Merluzzo all’origano e pomodori secchi

peppe57
Il nome siciliano di questa ricetta è murruzzu ch'arcinu e i ciappi ri pummaroru. La stranezza di questa pietanza tipica della cucina marinara della costa sud-orientale della sicilia è che si accompagna ad un contorno di patate in umido che è consustanziale al piatto. Per la sua preparazione sarebbe necessario un bel merluzzo di quelli grossi, da far sfilettare e diliscare al vostro pescivendolo di fiducia. Tuttavia, poichè non sempre è possibile avere il pesce fresco, posso garantire che il risultato sarà ugualmente buono se si utilizzano i filetti di merluzzo congelati. Si tratta di un ottimo secondo costituito da filetti di merluzzo avvolti in uno strato di farina e aromatizzata all'origano, accompagnato da un delizioso contorno di patate a tocchetti dal sapore molto particolare.
Nessuna valutazione
Preparazione 1 h
Tempo totale 1 h
Portata Pesce
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Per prima cosa preparate la panatura per il pesce mescolando insieme la farina ed abbondante origano.
  • Dopo aver pelato le patate, tagliatele a tocchetti e saltatele in padella con 3-4 cucchiai d'olio.
  • Profumatele con un po' d'origano ed aggiungetevi i pomodorini sminuzzati; quindi bagnate con 2-3 mestoli di brodo caldo e lasciate cuocere per 10 minuti buoni e comunque fino a quasi totale assorbimento del brodo.
  • Infarinate i filetti di merluzzo e friggeteli in padella assieme. Aggiustate di sale e - se volete - sfumate con un dito di vino bianco. Lasciate cuocere per circa 5 minuti.
  • Servite i filetti di merluzzo in piatti individuali, irrorati con il loro fondo di cottura e accompagnati dalle patate.

Note

Suggerimento supplementare n.1: Per una panatura più croccante ho usato la farina di mais lavorandola secondo ricetta. Questa farina tra l'altro tiene meglio una volta che il pesce viene bagnato con il vino.
Suggerimento supplementare n.2: Ho provato questa ricetta passando il pesce in una pastella aromatizzata con l'origano fatta con acqua minerale gassata e farina. La panatura risulterà croccantissima, il pesce all'interno saporitissimo, ma per non sfaldare il tutto non bisogna utilizzare il vino bianco.