càpaltèz
Primi asciutti

Càpaltèz

francesco
  • Difficoltà: 2
  • Costo: 1
  • Preparazione: 2
  • Dosi: 8

E’ una ricetta molto particolare in uso in pochi comuni dell’appennino imolese, Tossignano, Fontanelice, Castel del Rio, Casalfiumanese e credo anche Casola valsenio. Sono dei ravioli con ripieno di marroni, spezie, mostarda e cacao amaro, ci solito conditi con olio, pepe e formaggio, un’accostamento dolce-salato molto forte. Dopo un po’ di diffidenza qualche anno fa gli ho assaggiati fatti da una signora 80enne, favolosi!!!, sono diventati il mio piatto forte.

Voti: 1
Valutazione: 3
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

    per la pasta
    1. Mescolate e setacciate le due farine poi impastatele con uova e acqua.
    2. Tirate una sfoglia sottile e tagliate dei quadrati di circa 5 cm di lato o dei tondi di circa 10 cm di diametro.
    per il ripieno
    1. Lessate i marroni, sbucciateli e passateli al passaverdure; aggiungete rhum, zucchero a velo, noci tritate molto finemente, le spezie ed il cacao.
    uniamo il tutto
    1. Amalgamate il tutto e mettetene una pallina in ogni quadrato o tondo di sfoglia. Chiudete la sfoglia alla maniera dei cappelletti.
    2. Tradizionalmente questi tortelli sono chiusi a raviolo rettangolare ma la maniera di chiusura a cappelletto è molto più bella nel piatto. Avendo un ripieno molto dolce mi sono chiesto che tipo di condimento abbinarci in alternativa al tradizionale olio, pepe e formaggio, la scelta è caduta su un eccezionale ragù di fagiano, contrasto dolce-selvatico, una meraviglia.
    Print Recipe