life 120

Fake news alimentari: il caso della dieta Life 120

Adriana Angelieri
2

Indice

     

     

    Ricordate la dieta Lemme? Ne abbiamo parlato qualche tempo fa. Garantiva dimagrimento e perfetta forma fisica mangiando di tutto e di più, in grandi quantità. Nei mesi scorsi, è stata segnalata da diversi medici e dagli specialisti di ADI, Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica perché pericolosa per la salute.

    Oggi, però, non è di Lemme che vogliamo parlare, ma di un caso simile, un fenomeno mediatico di grande portata che sta riscuotendo successo tra gli utenti del web, e non solo. Dopo Lemme, infatti, l’ADI ha puntato il dito contro Adriano Panzironi, il promotore di Life 120, dieta che è stata smontata scientificamente dal professor Lorenzo Piemonti, Direttore dell’Istituto di Ricerca sul Diabete del San Raffaele di Milano. La tesi teorizza infatti un metodo che promette longevità (120 anni, appunto) eliminando i carboidrati, ma anche la guarigione da patologie come Diabete e Alzheimer.

    “Si tratta di una nuova popular diet che sta mettendo a rischio la salute di molti” ci ha detto il Medico Chirurgo Specialista in Scienze dell’Alimentazione dott.ssa Barbara Paolini, vicesegretario di ADI nonché Dietologa presso Azienda Ospedaliera Universitaria Senese. L’abbiamo intervistata per approfondire la questione e ci ha spiegato le motivazioni del grido di allarme rivolto al Ministero della Salute, perché venga regolamentato il mercato delle diete propagandate attraverso i media.

    Nutrition Fake e Popular Diet: ADI fa appello al Ministero

    dieta fake

    “Al Ministero della Salute chiediamo l’introduzione di un organo che si occupi del monitoraggio del mercato delle diete popolari e che si attivi per smascherare i falsi profili e le pagine social che promettono dimagrimenti rapidi attraverso prodotti miracolosi”, spiega la Paolini. Nel caso Panzironi, infatti, non viene attaccata solo la spropositata dieta ma anche lo spaccio di integratori alimentari che assicurano longevità e guarigione, quando in realtà, come ci rivela la dottoressa “sono composti a base di curcuma, pepe nero, zenzero, chiodi di garofano ai quali si attribuiscono effetti miracolosi”.

    Il motivo della richiesta sembra arrivare dal successo che questi casi mediatici riscuotono tra la gente, soprattutto fra i giovani adolescenti che spesso soffrono di disturbi alimentari importanti. “Su 10 pazienti – racconta la specialista 9 hanno già seguito una dieta non adeguata con inevitabili ripercussioni negative metabolico-nutrizionale e ripristinare un equilibrio corretto non è una condizione sempre recuperabile.” La domanda che ci poniamo, a questo punto, è: come ci si può fidare di una dieta somministrata da una persona non qualificata?

    L’appello è rivolto anche ai media

    fake news food

    All’interno del fenomeno, una buona fetta di responsabilità è da attribuire ad alcuni programmi televisivi che danno, frequentemente, spazio a “personaggi, tuttologi e improvvisati esperti, che promuovono teorie e prodotti che, anche solo per curiosità, la gente finisce per provare, pagandone inevitabilmente le conseguenze. Sicuramente – continua – pur facendo educazione alimentare, non abbiamo modo di controllare la volontà delle persone, per questo motivo diciamo che il nostro appello, oltre che al Ministero, è rivolto anche ai media. Nella speranza che nelle trasmissioni televisive venga rispettato l’accordo, firmato tra il Governo e le Regioni, che prevede che le Società Scientifiche vengano interpellate per prime dai programmi televisivi che trattano temi riguardanti i vari aspetti della corretta alimentazione e nutrizione.”
    Le società scientifiche accreditate dal Ministero della Salute, come ad esempio ADI, esistono, infatti, anche a garanzia dei messaggi e delle informazioni che vengono veicolate dai media, per proteggere i cittadini dalle errate comunicazioni e informazioni.

    Chi è Adriano Panzironi?

    Per comprendere meglio la vicenda, abbiamo dato un’occhiata al profilo di Adriano Panzironi e al sito dedicato alla sua dieta, Life 120. Giornalista, autore di “Vivere 120 anni – La verità che nessuno vuole raccontarti” e proprietario della Life 120 Italia, azienda che produce integratori alimentari e propone rimedi per curare il Diabete, la Fibromialgia, l’Alzheimer, la Depressione e altre patologie, ecco cosa viene fuori dall’analisi.

    fake news dieta

    Fonte immagine: life120.it

    E come ci dice la Paolini: “la dieta di Panzironi vorrebbe: curare il diabete con una manciata di integratori eliminando l’insulina, l’unico farmaco in grado di mantenere in vita chi soffre di diabete di tipo 1; far guarire con la sola alimentazione e l’aiuto degli integratori naturali da una patologia neurodegenerativa come l’Alzheimer e da una malattia cronica come il morbo di Crohn.”

    Life 120: il prezzo da pagare

    In termini economici

    Ma perché un giornalista dovrebbe sperimentare le sue capacità in un campo per il quale non possiede qualifiche? La risposta potrebbe essere legata ad un fattore economico, abbiamo pensato.

    La dieta, ci racconta la dietologa, “ha un costo abbastanza consistente, soprattutto se si pensa a lungo termine, considerando che Panzironi suggerisce di utilizzare gli integratori a vita.

    integratori alimentari

    Il costo mensile del trattamento è 250 euro (non rimborsabili dal sistema sanitario nazionale). Il che significa che un paziente che segue il metodo Panzironi spenderà fino a tremila euro all’anno per acquistare delle pastiglie che, come sottolinea la dottoressa: “non hanno nessuna valenza benefica e alcun effetto sulla sua malattia, in quanto formate da un mix di spezie che comuni.”

    Le conseguenze della dieta di Panzironi su una persona sana

    La Life 120, come abbiamo già detto, promette di raggiungere la longevità facendo guerra ai carboidrati e, come altre terapie miracolistiche che non hanno base scientifica e che prevedono l’esclusione di determinate categorie di alimenti dalla dieta, è particolarmente pericolosa “per i pazienti malnutriti, per gli affetti da patologie gravi, per i bambini e per gli anziani.”

    Nello specifico, i suggerimenti di Panzironi, “possono indurre, in una persona in salute, stati carenziali e lo sviluppo di disturbi del comportamento alimentare.”

    Se queste sono le conseguenze che riguardano gli individui sani, le cose si complicano quando a seguire una dieta sbagliata sono persone affette da patologie gravi.

    La Paolini, infatti, dice: “Il rischio è che questa pseudo terapia faccia presa soprattutto su soggetti particolarmente sensibili a livello psicologico perché affetti da patologie gravi per cui la medicina tradizionale non ha ancora trovato risposte. Persone che, purtroppo, sono disposte sottoporsi a qualsiasi sacrificio e a pagare qualunque costo, sia in termini di salute che economici.”

    Insomma, la dieta è sicuramente uno strumento fondamentale quando si parla di prevenzione e terapia, ma spesso può diventare anche un’arma letale, se incongrua soprattutto in chi è affetto da patologie.

    falsi effetti dieta

    I rischi per un malato di Diabete

    Il fatto che un diabetico sia obbligato a tenere sotto controllo gli zuccheri non significa che possa farne a meno. La dieta di Panzironi suggerisce di assumere 50 grammi di carboidrati al giorno ma il cervello ha bisogno di almeno 200 g “e non ha un carburante alternativo”, sottolinea la dottoressa.

    Per cui, per un paziente diabetico, le conseguenze legate a questa dieta sono:

    • squilibrio metabolico
    • perdita di massa muscolare
    • produzione di componenti tossici per l’organismo.

    Popular diet: come e da cosa difenderci

    dieta medico

    Panzironi non è l’unico

    Ma “Panzironi non è l’unico – commenta la vicesegretaria – Lemme, Mozzi, promotore della dieta dei gruppi sanguigni che, eliminando interi gruppi di alimenti con il rischio di gravi carenze nutrizionali, si propone come cura per l’artrite reumatoide e numerose altre patologie; sono nomi che conosciamo tutti perché sono venuti allo scoperto dopo indagini e denunce, ma gli altri? Basta guardarsi intorno: le palestre e i centri estetici sono i principali luoghi in cui vengono diffusi con facilità, da persone non competenti, consigli dietetici e spesso integratori di supporto”.

    La dieta è una terapia che dottor Google non può prescrivere

    Tutto nasce dal fatto che “mangiare male non è considerato una malattia, per cui, le persone, credendo di non incorrere in problemi gravi, sono portate a credere a suggerimenti che possono arrivare da qualunque canale: dal “dottor Google” al fruttivendolo del supermercato sotto casa. Per questo ci teniamo a ribadire che la dieta è una terapia che richiede una valutazione diagnostica medica specialistica, prima della sua prescrizione.”

    Avete sentito bene: dottor Google. Perché come ci spiega più avanti la dottoressa, oltre alla tv, sono diversi i canali che permettono a questi personaggi di arrivare nelle case delle persone: siti web, social network. 95.665 sono, ad esempio, le persone che seguono la pagina Facebook Life 120. Insomma, un seguito importante che non può che farci riflettere.

    La preoccupazione dei medici, per concludere, non è legata alla perdita di pazienti che decidono di affidarsi ad altre fonti, ci spiega la specialista. Il vero problema, infatti, è “Tutelare la salute dei pazienti che attraverso diete incongrue possono compromettere irreversibilmente il proprio stato di salute.”

    Davanti a tutto questo, l’osservazione arriva spontanea: se non ci si rivolge ad un medico, come si può, facendo riferimento al web, ottenere una diagnosi per sapere se siamo sani o no?

    Quali strumenti possono aiutarci a difenderci dalle bufale scientifiche?

    medico che spiega

    Chiariamo bene: “Soltanto il medico può fare una diagnosi e non può essere sostituito da nessun altra figura o sito web!”, ci tiene ad evidenziare la dietologa. Non ci si può, dunque, fidare di teorie e regimi alimentari promossi su internet, e in generale sui media, a meno che non si tratti di suggerimenti diffusi da figure e siti professionali qualificati, accreditati e scientifici.

    A questo punto, visto che il web fa parte della vita di tutti noi, continuamente esposti alle informazioni trasmesse e pubblicate dai media, ci chiediamo: come ci si può difendere dalle bufale scientifiche? Lo abbiamo chiesto alla dott.ssa Paolini:

    “La prima regola per non cascare nella trappola di una fake news risiede nell’approccio. Se l’utente ha bisogno di chiarirsi le idee in merito ad una determinata patologia: deve rivolgersi solo ed esclusivamente al proprio medico, ad una struttura sanitaria, pubblica o privata accreditata, o ad uno specialista del settore purché sia qualificato. Nel caso in cui, invece, l’utente sia alla ricerca di consigli su uno stile di vita sano a tavola può anche consultare il web, l’importante è che prenda in considerazione solo:

    • siti ufficiali delle società scientifiche
    • siti di organi competenti
    • canali ministeriali
    • riviste che si avvalgono del parere di specialisti qualificati.

    In conclusione, il suggerimento ultimo, ma non per ordine di rilevanza, della vicesegretaria di ADI è: “Nessun altro mezzo può garantire una diagnosi corretta come la visita frontale con lo specialista, sul quale bisogna essere certi delle qualifiche”.

    Adriana Angelieri

    Siciliana trasferita a Bologna per i tortellini e per il lavoro. Per Il Giornale del Cibo revisiona e crea contenuti. Il suo piatto preferito può essere un qualunque risotto, purché sia fatto bene! In cucina non devono mancare: basilico e olio buono.

    104 responses to “Fake news alimentari: il caso della dieta Life 120”

    1. vincenzo micuccio says:

      siete dei bugiardi .io seguo il metodo panzironi e non ho comprato nessun integratore ,e la mia vita e’cambiata in meglio ho perso 12 kili e’scesa la pressione dormo benissimo e la mia massa muscolare e’aumentata.invece di criticare panzironi dite ai medici che imparassero a fare il proprio mestiere.

      • Redazione says:

        Salve Vincenzo, grazie per il suo commento e per aver condiviso con noi la sua esperienza. Siamo felici di leggere che sta bene e che ha risolto i suoi fastidi. Ci dispiace se questo articolo non è stato di suo gradimento, ma in quanto rivista che tratta di alimentazione a 360° ci sembrava giusto approfondire con una specialista, la dottoressa B. Paolini, vice segretaria di ADI, una dieta tanto discussa come quella di Panzironi che, tra l’altro, è stata smontata dalla comunità scientifica.

        • Tony says:

          Premesso che non ho letto il libro “vivere 120 anni”ma solo seguito qualche trasmissione,vorrei dire a Lei che scrive e alla dottoressa Paolini alcune cose: che io ho il colesterolo alto e la glicemia al limite ho 60 anni sovrappeso,il dottorone di famiglia invece di indirizzarmi a professionisti qualificati (come scrivete voi )mi dice di stare un pò attento al mangiare,senza specificare,e di prendere un integratore al riso rosso che devo pagare 26,00 euro per un mese. Negli ospedali o strutture statali,per intenderci che visitino con prescrizione medica non ce ne sono o non sono competenti.Quindi se vuoi fare una cosa fatta bene devi pagare 130-200 euro forse con fattura….capite perchè ci si rivolge a Panzironi?….

        • Davide says:

          E’ stata smontata dalla comunità scientifica e in che modo, scusate? Dove sono gli studi scientifici che attestano che la paleo dieta (perchè lo stile di vita proposto dal sig. Panzironi è una dieta evolutiva come la paleo diet). Al contrario, ci sono studi scientifici che ne attestano l’efficacia riguardo molte patologie auto-immuni. Chiedo ancora, di grazia, dove sono gli studi scientifici che attestano l’inutilità di tale tipo d’alimentazione? A me sembra tanto che la comunità “scientifica” italiana dica solo “è sbagliata perchè…è sbagliata!” senza citare fonti di studi attendibili oppure basandosi su studi scientifici vecchi di 30 anni per avvalorare le loro.

        • Paolo Brufani says:

          la comunità scientifica smonta sempre ma a parte la chiirurgia quando ci vuole la medicina non guarisce tanto

    2. GIUSEPPE says:

      OK ALLA DIETA PANZIRONI TUTTE LE RICERCHE SCIENTIFICHE PARLANO CHE BISOGNA ABBASSARE I CARBOIDRATI INSULINICI ED AUMENTARE I GRASSI SATURI ,PER CUI IL COLESTEROLO NON è COLLEGABILE ALLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI ANZI AVERLO PIù ALTO PROTEGGE DAI TUMORI ,ANCHE DALL’AMERICA ARRIVA LA STESSA INFO IN UN LIBRO DI DAVID PERLMUTTER(NEUROLOGO) “LA DIETA INTELLIGENTE ” PIù DI 500.000 COPIE VENDUTE – DA QUANDO SONO STATI AUMENTATI I CARBOIDRATI E DIMINUITO L’USO DEL BURRO ,PASSANDO AI GRASSI IDROGENATI INSATURI SON AUMENTATI I MALATI DI DIABETE,MALATTIE AUTO IMMUNI , TUMORI E MALATTIE DEGENERATIVE-
      PANZIRONI NON è FUORI DI TESTA,OVVIAMENTE L’INDUSTRIA ALIMENTARE E QUELLA FARMACEUTICA NON SONO CONTENTE, PERò VI POSSO CONFERMARE AVENDOLO PROVATO SULLA MIA PELLE CHE IL SUO STILE DI VITA FUNZIONA .

    3. Claudia says:

      Buongiorno…questo vostro articolo mostra come per l’ennesima volta l’alimentazione life 120 venga criticata senza prima essere studiata…almeno un minimo…scommetto che la dott.ssa in questione nemmeno lo abbia aperto il libro…e da come risponde si capisce benissimo…nessuno promette niente di miracoloso a nessuno…ma altresì viene spiegato come funzioniamo e come dovremmo funzionare…non vengono proposti integratori per guarire,bensì un’alimentazione che sfrutta solo I carboidrati della frutta e della verdura,e non quelli elaborati dell’industria alimentare;gli integratori rimangono una scelta secondaria e volendo si posso utilizzare anche quelli delle farmacie o quelli negli scaffali dei supermercati,che cmq non sono rimborsabili dal Sistema Sanitario Nazionale…!come la mettiamo?Quelli invece scommetto che vanno bene!Tutti criticano ma nessuno si scomoda ad andare oltre il servizio delle Iene…perchè la fonte è quella…è chiaro come il sole…dato che poi si parla di guarigione miracolosa di Diabete e Alzaimer…uguale al servizio;io personalmente penso che non ci si debba rifiutare di approfondire a priori,un’argomento che ci sembra “assurdo”,in quanto per poterlo criticare ancora di più bisogna conoscerlo a mio avviso…sennò sono solo chiacchiere.Io questo condanno,che tutti danno addosso senza aver approfondito, senza ricerche;nessuno si è chiesto perchè alle Iene non hanno fatto vedere il truffato e poi il truffatore,perchè non c’è….nessuno si è chiesto perchè Panzironi è andato a farsi reintervistare altre tre volte….avete mai visto truffatori che si fanno reintervistare?E ancora….ma qualcuno si è degnato di vedere le interviste integrali?solo per capire il taglia e cuci perfetto che hanno fatto…?Quindi voglio concludere dicendo che dobbiamo SAPERE ciò che stiamo criticando….buonasera

    4. Nicola says:

      Aldilà della linea di integratori Life 120 che tanto sembra far irritare i suoi detrattori, Adriano Panzironi sta trasmettendo un messaggio importantissimo alla popolazione: tutto ciò che è infiammazione (i nostri mal di testa, le coliti, le gastriti, i dolori articolari, e sì… fino ad arrivare a malattie ben più debilitanti come demenza, alzheimer e qualcuno di più insignito di Panzironi parla pure di tumore) è causato dagli elevati livelli di insulina provocati dai nostri continui pasti a base di carboidrati. Chiunque (ripeto: chiunque) può sperimentare in poche settimane i benefici di una dieta priva di carboidrati. Tutto il resto sono sterili polemiche…

    5. Giò says:

      Ma sono i pazienti che dicono che Life 120 va bene per le loro patologie e senza integratori, le spezie le usiamo tutti per insaporire i cibi. Il discorso è lungo e complesso. Purtroppo non si ha più fiducia nella classe medica, prescrivere farmaci è più facile e veloce che perdere tempo a spiegare al paziente come funziona il corpo umano. Moltissimi medici non guardano più in faccia il paziente non hanno tempo ormai i medici sono burocrati e hanno segretarie che fanno questo. Il mio medico quando gli ho sottoposto dei quesiti mi ha detto che erano troppe domande e massimo tre potevo farne. Vi sembra normale???? Il web è sempre disponibile e questo fa la differenza per chi ha bisogno di chiarire alcuni concetti. La classe medicapubblica è decaduta a vantaggio della sanità privata, loro ti ascoltano un pò di più perchè paghi profumatamente. Non è colpa di Panzironi, Lemme o altri la colpa è dello Stato che non pensa più ai cittadini.

    6. Paolo says:

      Visto che siete una rivista che tratta di alimentazione a 360° come scrive, allora dovreste scrivere anche tutte le realtà scentifiche (e anche molto più autorevoli di quelle citate da voi come La Dott. Paolini), da cui Panzironi a tratto le informazioni per scrivere il suo libro.
      Io e tante altre persone come me seguiamo questa dieta pur non avendo nessuna patologia, e senza aggiungere nessun integratore che non prendevo gia prima, ed i risultati sul mio corpo sono incredibili, perdita di grasso eccessivo, molta più energia, massa muscolare più elastica e resistente, e a distanza di un’anno e mezzo, esami e colesterolo perfetti, quando prima qualche squilibrio c’era.
      Siate corretti ed informatevi a 360°, scrivete il vero invece delle solite cose atte a screditare solamente

    7. Alberto says:

      Ma la “comunità scientifica” che smonta la dieta panzironi è la stessa che consiglia ai Diabetici di Mangiare i Carboidrati vero? Lo sapete che 100gr di pasta che consigliano diventano 80gr. di zucchero? Forse non avete capito un paio di cose. Panzironi basa le sue teorie su ricerche scientifiche mediche! Praticamente si stanno sbuggiardando a vicenda e neanche lo hanno capito. Non fate magre figure, informatevi schiere di cardiologi e luminari stanno togliendo i carboidrati e riabilitando i grassi totalmente incolpevoli. Altrimenti con la dieta mediterranea così tanto “salutare”, come mai siamo sempre più malati e pieni di pasticche?

    8. Enzo T. says:

      Lo stile di vita che con il suo libro e il suo canale tematico (oltre che i vari social) Adriano Panzironi promuove, impropriamente chiamato “metodo” o dieta (non è una dieta intesa come qualcosa di temporaneo), sta avendo il successo che merita… niente più.
      L’agitazione che un certo tipo di autoreferenziata comunità medico-scientifica sta avendo è sintomatica del fatto che sempre più persone (me compreso) stiano constatando su se stesse la validità del medesimo stile di vita, e questa cosa a qualcuno lo fa andare in bestia!
      E sono sempre più numerosi i medici che, senza poterlo apertamente dire per le note ripercussioni che avrebbero con il loro ordine, stanno schierandosi a favore…
      Contesto in toto la tesi secondo la quale il prof. Piemonti & C. avrebbero “smontato” scientificamente quello che impropriamente definiscono “metodo”, non hanno smontato alcunché!
      Non è corretto scrivere che chi sceglie (liberamente) questo stile di vita sia “costretto” a spendere centinaia di euro al mese per tutta la vita in integratori, né gli integratori come qualcuno vuol far credere abbiano proprietà curative o miracolose.
      Accostare il nome di Adriano Panzironi a Wanna Marchi non fa per nulla onore a chi lo fa… è solo una forma di qualunquismo. Prego rettificate.
      Voler poi far credere che montagne di carboidrati ogni giorno siano indispensabili, e privarsene porti a qualche forma di carenza nutrizionale o sia addirittura pericolosa o dannosa per la salute è un qualcosa che rispedisco integralmente al mittente…
      Eliminare i carboidrati insulinici significa star meglio, sentirsi più energie fisiche e mentali, avere una remissione di decine e decine di disturbi comuni, dimagrire qualora ce ne fosse bisogno, non aver bisogno di moltissimi (e pericolosi in caso di abuso) farmaci da banco, migliorare a medio-lungo termine il quadro complessivo della propria salute, riequilbrare il proprio sistema ormonale, vivere e dormire meglio, rafforzare il sistema immunitario, eliminare drasticamente le infiammazioni sistemiche, e molto altro ancora… altro che dannoso…
      Adriano Panzironi “nuoce gravemente” alla classe medica e alle case farmaceutiche …questo si!

    9. Marco Bernardi says:

      Non ho comprato nessun integratore, semplicemente eliminando i carboidrati ho migliorato nettamente la qualità della vita dato che soffrivo di colon irritabile da più di 10 anni. Dovreste informarvi meglio prima di demolire le persone, o almeno essere più equilibrati nei giudizi: paragonare Panzironi a Vanna Marchi è una bestemmia giornalistica.

    10. Antonio Copeta says:

      Grande Vincenzo, sono d’accordo con te, poi Panzironi è vero che non è qualificato, ma lui da buon giornalista divulga la conoscenza scientifica, non è forse vero che per decenni la cosi bella e amata dieta mediterranea ha prodotto solo diabete?

    11. pieffe66 says:

      Gentile redazione e/o dottoressa:
      Seguendo la Vs tesi :
      Vorrei capire come si procacciava l’uomo gli indispensabili “200 grammi al giorno di carboidrati” prima che esistesse l’agricoltura, quindi solamente 10000 anni fa, ed era cacciatore, visto che il contengono e sono principali fonti di carboidrati: pane, pasta, legumi, patate, crusca, riso, cereali, per fortuna li contengono anche frutta, miele, quindi come nutriva il cervello se non trovava frutta di stagione e non era la stagione del miele. ?

    12. Sandro Becucci says:

      Cari signori, anche la “comunità Scientifica”, definizione che presuppone la sua autorevolezza è una lobby; proprio per questo a sua volta lancia bufale più spesso che non si creda, inoltre, come ogni associazione umana e ogni prodotto delle attività umane è soggetta ad errori. Quante volte ciò che era validissimo scientificamente in un certo periodo, dopo pochi anni o decenni è stato sconfessato da nuove scoperte o ricerche? Mi associo con l’altro commentatore quando dice che non è assolutamente necessario comprare nessun integratore per seguire la dieta Life 120. Vorrei sapere COME la dieta Life 120 è stata SMONTATA dalla solita onnisciente “Comunità Scientifica”! Io che tendo a prendere peso ed ho 60 anni, le avrò provate tutte le diete e i dietologi e nutrizionisti del mio piffero, o no? Ecco, questa cari signori è una dieta che non è una dieta, è un sistema di alimentazione logico, ben spiegato , che trae le sue radici nel nostro passato evoluzionistico. Eliminare i carboidrati (se poi ogni tanto fai uno strappo alla regola non succede nulla!) mi sembra una scelta saggia, e chi prova sentirà come ci si possa sentire immediatamente meglio, non appena superata la prima settimana, che è dura! I carboidrati inoltre danno assuefazione! E questo ve lo dice uno che i carboidrati li ha sempre amati da impazzire: è normale, sono buoni al gusto, facili da coltivare, lavorare, distribuire, poco costosi e si possono facilmente contraffare! I grani di cereali e le farine derivate sono tra i prodotti più inquinati e contraffatti presenti sul mercato alimentare! Dottori e dietologi e nutrizionisti: imparate a fare il vostro mestiere per bene; ricercate seriamente invece di limitarvi a fare il vostro bravo compitino di passacarte della ridondantemente detta “Comunità Scientifica”. E Infine: non sentitevi minacciati ogni volta che qualcuno invade il “vostro” campo con idee nuove e non scontate! Saluti, Sandro Becucci

    13. MOHAMMED says:

      ” …una dieta tanto discussa come quella di Panzironi che, tra l’altro, è stata smontata dalla comunità scientifica.”
      Quale comunità scientifica? La stessa che ha tagliato le gambe al professor Di Bella? O quella che prevede di trasfondere quasi per nulla un paziente? Oppure quella che ti uccide con la chemioterapia? Ma forse quella che impone i vaccini e non fa luce sulle malattie che ne derivano? Oppure quella che non fa prevenzione su quale sia in realtà l’alimentazione corretta per evitare qualche malattia e dunque l’assunzione di medicine che oltretutto rimpinguano le tasche delle potenti case farmaceutiche?

    14. MOHAMMED says:

      Chi è bugiardo non si atterrà mai alla verità e non terrà mai conto degli scomodi riscontri veritieri.

    15. Maurizio says:

      Quindi è un ciarlatano, ad esempio, anche il dott. Raffaele Pilla dell’università di Tampa (USA)?
      http://www.parkinson-italia.it/rubriche/notizie/dalla-florida-a-benevento-con-la-dieta-chetogenica-contro-le-malattie-degenerative
      Mai chiedere all’oste se il vino è buono

    16. Antonio says:

      Scusate non voglio difendere nessuno,ma se la scienza e i Dott.dietologi sono così bravi da screditare persone persone come Panzironi,Mozzi (parlare di Vanna Marchi in questo contesto mi sembra solo pretestuale) come mai il 90 % delle persone che si affidano alla “scienza” soffrono di obesità,colesterolo,diabete, artite,allergie, disfunzioni metaboliche,ciliacia,problemi itestinali,carenze vitaminiche,tumori di vario genere ecc.ecc.Tutto ciò curato solo con farmaci i quli causano a loro volta molti danni?Se sono scienziati dell’alimentazione perchè vengono fuori solo quando c’è da screditare qualcuno?Dve sono le loro linee alimentari efficenti?Perchè i cari medici di famiglia non idirizzano verso questi dottoroni invece di limitarsi a dire limita un pò questo un pò quello.Parlando poi di costi,se non problemi enormi, ci sono dietologi del sistema sanitario che ti sguono? NO.Devi andare a visita privata con tutti i costi consguenti. Potete rispondere per favore?…lo dico perchè ho già scritto ma……..Grazie

    17. fabio briziarelli says:

      Qual è il metodo scientifico con il quale dite che è stata smontata la life 120? Non ho letto nulla di scientifico nell’articolo.
      Che i carboidrati non facciano benissimo lo dice anche il Prof. Berrino e tanti altri referenziati.
      Per conto mio seguendo quel regime alimentare sto molto meglio, ridotta anche ipertensione. Poi per favore non parlate di scienza dell’alimentazione. La scienza è una cosa ben determinata e giammai applicabile all’alimentazione; e se lo fosse ognuno sarebbe lo scienziato di sè stesso. E’ inevitabile e giusto pubblicare qui articoli sull’alimentazione, meno giusto mi sembra quando siano a detrimento di altri. Cordiali saluti.

    18. Roberto Convalle says:

      Ad oggi non esistono studi scientifici in doppio cieco che stabiliscano uno stile dietetico sia superiore ad un altro, tanto è vero che la longevità di cui si parla tanto di popolazioni giapponesi ed italiane è superiore di una manciata di mesi rispetto ad altre aree gastronomiche, ma alla fine non c’è da aspettarsi molto di differente visto che se nella dieta mediterranea si abbonda in pasta in quella dei paesi europei nordici si abbonda di altri carboidrati come mais e legumi. Il sig. Panzironi non ha mai detto che si guarisce dal diabete di tipo 1 bensì che se preso prima che la disfunzione divenga irreversibile può essere meglio gestita eliminando i carboidrati; il fatto di eliminare i farmaci o ridurli il sig. Panzironi lo ha sempre indicato come una scelta del proprio medico, che sulla base delle risultanze cliniche opererà. Il sig. Panzironi non parla mai di dieta dimagrante bensì di buon stile dietetico e fino ad oggi nessun dietologo ha mai dimostrato il vantaggio sull’uso dei carboidrati in eccesso. Che i carboidrati causino un costante alto livelli della glicemia è assodato e che molte malattie siano legate ad essa è anche assodato. Allora prima i dietologi facciano degli studi in doppio cieco su questa problematica e poi cassino le “teorie” sbagliate, ma fino ad allora si tacciano, per favore.
      La mia compagna ha sin da giovinetta sofferto di reflusso e gastrite nonché in età più avanzata (ora ha 56 anni oggi) di ernia iatale, ma da quando segue senza uso di integratori che ancora non abbiamo mai acquistato se non per circa 6 mesi della vitamina C (500mg) presso la Coop e che non prendiamo più da un mesetto ed oltre, dicevo da quando segue questa restrizione alimentare dei carboidrati (che non è mai totale ed assoluta) si può ripermettere il caffè, anche del bar, senza problemi. Come la mettiamo? Tutto garantito e garantibile. Non solo ma sembra anche che sia migliorata la funzionalità intestinale come regolarità e qualità delle feci, almeno esteticamente, poi magari…chissà. Soffre molto meno di mal di testa e praticamente di più breve durata e oltretutto di minore intensità. Di nuovo Come la mettiamo? Intorno ai carboidrati si è formata una scienza della alimentazione senza studi sulla loro necessità e sulla loro gradualità di presenza nella dieta. Proviamo ad effettuare studi mirati e controllati e non semplici studi epidemiologici che con tutte le variabili in gioco non daranno mai risultati identificabili. Poi quando la scienza dietologica diverrà una vera scienza solo allora riparliamone, ma prima facciamola diventare vera scienza.

    19. Andrea says:

      Mi chiedo perché la comunità scientifica si accanisca tanto ad attaccare chi propone delle strade alternative invece che approfondire magari qualche utile intuizione.
      Così facendo , cioè come una moderna inquisizione sponsorizzata dalle case farmaceutiche, rafforzate i dubbi e indebolite la fiducia nella scienza, quella pura, e spingete sempre di più persone in difficoltà verso furbi stregoni.

    20. Maria Mazzucco says:

      La comunità scientifica, ovvero il ministero della sanità in passato non tanto remoto ha approvato la somministrazione di sangue infetto . Quindi ? Di cosa parliamo ? Il sistema ci vuole ammalati e disperati . La maggioranza dei medici sono indottrinati ,Panzironi ragiona e fa ragionare con la propria testa,con la conoscenza e consapevolezza .

    21. Franco Salvatori says:

      Come al solito si fanno articoli senza uno straccio di approfondimento sul perchè la dieta Life 120 sarebbe pericolosa
      per la salute e invece non si citano le evidenze scientifiche che Panzironi ( un giornalista) ha evidenziato per formulare
      le sue teorie.

    22. Franco Salvatori says:

      Come al solito si fanno articoli senza uno straccio di approfondimento sul perchè la dieta Life 120 sarebbe pericolosa
      per la salute e invece non si citano le evidenze scientifiche che Panzironi ( un giornalista) ha evidenziato per formulare
      le sue teorie.

    23. Alberto C. says:

      Mi piacerebbe un confronto TV tra Panzironi e la dottoressa Paolini poi vedremmo la differenza di conoscenze.
      Condivido il commento di Vincenzo Micucci

    24. Luciano says:

      cara Redazione, mi permetto di contestare le vostre argomentazioni. Stò seguendo il regime alimentare proposto a Panzironi ( anche se non in modo troppo drastico, concedendomi un paio di gallette ai cereali integrali al giorno….). A parte la perdita di peso ( circa 12/13 kg in poco più di tre mesi), piacevole effetto collaterale, credo che il mio organismo ne abbia trovato giovamento. Ho eliminato i “kg” di zuccheri che ingurgitavo durante il giorno, con benefici evidenti: mi è quasi scomparsa quella sonnolenza postprandiale che avevo, la sera non ho più quella ritenzione idrica che mi causava gambe e caviglie gonfie, la mia pelle è migliorata e sono scomparsi quei continui brufoletti e punti neri che mi riempivano naso, fronte e collo, e il mio intestino non ha quasi più quelle flautolenze e malesseri imbarazzanti che avevo prima. Devo essere insoddisfatto per questo? A voi danno fastidio le verità che Panzironi rivela, che sono quelle della medicina ufficiale, perchè sarebbe come ammettere una sconfitta. Voi parlate di informazioni scientifiche sbagliate rilasciate da chi non dovrebbe avere competenze scientifiche. Io sono più che convinto che Panzironi abbia una conoscenza della materia medica più di quella della stragrande maggioranza dei medici di base. Forse qualcuno ha smontato le sue teorie scientifiche (che poi sono quelle che si trovano scritte nei libri di biochimica e fisiologia)? Nessuno. Voi lo accusate di speculare sulle vendite di integratori alimentari, ma allora dovremmo chiudere tutte le farmacie che da anni lucrano su questi prodotti con grande piacere delle multinazionali farmaceutiche. E che dire di tutte quelle diete che da tanti anni spopolano tra i disperati sovrappeso? forse c’è stato un accanimento così duro verso i loro ideatori a differenza di quello che succede con Panzironi? Assolutamente no, forse perchè nessuno si è messo a criticare la medicina ufficiale e le sue a volte balorde teorie ( per esempio, è logico dare 60 grammi di carboidrati a pasto ad un diabetico, facendogli schizzare in alto la glicemia e tutto quello che ne consegue ????? ) come stà facendo Panzironi……Quali sarebbero le bufale scientifiche del Life 120? contestategli le cose da un punto di vista tecnico/ scientifico se ne siete capaci…….

    25. Susanna says:

      visto il vostro commento su Panzironi, ma dovreste rivolgerlo anche ad altri, tipo: il professore Ernesto Limony, dell’Accademia della Sanita Privata specialista in parassitologia che parla di parassiti, a cui siamo in contatto giorno per giorno, e che sono la causa di tante malattie e morti, il quale sponsorizza un integratore salva vita di nome:DETOXIC, Bè CHE DITE DI QUESTI? perchè non vi accertate anche di lui, e pubblicizzate se è un balla e smentite, e come lui c’è ne sono tanti sui web. per cui io non è che difendo Panzironi, ma visto che siete così bravi e intendi a smentirlo, fatelo anche con gli altri.

    26. gabriella says:

      Io non credo assolutamente nella medicina ufficiale e questo vostro invito ad affidarsi a medici o strutture sanitarie mi suona malissimo…credo che seguire con intelligenza le indicazioni di Panzironi possa avere risultati efficaci…del resto non mi pare proprio che la medicina ufficiale abbia delle gran risposte e l’ho provato sulla mia pelle…a livello di un ritorno ..economico la medicina ufficiale ci marcia alla grande, è solo un grande business ..per cui meglio usare decisamente canali non tradizionali e …demonizzare qualcosa,significa che se ne ha paura..è un sistema classico…la prima cosa che fa un medico cui ti rivolgi per qualche patologia ..e non parliamo di psicologi o psichiatri..è prescrivere farmaci e farmaci e farmaci…incapaci di risolvere le problematiche in altri modi…ben venga qualche idea diversa…o un sistema alimentare diverso…

    27. Carlo says:

      Buongiorno. Io sono uno dei tantissimi che da molto tempo segue il regime alimentare life 120. Sono circa 500.000 in italia. Queste persone, dopo pochi giorni riescono a migliorare molti problemi fisici, alcuni a guarire problematiche molto complesse che avevano tentato di risolvere inutilmente per anni con la medicina ufficiale. Questi erano spesso molto scettici all’inizio ma hanno deciso di provare per qualche giorno e vedendone subito i risultati hanno deciso di continuare. Questa è la storia di life 120 ed è disponibile a tutti. Un saluto.

    28. Carlo says:

      La comunità scientifica non ha smontato niente anche perché facendolo smonterebbe sé stessa poiché la divulgazione di Panzironi è strettamente basata su dati scientifici. Sono solo state sparse bugie. La dieta mediterranea prevede 1/2 kg di carboidrati al giorno, uno sproposito rispetto a quanto il corpo ne ha bisogno veramente. Questo causa una catena di problemi che qui è veramente impossibile spiegare ma sono visibile in chiunque sempre in più giovane età. Life 120 prevede quindi un consumo molto ridotto di carboidrati eliminando cibi quali: pasta, pane, riso, mais, patate, legumi. Mi chiedo come mai per “approfondire” si cerchi chi la pensi contro e mai chi la pensi a favore, visto che a ogni puntata del programma del Sig. Panzironi è presente un medico, con tanto di titoli naturalmente, professionisti spesso di rileivo, che la sostengono. Questo lo si può verificare agevolmente sul sito life120.it/

    29. cocis says:

      che uno perde 12 chili….e poi si ammala per mancanza di fibre….e meglio avere dei chili in più…..ogni cosa è importante….dalla carne al pesce,dai legumi agli ortaggi,i derivati del latte….tutto quello che la terra ci da…il nostro organismo ha bisogno di tutto quello che la natura ci offre. certo questi alimenti devono essere come la natura c’è li consegna….il punto….è che questi alimenti non sono veri…sono tutti contraffatti…con conservanti…e tante porcherie…queste cose che sono contro natura fanno male…l’uomo a sempre vissuto con l’agricoltura,con la pastorizia…anche Gesù nell’eucarestia ha spezzato il pane….dopo 5/6 mila anni….ci siamo ricordati adesso che fanno male i legumi,i cereali,….eh…dai!!! la miglior dieta e quella di non escludere niente tutto è importante,cercare di preferire sempre frutta di stagione…di prendere alimenti non lavorati,sempre cose fresche….e trovare il tempo di cucinare di più.

    30. Aldo Doriore says:

      Io direi alla Dott. Paolini prima di espore dei concetti negativi del giornalista Panzironi di informarsi meglio,sul stile di vita LIFE 120 di che si tratta,perche avrei potuto testimoniare anche Io per la pressione alta, invece adesso quasi troppo bassa senza pillole che la mia dottoressa mi dice sempre di prederli a vita che Io non faccio ,mi avevano diagnosticato una pancreatite acuta ircovero in ospedale 10 giorni dopo un po faccio tac, risonanza,pet, volevono per forza trovarmi un tumore.mentre ero allo spedale facendo zapping mi sono inbatuto in un programma di Panzironi così quando sono uscito ho incominciato subbito LIFE 120 IO non ho più niente. Miracolo ho errore medico ? A lei Dott. Paolini di Giudicare.

    31. Mirella says:

      Se la medicina fosse una scienza esatta….non ci sarebbero più malattie!
      Non se ne può più della solita frase : “non ci sono basi scientifiche”. Se una persona guarisce da determinate patologie cambiando alimentazione qual’è il problema? Anzi, è la prova che ci sono delle “teorie” che funzionano e che forse bisogna riscrivere i manuali di medicina!
      La medicina “ufficiale” deve togliersi i paraocchi, ammettere che spesso fallisce e volgere lo sguardo in nuove direzioni…altrimenti viene proprio da pensare che il giuramento di Ippocrate è una grande buffonata…ciò che interessa veramente non è la salute del paziente ma altro…

    32. Federica says:

      Classico articolo di chi non ha letto il libro… continuate pure a ingrassare le industrie farmaceutiche…

    33. Stefano says:

      Prima di iniziare a seguire la dieta life 120, ho interpellato vari specialisti, tra cui il mio medico curante. Tutti mi hanno confermato la validità scientifica di quanto affermato da Panzironi.
      Sono trascorsi circa 8 mesi da che, insieme a mia moglie, ho iniziato a seguire questo regime alimentare, e ho trovato numerosi benefici a livello fisico, tra cui: perdita di peso (da 106 kg a 89), migliorato riposo notturno, più energia nelle attività giornaliere, interruzione dell’assunzione della pillola per l’ipertensione (dopo consultazione col medico curante), e questi solo per citarne alcuni.
      Sinceramente non riesco a capire per quale motivo si debbano a tutti i costi demonizzare teorie più o meno scientifiche anche quando queste si rivelano efficaci con tanto di testimonianze.
      Mi viene il sospetto che dietro ci siano, come al solito, interessi economici e non solo, alla faccia della salute pubblica.

    34. Hélène Bonnet says:

      Chiaro che la comunità “scientifica” ha grossi interessi nel mantenere le persone malate, curate (e mai guarite) a vita, i pazienti cronici (diabetici, ipertesi ecc.) sono una pacchia per case farmaceutiche & co.

    35. luisa says:

      In base a quale fonte viene giustificato il quantitativo di 200 gr di carboidrati al giorno? Riporto qui il link ad uno dei tanti articoli (con riferimenti a studi scientifici) che spiega che la quantità minima di carboidrati (in molti siti in lingua inglese, tra l’altro, si parla di 130 gr e non 200 gr) non sia in realtà scientificamente validati. http://diabetesupdate.blogspot.it/2008/11/myth-busting-your-brain-and-that.html

    36. salvatore says:

      salve posso confermare che l alimentazione life120 per me e stata strepitosa la seguo da circa un anno e ho risolto tanti problemi come ansia depressione fibrillazione e altri acciacchi e ho molta energia in piu credo che la seguiro tutta la vita…
      provare per credere! saluti

    37. Stefano Pelicci says:

      Buongiorno ,
      raramente ho letto un articolo con cosi tante inesattezze e falsita’ . Dimostrate leggerezza negli approfondimenti , e mai ho sentito dichiarare da Panzironi quanto voi riportate . Life 120 e’ principalmente prevenzione . Personalmente seguo da 5 mesi lo stile di vita suggerito e confermo che ho eliminato gli antiacidi , ho regolarizzato la pressione e i miei esami del sangue confermano il rientro dei valori del diabete tipo 2 . a disposizione per esibirli.

    38. MAURO says:

      da quando ho limitato i carboidrati l’emoglobina glicosilata è ritornata ai valori normali, non ho più acidità di stomaco, non ho più riflusso gastrico l’intestino è ritornato regolare mentre prima avevo spesso fenomeni di diarrea, prendo solo
      gli orac spice (spezie compresse ) . mi sento molto bene. Ripeto non seguo proprio la dieta alla lettera ma ho trovato un grandissimo miglioramento. Vorrei che un dietologo o medico che mi riempivano di pasticche prendessero in esame seriamente la dieta e magari apportare dei contributi anche migliorativi.

    39. Gianni says:

      Premetto che non sono “affiliato” a Panzironi in alcun modo, ma che da 5 mesi seguo lo stile di vita LIFE120.

      Ho risolto patologie che mi attanagliavano da moltissimi anni, tra cui reflusso, gastrite, continue indigestioni (almeno un paio a settimana), desquamazione della pelle del viso, forfora in testa (davvero tanta). Inoltre, finalmente, non ho più continue otiti (bastava un alito di vento) e dolori muscolari e alle articolazioni.
      Tutto questo semplicemente smettendo di mangiare Pasta, Pane, Pizza, Legumi, Patate, Riso e Latte vaccino. Senza far uso di alcun integratore.

