Tra Spiritualità , Arte E Buon Cibo

cuocamatta

Un week end che allieta i sensi e il cuore. Quelle che ho visitato sono tutte città d’arte si parte da Perugia, famosa anche per il suo centro universitario, città quindi anche multietnica. Ci si addentra tra i vicoli e le piccole viuzze, regno incontrasto delle migliori cioccolaterie. Noto con piacere la mostra che è stata organizzata in onore di Marc Chagall e Federico Fellini, uno pittore e l’altro regista ma accomunate dalla stessa genialità visionaria del sogno. Il giorno dopo sono a Gubbio, città dove avvenne il miracolo di San Francesco e il lupo, luogo tutto in salita ma molto affascinante, arrivo su fino alla pensile Piazza dei Consoli qui vicino in piazza del Bargello (dal nome del palazzo omonimo) c’è la fontana dei matti dove si dice che si acquista la patente di matto se si fa per tre volte il giro della fontana…per chi è interessato la patente è in vendita nella vicina bottega. Andando per via Matteotti si giunge alla piazza dei Quaranta Martiri dalla quale si può osservare il suggestivo panorama dei principali monumenti cittadini. Incontro le botteghe di antiquariato, si può trovare di tutto addirittura anche vecchie stampe raffiguranti caricature dell’800. Compro un pensierino per mia sorella: una targhetta raffigurante il mestiere di avvocato, c’e ne sono tantissime una per ogni mestiere e tutte lavorate a mano. Il pomeriggio sono a Spello (città che fa parte dei borghi più belli d’Italia), qui si respirano presenze umbre, romane rinascimentali e medioevali. Scopro in una galleria d’arte opere meravigliose del famoso pittore Norberto, raffigurano principalmente chiese e vicoli immersi nella notte con la luna o di giorno, evocano tutte semplicità e spiritualità. Raggiungo la sommità del paese dove vi è un arco romano con relativi reperti custoditi sotto una lastra di vetro.Stanca ma felice mi dirigo verso l’agriturismo che ho prenotato e che voglio segnalare per cortesia, bontà, genuinità del cibo e arredo delle camere. Si chiama il Melograno ed è in località Pianello nei pressi di Perugia. La cena sulle venticinque euro comprende un antipasto che da solo vale un pasto, vi è compresa la famosa torta al testo ripiena di bietoline (pasta di pane cotta nel forno a legna su una piastra e farcita), salumi tipici, ricottina, farro al pomodoretto, patata cotta nella cenere, supplì, frittatine, porchetta con la rucola etc…ma ciò che mi ha sorpreso sono state le fettuccine alla perugina, mai mangiato in vita mia delle fettuccine così buone, finissime quasi trasparenti, ma al dente, avvolte da un ragù dal sapore eccezionale. Il vino sebbene fosse quello della casa era un ottimo rosso.Stessa sorpresa la mattina a colazione, vi erano ben dieci torte tra crostate, ciambelloni torte al cioccolato, torte alla frutta secca nonchè dolcetti e biscoti vari. Buon inizio per tuffarsi nella splendida città di Assisi. Qui sembra veramente che il tempo si sia fermato, è uno dei pochi luoghi spirituali dove sono stata veramente rapita. Mi inerpico a piedi su per i vicoletti medioevali e infiorati, verso la Chiesa di San Francesco (sono due le Chiese) una sta al di sotto (qui sono sepolte le spoglie del Santo, in un sarcofago semplicissimo con solo la scritta Francesco). Scendendo entro nel museo delle arti e dei mestieri (entrata libera) sono curiosissima, sono colpita da una portantina del settecento, una bellissima bambola del XV° secolo, due cinture di castità (una maschile e l’altra femminile), utensili vari da lavoro ed una miriade di altre antichità, compresi vecchi giocattoli d’epoca.Proseguo verso la chiesa di Santa Chiara e la Chiesa di S.Rufino (altro Santo importante per la città, vissuto qualche secolo prima di San Francesco). Tappa culinaria alla trattoria Pallotta, immersa in un suggestivo vicoletto adiacente alla piazza del comune (consigliata giustamente da Martino), ambiente rustico chic, ottimi i crostini con i fegatelli, gli strangozzi al tartufo nero e bianco e il piccione alla ghiotta. Chiudo con una porzione di zuppa inglese e mi avvio verso la città eterna, contenta ed appagata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi