Pizzeria federico nansen

Redazione

Recensione di Vostromo.

La pizzeria è aperta da una decina d’anni. Il titolare è un giovane pizzaiolo sardo già emigrato a Roma. C’è da fidarsi: ha anche la passione della cucina. Sulla sinistra del bancone campeggia (incorniciata) la maglia di Francesco Totti, già intrisa del sudore del campione. Oltre alla fede romanista Maurizio ha importato dalla capitale la ‘pizza alla pala’: una sorta di focaccia romana schiacciata, di forma ovoidale allungata che si vende a peso. Pochi metri quadrati per il locale sempre affollato, sette tavolini con seggioloni per questo fast-food mediterraneo. Sfiziosi gli abbinamenti proposti: Porcini e Gruviera, Zucchine e Salmone, Patate e Salame, Carciofi e Bottarga, Spinaci ed Emmenthal, oltre alle più classiche come quella con la mozzarella di bufala. Ce n’è per tutti i gusti ed ognuno può assaggiarne diverse. Gli ingredienti usati sono di buona qualità e c’è una particolare attenzione dello chef riguardo la digeribilità del suo prodotto. Dulcis in fundo, a parte la pizza con la nutella, se ci si accontenta di bere una birretta si pagano in tutto pochi euro. Solitamente me la cavo con cinque compresa l’acqua. Diciamo che ci si può abbuffare con dieci.

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *