come cucinare il cous cous

Cous cous: cos’è, da dove viene e come lo si cucina?

Luca Sessa

Semplice, facile da abbinare agli ingredienti, pratico per i pasti fuori casa e le occasioni con gli amici, come gli aperitivi in casa, buffet in giardino, etc… perché e veloce e semplice da preparare. Stiamo parlando del cous cous, l’avete mai provato?

Come cucinare il Cous Cous: Metodi di Cottura e Ricette

Origini e metodi di cottura

cous cous preparazione

Il couscous è un alimento originario del nord Africa, realizzato macinando in maniera grossolana il frumento duro. Viene distinto in couscous grosso, medio o fine in base alla grandezza dei chicchi, e quello fine è particolarmente indicato per la realizzazione di dolci. Le sue qualità nutrizionali sono identiche a quelle del frumento, e l’unica differenza risiede nella quantità di acqua che viene assorbita in cottura: il couscous infatti, a differenza della pasta, può assorbire una quantità variabile di acqua, che oltre a determinarne la consistenza ne cambia anche l’indice di sazietà del piatto.

Ma vediamo come cucinare il cous cous: Esistono due modi:

  • a vapore nelle tradizionali couscoussiere, pentole che permettono di cuocere nella parte bassa il condimento (carne, verdure, pesce, etc.) ed in quella alta il couscous che si cuoce grazie ai vapori aromatici del condimento sottostante;
  • facendolo gonfiare in una pentola contenente acqua bollente, per poi unirlo successivamente al condimento.

Ma ora vediamo di mettere in pratica queste informazioni, ecco la ricetta di una delle mille varianti che si possono realizzare con il cous cous…

La Ricetta: CousCous con Verdure

cous cous verdure

Ingredienti (per 6 persone):

  • 1 cipolla bianca piccola
  • 4 pomodorini ciliegini
  • 250 g peperone
  • 150 g melanzana
  • 3 carote
  • 150 g zucchine
  • 250 g CousCous
  • capperi
  • peperoncino
  • curry
  • 30 g burro
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Lavare con acqua fredda e tagliare a quadratini tutte le verdure (Zucchine, Carote, Melanzane, Peperoni). Tritare la cipolla e scaldarla in un saltapasta con olio evo. Dopo qualche istante aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti, un po’ di peperoncino e proseguire la cottura. Quando i pomodorini avranno rilasciato il loro liquido, mettere nel tegame le carote, dopo un paio di minuti i peperoni e proseguire la cottura, sempre a fiamma media. Inserire quindi le melanzane e le zucchine, salare e proseguire la cottura con il coperchio, per stufare le verdure, aggiungendo un po’ d’acqua. Le verdure dovranno restare croccanti, non devono cuocere troppo.

Nel frattempo, mettere a bollire l’acqua in un altro tegame. La quantità di acqua deve essere pari al peso del couscous (100 ml di acqua per 100 gr di couscous). Una volta raggiunto il bollore, versare il couscous, spegnere la fiamma, aggiungere il burro e girare con forza fino a quando non avrà assorbito tutta l’acqua. A quel punto aggiungere un goccio di olio evo e girare ancora. Unire quindi il couscous alle verdure, aggiungendo i capperi dissalati, abbondante curry e se serve, un pizzico di sale e pepe. Si può servire caldo ma lo si consuma soprattutto freddo.

Cous cous alla libanese

cous cous dolce

Il CousCous è un ingrediente molto versatile, che si presta ad esser utilizzato per ricette salate (nella maggior parte dei casi) ma anche in ricette dolci. Se volete provare questa particolare versione potete preparare questa ricetta tipica della cucina libanese. Cannella, mela, pera, arance, kiwi, limone, uvetta, pinoli, noci e mandorle: un trionfo di frutta fresca e secca per realizzare una ricetta insolita per la nostra cucina ma che vi permetterà di sorprendere i vostri commensali e deliziare il loro palato

Tutto chiaro su come cucinare il cous cous? Voi a quali ingredienti lo abbinereste?  

Luca Sessa

Nato a Napoli, vive e lavora a Roma come food writer e food blogger. Nel 2011 ha aperto il Food Blog "Per un pugno di capperi" che, nato per essere una vetrina dei suoi piatti, è diventato un luogo di confronto tra appassionati. Il suo piatto preferito è la Torta caprese perché: "amo il cioccolato ed è da sempre la torta del mio compleanno. Dice che in cucina non possono mancare la pasta, una padella ampia e la passione. Ha collaborato con Dissapore, iFood, Excellence, Scatti di Gusto ed ora scrive per The Fork.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *