Le torte all’acqua sono diventate molto famose negli ultimi tempi. Quali sono le ragioni principali? Probabilmente la loro semplicità e la velocità di preparazione. Stupisce infatti che, con così pochi ingredienti, si riescano a realizzare torte, salate o dolci poco conta, tanto gustose e così leggere solo grazie ad un solo ingrediente: l’acqua.

Ode all’acqua, l’ingrediente principe di queste ricette, tutte da provare e per una volta, naturalmente vegan friendly.

Torta all’acqua: ricetta dolce e alternativa salata

Torta all’acqua alle mele renette e cannella

Torta mele cannella

Ingredienti

  • Farina integrale di grano tenero 125 g
  • Acqua di fonte 125 g
  • Zucchero mascobado 70 g
  • Olio di semi di girasole 25 g
  • Mela renetta 1 ½
  • Lievito per dolci mezza bustina
  • Zest di ½  limone
  • Cannella in stecca un pizzico
  • Zucchero a velo qb
  • Sale integrale marino un pizzico

Procedimento

Ricetta torta all'acqua

  1. Unite in una capiente terrina la farina, lo zucchero, il sale, lo zest di limone, la cannella, la mela renetta tagliata a piccoli cubetti e per ultimo il lievito, quindi mescolate bene.
  2. Ora il trucco per la buona riuscita della torta all’acqua, è unire, a parte in un barattolo di vetro, l’acqua e l’olio, provvedendo a scuoterlo con energia come fosse un cocktail in uno shaker.
  3. Una volta pronto, aggiungete questa soluzione al mix nella terrina e con un cucchiaio di legno mescolate il tutto. Deve formarsi un composto omogeneo e piuttosto morbido.
  4. Versate l’impasto in una teglia per torte rivestita di carta da forno: io uso quella di mia nonna, alta e con una cerniera ma voi usate quella che avete a casa naturalmente, l’importante che abbia bordi alti.
  5. Preriscaldate il forno a 180°C (forno ventilato) e una volta raggiunto il calore, cuocete per 25-30 minuti avendo l’accortezza, per gli ultimi cinque minuti, di tener d’occhio la vostra creazione in modo che non sia eccessivamente dorata.
  6. Una volta cotta fatela raffreddare e spolverate con dello zucchero a velo ed un pizzico di cannella grattugiata fresca.
  7. Questa torta vi sorprenderà per la velocità, la piacevolezza al gusto ed brevi tempi di preparazione: la rivoluzione dell’acqua in cucina.

Torta all’acqua cipolle, zucca e curcuma

Torta all'acqua zucca cipolle

Questa torta all’acqua, nella sua versione salata, è il non plus ultra dei salva cena. In poco più di 20 minuti avrete una torta salata perfetta per accompagnare ad esempio una mousse di legumi e delle verdura, oppure perfetta per merenda, salata e gustosa ma sana e naturale adatta sia agli adulti che ai bambini.

Ecco cosa vi servirà:

Ingredienti

  • Farina integrale di grano tenero 200 g
  • Farina di grano duro 50 g
  • Acqua di fonte 250 g
  • Olio di semi di girasole 50 g
  • ½  zucca piccola
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • Olio extravergine d’oliva qb
  • Semi di lino macinati freschi
  • Sale integrale marino un pizzico
  • Pepe nero macinato fresco qb
  • Lievito istantaneo per pizza 1 busta

Per la crema

  • Erbe aromatiche (rosmarino, salvia, maggiorana…) qb
  • Tofu
  • Yogurt di soia bianco non aromatizzato
  • Sale integrale marino un pizzico qb
  • Pepe nero qb
  • Curcuma in polvere qb

Procedimento

Torta all'acqua ingredienti

  1. Come per la torta dolce all’acqua, anche in questo caso, dovete preparare tutti gli ingredienti liquidi (acqua e olio di girasole) in un barattolo mentre porre in una terrina a parte tutti quelli secchi.
  2. Prima però passate in una padella antiaderente, aggiungendo un goccio d’olio extravergine d’oliva sul fondo, la cipolla e la zucca tagliate entrambi a dadini molto piccoli e fatele leggermente appassire aggiustando di sale e pepe se necessario.
  3. Ora mettete nella terrina le due farine, il sale, il pepe, i semi di lino macinati freschi, infine quindi aggiungete il composto di cipolla e zucca e quindi la bustina di lievito istantaneo per pizze.
  4. Ora siete pronti ad unire i liquidi: mescolate energicamente con un cucchiaio di legno e versate il composto della torta salata all’acqua in una tortiera foderata con la carta da forno.
  5. Per un migliore risultato meglio utilizzare una tortiera alta, in modo che una volta cotta la torta possa venir tagliata orizzontalmente, dividendola così in una parte superiore ed una inferiore.
  6. Ponete in forno preriscaldato a 180°C (forno ventilato) per 25-30 minuti.
  7. Una volta cotta, lasciatela raffreddare quindi procedete a tagliarla orizzontalmente.
  8. Preparate la crema usando un frullatore ad immersione ed unendo ½  panetto di tofu con ½ barattolino di yogurt, erbe aromatiche a piacere, ½ cipolla cruda ed infine aggiustate con sale, pepe ed un pizzico di curcuma.
  9. A questo punto farcite la torta con questa crema e lasciatela circa un’ora in frigo prima di servirla.

Come vedete, quindi, realizzare torte salate e dolci con il metodo all’acqua non è mai stato tanto facile.

La torta all’acqua è leggera, vegana, sana e dalle mille e una versione. Sperimentate altre creme come quella di legumi oppure scegliete altra verdura o frutta di stagione o perché no, date un’occhiata all’articolo in cui vi spieghiamo come essiccare la frutta e la verdura e aggiungete quella, o ancora noci, nocciole e anacardi e tutto quella che la fantasia vi suggerisce.

Sperimentare è il miglior modo per capire cosa amiamo migliorandoci ogni giorno sempre un po’, anche in cucina.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Carmela Kia Giambrone

Carmela è nata a Bergamo e vive poco lontano da Milano. È una giornalista e si occupa da molti anni di alimentazione naturale, autoproduzione, ambiente e sostenibilità, tematiche che tratta anche nel suo blog equoecoevegan.it. "Adoro l’hummus di ceci e le patate, sotto ogni forma possibile", dichiara, mentre gli elementi che non devono assolutamente mancare in cucina per lei sono il coraggio ed un buon frullatore ad immersione, "perché l’improvvisazione necessita certo di idee ma soprattutto di strumenti pratici da utilizzare".

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata