News Expo Milano 2015

La settimana di Expo: 24 febbraio – 2 marzo

Redazione

24 febbraio

Vertice Italo-Francese all’Eliseo. Hollande a Renzi: “Expo sarà un evento unico per l’Italia e per il mondo. Sarà anche un’occasione per preparare il vertice di Parigi sul clima nel 2015”.

Il Padiglione della Francia. Una scultura a moduli smontabile, in legno di abete, che riproduce il profilo delle colline francesi, è stata presentata in anteprima al summit italo-francese all’Eliseo.

La Sicilia è pronta per l’effetto-Expo. La Regione ha destinato due miliardi di euro per rinforzare l’industria del turismo siciliana in vista del maggior afflusso di turisti che arriveranno in Italia grazie all’esposizione universale.

Solo sei paesi su sessanta hanno firmato il Protocollo di legalità di Expo. Fra tutti i paesi che parteciperanno all’esposizione universale, solo Francia, Svizzera, Principato di Monaco, Estonia, Moldavia e Ungheria hanno firmato il protocollo.

Una moneta ufficiale per Expo 2015, realizzata da Laurea Cratea, l’autrice dell’euro italiano, la coniazione ufficiale presentata oggi in Campidoglio misura 32 millimetri di diametro ed è realizzata con materiali di riciclo.

moneta expo

Nutrizione infantile in un mondo globalizzato. Un workshop internazionale organizzato da Laboratorio Expo, in collaborazione con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, che sostiene la ricerca scientifica sul tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita.

Il Burundi si presenta a “Roma verso Expo” La mostra, ad ingresso gratuito, sarà visitabile tutti i giorni fino all’8 marzo nel Terminal 3 dell’aeroporto internazionale Leonardo Da Vinci.

25 febbraio

Relazione annuale della Direzione Generale Antimafia: 46 interdittive emesse dalla Prefettura di Milano nei confronti di imprese legate all’ ‘ndrangheta risultate affidatarie di contratti connessi a Expo per un valore complessivo di circa 100 milioni di euro. Il settore più a rischio sono le infrastrutture stradali.

Lo stato dei lavori di Expo: solo il 9% è concluso, il 74% dei lavori è in corso. Un altro 9% è in corso di collaudo, il 6% è sottoposto a verifiche contabili amministrative, il 2% dei lavori è sospeso.

Sono circa 40 mila gli “Young Ambassadors”, i ragazzi provenienti da tutto il mondo che lavoreranno agli stand di Expo 2015.

 

26 febbraio

La Repubblica Dominicana si presenta al pubblico nella cornice di “Roma verso Expo” con la mostra “Finestra sui Caraibi” visitabile tutti i giorni fino al 13 marzo nel Salone Centrale del Complesso del Vittoriano a Roma.

5,5 milioni di euro è il finanziamento complessivo che la Regione Emilia Romagna ha stanziato per Expo 2015.

27 febbraio

Cibus è Italia. È stato presentato il padiglione Federalimentare, sperimento di un nuovo modello di marketing fieristico. Un padiglione unico perché è il solo a raccontare i percorsi di tutte le fiere alimentari italiane. La struttura, 5.000 mq su due piani, è stata realizzata dall’architetto Francesco Di Gregorio.

Padiglione-ristorante per McDonald. La partnership fra Expo s.p.a. e McDonald si è concretizzata con un investimento da parte della multinazionale di sei milioni di euro per la promozione di iniziative come “Fattore Futuro”, progetto che ha come obiettivo quello di accompagnare e aiutare giovani agricoltori e allevatori italiani nello sviluppo delle loro aziende.

Mc Donald's Expo

L’indagine della Camera di commercio di Milano, un’impresa su tre (80 mila a Milano) sta preparando iniziative per Expo. Sono 10mila le imprese coinvolte direttamente. Le aziende: “il fatturato crescerà del 10%”.

No al porceddu sardo. Il Ministero della salute e l’Unione Europea vietano l’esportazione del maialino sardo ad Expo. In Sardegna è ancora diffusa la peste suina e la carne di suini allevati nell’isola sarà assolutamente vietata.

100 different copies”, la call internazionale di Cascina Triulza ha trovato il suo vincitore: Mario Alessiani “progettare 100 sedie, l’una diversa dall’altra, ma con una base comune, è stata una grande sfida”. Le sedute, che verranno riprodotte da tanti artigiani diversi, si troveranno all’interno del Padiglione Civile.

28 febbraio

A Porta Nuova (Milano) primo giorno di agricoltura urbana. L’opera d’arte ambientale “Wheatfield”, ideata dalla statunitense Agnes Denes, vedrà la partecipazione dei cittadini alle fasi della coltivazione del grano. Oggi la semina del campo di grano. A luglio: grande festa del raccolto.

A 60 giorni dall’apertura Expo, sia in linea con le scadenze che con gli obiettivi, abbiamo superato le criticità”. Così Matteo Mauri, direttore affari istituzionali di Expo 2015, confida che “Expo sarà un successo”.

Childrenshare” è un laboratorio educativo rivolto ai bambini presso l’Agorà di Expo (Castello Sforzesco). Il progetto vuole simbolicamente mettere insieme a tavola i bambini di tutto il mondo. L’iniziativa “Prepariamo la tavola” è un grande tavolo interattivo gratuito che permette di giocare con i patti tipici e le apparecchiature delle tavole del mondo.

Milano in movimento. Il corteo “contro i ladri di diritti”, promosso dal Forum Diritti Lavoro, è partito da L.go Cairoli. I centri sociali manifestano contro il Jobs Act e il lavoro gratis per Expo. La manifestazione terminerà simbolicamente in Piazza della Scala, per ribadire il diritto dei lavoratori a festeggiare il Primo Maggio.

1 marzo

Manpower si rivolge ai “cassaintegrati di Alitalia e Meridiana” per le assunzioni last-minute di almeno 5mila persone per completare gli staff delle 14 nazioni ospiti a Expo.

2 marzo

La lettera dei sindacati al governo. Cgil, Cisl e Uil avvertono sul rischio di abusi sui contratti di lavoro che i Paesi stranieri sottoscriveranno con almeno 5mila persone per gestire i loro padiglioni a Expo. L’invito al governo, a tutte le istituzioni coinvolte in Expo e alle agenzie interinali a vigliare sulla correttezza delle trattative.

Chef & Star. Gli USA hanno scelto la squadra di sei cuochi per Expo. Mario Batali, ristoratore che partecipa allo show di ricette “The Chew”; Art Smith, già chef personale di Ophra Winfrey; Rick Bayless, star della serie TV “Mexico: one plate at a time”. E tanti altri ancora.

 

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi