ricette facili pranzo natale

Antipasti, primi piatti e secondi facili e gustosi per il pranzo di Natale

Monica Face
2

Indice

     

    C’è chi il pranzo di Natale lo organizza settimane prima, chi fa la spesa e poi sta tre giorni ai fornelli, ma anche chi, per mancanza di tempo, non ha possibilità di preparare piatti elaborati. Penso a coloro che lavorano nei negozi, impegnati fino all’ultimo momento a soddisfare le esigenze di clienti in cerca del prefetto regalo da portare a casa di parenti e amici e che non hanno, pertanto, possibilità di organizzare piatti elaborati. E penso anche a chi non è esperto di cucina e per una volta ha voglia di prepare qualcosa di speciale, ma che non richieda eccessive competenze. Ecco perché, dopo avervi dato dei suggerimenti per i secondi delle feste, questa volta ho pensato a dei piatti per organizzare un pranzo di Natale con ricette facili

    Pranzo di Natale: 5 ricette facili per le feste

    Un antipasto veloce, due primi, di cui uno di terra e uno di mare, così come i secondi, uno a base di carne e uno di pesce: ecco alcune ricette facili da realizzare per organizzare un perfetto pranzo di Natale. 

    Rustici a sopresa

    rustici a sorpresa

    DronG/shutterstock.com

    Uno tira l’altro: se non avete molto tempo per organizzare un antipasto di Natale, questa idea che si prepara velocemente fa per voi.

    Ingredienti per 6-8 persone

    • 2 rotoli di pasta sfoglia
    • 15-20 olive verdi denocciolate
    • 10-12 mini wurstel
    • 100 g di prosciutto cotto in cubetti
    • 100 g di provolone dolce
    • 2 tuorli
    • q.b. di olio d’oliva

    Procedimento

    1. Lasciate la pasta sfoglia a temperatura ambiente per 10 minuti. Srotolatela su un piano di lavoro e, con un tagliapasta, ricavate dei quadratini di circa 3 cm per 4. Tagliate il provolone in cubetti. 
    2. Riempite in maniera alternata i quadratini: una fila con olive verdi, una seconda con prosciutto cotto e, infine, una terza con wurstel. Prendete poi i cubetti di provolone e aggiungeteli a ogni quadratino. Chiudete i rustici su due lati e sigillate anche i laterali ungendo con poco olio. 
    3. Quando avrete completato tutti i rustici, sbattete i tuorli in una ciotolina e spennellate. Infornate a 180 °C per 15-20 minuti o comunque fino a che i rustici siano diventati belli dorati. Se preparate questo antipasto il giorno prima, vi consiglio di conservarli in frigorifero e ripassarli in forno a 140 °C per 5 minuti per servirli caldi. Sistemateli su un piatto da portata uno accanto all’altro. 

    Spaghetti con castagne e speck

    spaghetti castagne e speck

    Life morning7shutterstock.com

    Se volete stupire i vostri commensali per il pranzo di Natale, tra le ricette facili che vi consigliamo oggi potete puntare su questo primo piatto davvero facile e, al tempo stesso, d’effetto.

    Ingredienti per 8 persone

    • 600 g di spaghetti
    • 500 g di castagne 
    • 250 g speck tagliato alto
    • 2-3 spicchi d’aglio  
    • q.b. di pecorino
    • q.b. di olio extravergine di oliva 
    • q.b. di sale 

    Procedimento

    1. Lessate le castagne in acqua bollente per almeno 30 minuti e, dopo aver verificato che siano morbide, scolatele e fatele raffreddare. Sbucciatele e tritatele, avendo cura di lasciarne intere 8-10.
    2. In una padella antiaderente scaldate un cucchiaio d’olio; quindi, mettete l’aglio sbucciato e schiacciato e, quando sarà imbiondito, eliminatelo. Aggiungete lo speck tagliato a dadini e fatelo rosolare; poi, con una schiumarola, sollevatelo e mettetelo in un piatto, coprendolo. Nella padella inserite le castagne tritate e fatele insaporire. 
    3. Nel frattempo, fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli molto al dente, avendo cura di conservare un po’ di acqua di cottura. Versateli nella padella con le castagne tritate, aggiungete un’abbondante spolverizzata di pecorino e, in ultimo, mettete anche lo speck croccante. 
    4. Fate amalgamare il tutto aggiungendo, se occorre, un mestolo di acqua. Aggiustate di sale e impiattate con un filo d’olio a crudo e qualche castagna tagliata grossolanamente per decorare.

    Spaghetti neri con vongole e bottarga

    Chi lo dice che per portare in tavola un primo piatto bisogna per forza impazzire? Degli spaghetti alle vongole possono diventare molto scenografici, se utilizzerete la pasta aromatizzata al nero di seppia, arricchendone ulteriormente il sapore con la bottarga. 

    Ingredienti per 6 persone

    • 500 g di spaghetti al nero di seppia
    • 1 kg di vongole
    • 200 g di bottarga
    • 2 spicchi di aglio
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • q.b. di sale
    • 1 rametto di prezzemolo

    Procedimento

    1. Assicuratevi che le vongole siano spurgate correttamente. Battetele una per una e, qualora ne trovaste qualcuna contenente sabbia, eliminatela. Scaldate l’olio in una padella molto ampia. Sbucciate e schiacciate gli spicchi di aglio, eliminandoli quando saranno dorati. Scolate le vongole e mettetele in padella, coprendo e lasciando che si schiudano in pochi minuti. Quando saranno aperte, scoprite facendole cuocere ancora un minuto; usate una schiumarola per trasferirle in una contenitore di ceramica e copritele nuovamente. 
    2. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela molto al dente e versatela nella padella, aggiungendo anche un paio di mestoli di acqua di cottura. Unite la bottarga grattugiata finissima e mescolate. Versate anche le vongole e girate fino a rendere il tutto omogeneo. Aggiustate di sale, mescolate completando con un po’ di prezzemolo tritato. Impiattate e servite con un filo d’olio a crudo e un’ultima grattugiata di bottarga direttamente sul piatto. 

    Pollo con melograno e zucca

    pollo melograno

    Anton Chernov/shutterstock.com

    Un piatto semplice ma allo stesso tempo ricercato, arricchito da un condimento particolare. Ecco come prepare il pollo al melograno. 

    Ingredienti per 8 persone

    • 1,6 kg di pollo in pezzi
    • 2 limoni
    • un cucchiaio di bacche di ginepro
    • 2 melagrane
    • 180 ml di vino bianco
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • q.b. di olio extravergine d’oliva 350 g di zucca 
    • 1 cipolla 

    Procedimento

    1. Lasciate il pollo a temperatura ambiente per almeno mezz’ora; quindi, massaggiatelo con sale, pepe e mettetelo a marinare con il vino e due cucchiai di olio. Scolatelo e fatelo rosolare in una padella antiaderente a fiamma vivace per 15 minuti, girandolo su tutti i lati. Tagliate a metà una delle due melagrane e spremetela, irrorando il pollo con il succo. Versateci anche il succo dei limoni.
    2. Continuate la cottura e, quando si sarà formata la crosticina, trasferitelo in una teglia rivestita con carta da forno. Unite anche la zucca, tagliata in fette non troppo alte, una cipolla sbucciata e affettata e condite con sale, pepe e bacche di ginepro. Infornate a 200 °C e fate cuocere ancora 40 minuti girando di tanto in tanto. A cottura terminata, spegnete il forno e aggiungete l’altra melagrana sgranata: mescolate bene e servite. 

    Pesce spada al vino

    pesce spada al vino

    Brent Hofacker/shutterstock.com

    Con questo piatto a Natale vinco sempre e facilmente. Il pesce spada, infatti, è molto amato dagli adulti, perché gustoso, e dai bambini, perché è privo di spine. Ed è particolarmente adatto come alternativa al secondo piatto di carne.

    Ingredienti per 6 persone

    • 6 fette di pesce spada di almeno 150 g l’una
    • 2-3 spicchi di aglio
    • 100 ml di vino bianco
    • q.b. di sale
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • 8-10 pomodorini
    • 1 rametto di prezzemolo

    Procedimento

    1. Estraete il pesce dal frigo almeno 30 minuti prima di cuocerlo e fatelo riposare a temperatura ambiente. Massaggiate ogni fetta con il sale e gli spicchi d’aglio sbucciati. Adagiatele in una pirofila rivestita con carta da forno. 
    2. Tagliate i pomodorini e sistemateli sopra di esse, schiacciandoli leggermente. Condite con un filo d’olio e aggiungete il prezzemolo tritato.
    3. Portate il forno alla temperatura di 180 °C e infornate per 10 minuti. Quindi, aprite e versate il vino cercando di irrorare ogni fetta. Proseguite la cottura per altri 15 minuti o, comunque, fino a che il pesce sarà tenero. Se scegliete di cucinarlo in anticipo, coprite la teglia con la carta stagnola, per evitare che si secchi, e lasciatelo riposare in forno, scaldandolo poco prima di servirlo. 

     

    Cosa ne pensate di queste ricette facili per il pranzo di Natale? Se state pensando di organizzarvi per tempo, cucinando qualcosa in anticipo… non vi resta che continuare a seguire i nostri articoli dei prossimi giorni! 

     

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *