e fate stare la griglia  in ammollo per 20 minuti. Terminato il tempo, usate una spugnetta imbevuta di sapone di marsiglia e strofinate con particolare attenzione alle zone scure, che sono quelle in cui il grasso si è maggiormente depositato. Sciacquate con acqua calda e asciugate con un panno di cotone.

    Caffè

    Nel mio servizio su riciclare il caffè avanzato, vi avevo già spiegato come utilizzarlo al posto del detergente. Questo è il caso che fa per voi: potete usare i fondi di caffè per strofinare la griglia per eliminare il grasso in eccesso. Potete inoltre preparare una bacinella in cui mettere una tazza di caffè insieme ad acqua calda e immergervi gli utensili da cucina per sgrassare. Dopo un’ora strofinate e sciacquate: torneranno come nuovi.

    Vapore

    Se il vostro è un barbecue professionale di quelli con il coperchio, potete utilizzare il vapore. Riempite un contenitore di acqua calda, posizionatelo sulla griglia e chiudete il coperchio. Lasciate agire il vapore per almeno 15 minuti, poi aprite. Il grasso si sarà ammorbidito e sarà più facile rimuoverlo.

    pulire barbecue

    Pulizia del barbecue: non scordate gli accessori

    Quando pulite il barbecue non trascurate la stessa accortezza verso gli accessori che utilizzate per fare la grigliata.

    Il coperchio

    Se il vostro barbecue è provvisto di coperchio potreste trovare al termine della grigliata delle bollicine sulla superficie interna: sono piccoli schizzi di grasso che vanno rimossi. Per farlo usate un raschietto di plastica rigida, mai di metallo per evitare abrasioni. Spruzzate poi acqua e aceto e dopo una decina di minuti sciacquate con una spugna.

    Pinze e forchettoni

    Sono a stretto contatto con il cibo, quindi devono essere puliti in maniera accurata. Riempite una bacinella di acqua, due cucchiai di aceto e lasciateli in ammollo per 15-20 minuti: in questo modo tutti i residui di grasso saranno facilmente eliminati. Sciacquate e lavateli con un normale sapone per piatti, avendo cura di sciacquarli abbondantemente per eliminare i residui di cibo.

    I contenitori per la raccolta del grasso

    Smontateli e lavateli accuratamente tenendoli in ammollo in acqua calda, aceto e bicarbonato. Quindi, sciacquateli con acqua calda e asciugateli con un panno morbido prima di rimontarli.

    Il tagliere

    Anche il tagliere su cui avete condito la carne deve essere sanificato. Per evitare i detersivi, strofinatelo con mezzo limone. Poi sciacquatelo sotto acqua tiepida.  

    E infine…

    A stagione terminata, quando dovete riporre il vostro barbecue per i mesi invernali, ricordate di passare un po’ di carta da cucina imbevuta di olio sulle superfici e sulla griglia. Questo accorgimento è valido per evitare la formazione della ruggine.

     

    Ora avete tutte le informazioni necessarie per pulire alla perfezione il vostro barbecue. Se anche voi siete amanti della griglia, vi suggeriamo di sbirciare nel nostro ricettario dove troverete tanti consigli per la cottura della carne.

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *