Polpo affogato (purpu affucatu)

peppe57
È un ottimo secondo freddo e stuzzicante ideale per la stagione estiva e per chi ama la cucina leggera ma ricca di sapore. Nulla vieta, però di consumarlo anche in altri periodo dell’anno.Non chiedetemi il perché di la ricetta porti questo nome: non lo so. Ritengo perché il polpo sia cotto con pochissima acqua e con quella che si porta dentro. Io ne ho sperimentato la cottura in pentola a pressione e va benissimo in quanto la carne del polpo resta morbida Una ricetta questa, tipica della cucina della costa sud orientale della Sicilia. Io l’ho provata per la prima volta in un ristorante di Portopalo di Capo Passero e me ne sono immediatamente innamorato. È un piatto semplice ed a mio avviso ottimo se gustato accompagnato da fette di pane tostato calde Ovviamente non necessita di alcun contorno.
2 da 1 voto
Preparazione 1 h
Tempo totale 1 h
Portata Pesce
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Istruzioni
 

  • Cuocete il polpo intero in un filo d’acqua nella pentola a pressione per circa 20 minuti dall’inizio del sibilo (volendo potete effettuare la cottura anche nella pentola normale calcolando il doppio dell’acqua e il doppio del tempo).
  • Preparate nel frattempo la marinata scottando i pomodori per 30 secondi in acqua bollente. Sgocciolateli e pelateli.
  • Tagliateli a dadini e metteteli in una insalatiera, conditeli con sale e pepe, bagnateli con 5-6 cucchiai d’olio e con il succo di limone. Tagliate a listarelle con le forbici un’abbond
  • ante manciata di basilico e mescolatela al resto. Quando saranno trascorsi i 20 minuti di cottura del polpo, lasciatelo raffreddare nel suo brodo per circa un’ora.
  • Sgocciolatelo, pulitelo delicatamente togliendo le viscere, gli occhi e la bocca, quindi riducetelo a tocchetti. Unitelo alla marinata, mescolate e lasciatelo riposare.
  • Suggerimento supplementare: sebbene la ricetta tradizionale non lo preveda, ho sperimentato una variante nella preparazione della marinata, sostituendo al limone l’aceto balsamico di Modena ed aggiungendo un cucchiaio di capperi dissalati e tritati.
  • Un tocco diverso, ma molto, molto gustoso. Provatelo e poi mi direte.