salmone-alle-erbette

Salmone alle erbette

chefmassimo
Un secondo elegante ed economico, perfetto per la cena, rigorosamente di magro, della Vigilia. Si tratta di un pesce allevato, e non nei nostri mari, ma che arriva nei nostri mercati ormai con sistematicità, e non manca mai sotto le feste. Parliamo del salmone, che pur non essendo selvaggio (quello da noi si trova solo affumicato e a carissimo prezzo), ha delle eccellenti caratteristiche organolettiche e, grazie anche alle sue dimensioni, permette di fare un figurone a prezzi accessibili.
Nessuna valutazione
Preparazione 2 h
Tempo totale 2 h
Portata Pesce
Cucina Italia
Porzioni 12 persone

Istruzioni
 

  • Dal vostro pescivendolo fate aprire a libro e disliscare e privare di tutte le spine il salmone. Strofinate la pelle col sale (servira a farla staccare più facilmente oltre che ad insaporire) e ponetelo in una teglia.
  • Apritelo e spolverate l'interno di sale e pepe e farcitelo con uno strato di erbette miste tritate. Maggiore è il numero di erbe che avete fresche meglio è, ma anche quelle secche andranno bene.
  • Disponete il mezzo salmone sulla teglia dalla parte della pelle e copritelo con la panure.
  • Cuocetelo a 200° per 20-25 minuti facendo gratinare.