      Il Vs. articolo è FALSO in quanto non è assolutamente vero che non ci sono evidenze scientifiche riguardo al fatto che Pasta, Pane, Pizza, Legumi, Patate, Riso e Latte vaccino siano dei VELENI e che vadano rimossi dall’alimentazione. Gli studi in merito a queste cose ci sono, sono tantissimi e il Libro di Panzironi spiega perfettamente tutti i meccanismi biologici e chimici per cui lo zucchero è la causa di tutte le patologie più comuni.
      Pasta, Pane, Riso ecc.. contengono carboidrati in quantità dell’80%…. e si tratta di zuccheri che l’italiano medio consuma in modo inconsapevole tutti i giorni.

      L’OMS dice di non consumare più di 50grammi di zucchero al giorno…. ed è una quantità che si supera abbondantemente con un singolo piatto di pasta. Se durante la giornata si consumano anche Pane, Biscotti, Legumi, Patate e/o Riso …. si arriva a 350 o anche 400 grammi di zucchero al giorno!!!
      Come fate ad affermare che Life120 è “pericoloso”??

      Ciò che è pericoloso è continuare a ingerire quantità di zucchero spropositate e lasciare che la gente ignori il fatto che Pasta, Pane, Riso, Patate ecc… sono fonte di zucchero e dunque di PERICOLO.

      Se questo articolo è stato scritto “in buona fede”, Vi prego di modificarlo perchè è FALSO e diffamante.
      Vi esorto ad informarvi correttamente e… perchè no… a cambiare alimentazione anche Voi.

    40. filippo says:

      Anche io sto seguendo la dieta Panzironi e non ho alcun interesse nel dire che mi trovando molto bene, a differenza magari di professori e dottori, il cui interesse evidentemente non è solo quello del bene del paziente o di una comunità, ovvero quello di far star bene le persone.
      Io consiglio di provare chi è sano e non ha problemi. Non esiste riscontro migliore che provare sulla propria pelle. Chi si trova male, tornerà senza problemi dai professoroni, esegeti della cosiddetta comunità scientifica.
      Saluti.

    41. carlo says:

      Chi nasconde ha da nascondere

    42. massimiliano says:

      Buon pomeriggio
      seguo da circa un anno il regime alimentare proposto da Panzironi.
      Risultati : perso 10 kg progressivamente e senza fatica e senza riacquistarli. aumento massa muscolare e tonicità. pressione sangue abbassata in maniera significativa (ridotto farmaco di 5 mg su indicazione medico di base, confido di toglierlo questa estate). glicemia e colesterolo Ok, sparite extrasistole. sparite emorroidi. La medicina ufficiale sarà SEMPRE contro Panzironi : è meglio far ACQUISTARE medicine alla gente (ipertensivi, antiglicemici etc) piuttosto che insegnare loro a mangiare come la natura insegna. Così si ingrassa la pancia delle multinazionali del farmaco e dei produttori di schifezze alimentari (biscotti , business farine, pizza pasta etc) di cui i supermercati sono pieni e ogni giorno ne arrivano di nuovi!
      non prendo integratori quindi costo per me costo ZERO, anzi togliendo le schifezze alimentari che compravo ho pure risparmiato soldi!
      quindi per quanto mi riguarda SOLO benefici. Grazie Panzironi
      un cordiale saluto a Voi.
      Massimiliano

    43. Elena says:

      Io , come i miei familiari, e conoscenti, faccio la dieta sia di Panzironi che del DOTTOR Mozzi, e mi trovo benissimo, ho risolto in maniera logica molte stupide patologie che i molti medici generici non sanno ancora come curare, come ad esempio tosse, febbre, mal di gola, dolori articolari, forfora, ciclo irregolare, mal di testa, difetti alla vista, raucedine, cervicale, torcicollo, aritmie cardiache…….senza acquistare integratori, non sono quelli a far guarire, ma il togliere determinati alimenti….e reinserire quelli giusti….invece di criticare, prendere farmaci per sopprimere il sintomo che poi ne creeranno degli altri….mettete in pratica, ascoltatevi, provate, annotate quello che si mangia e valutatene gli effetti, insomma….vediamo di aprire gli occhi, che poi la ragione e’ dei fatti non delle chiacchere. Buona giornata a tutti.

    44. Paolo Baldini says:

      Anch’io seguo la dieta descritta da Panzironi e devo dire con buoni risultati. Ora, per quanto ho appreso, questa dieta non mi sembra “inventata” da Panzironi, ma da lui divulgata prendedo spunto da ricerche scientifiche sul funzionamneto del nostro corpo. Vi sarei quindi molto grato se mi poteste fornire indicazioni dove reperire questi “smontaggi” della comunità scientifica di cui parlate, che francamente, al di là di “sentenze” che la dieta indicata fa male, non ho trovato.
      Anzi da anni mi sono sentito fornire da vari nutrizionisti indicazioni sul regime alimentare da seguire, ma nessuno mi ha mai fornito spiegazioni scientifiche (come invece fa Panzironi) sui principi per cui si dovrebbero prendere alcuni cibi e non altri.
      Ringrazio per l’attenzione.

    45. Dario Falchi says:

      Se i libri di testo per lo studio della Biologia sono inattendibili, che vengano ritirati e corretti, altrimenti dai 360° trattati dalla Vostra interessante Rivista, andrebbero sottratti quelli che riguardano le convinzioni (indotte?) della Dott.ssa B. Paolini che, per la stessa ragione dovrebbe rileggere tali testi e farsene una ragione, per il bene Suo e degli eventuali Pazienti. Il mio titolo di studio (media inferiore) non mi ha impedito di leggere e comprendere quei principi per i quali la salute delle nostre cellule, dipende dai fattori così ben descritti e riportati nel libro “Vivere 120 anni – le verità che nessuno vuole raccontarti” scritto dal Giornalista Adriano Panzironi. Non solo ma testimonio la mia personale esperienza che mi ha oltremodo convinto della bontà di quanto indicato nel libro di cui sopra, avendo risolto una serie di fastidi fisici che, tutti assieme, limitavano oramai la qualità della mia Vita. In Fede; Dario Falchi

    46. Dario Falchi says:

      Si capisce di che “pasta” sieti fatti, sappite che Non è stato smontato un bel nulla dalla venerabile comunità scientifica, poiché non può essere in grado di farlo, se non modificando i princibi della biologia. Buon lavoro. Questo mio intervento farà la fine del precedente, ma non fa nessuna differenza, Io sono Io e Voi siete Voi, sembra ovvio, ma vale ricordarlo!

    47. Simone says:

      Buongiorno:
      Scusate ma invece di fare tanti discorsi spiegateci perché lo stile di vita life 120 é sbagliato visto che è stato smontato dalla comunità scientifica quali sono i punti sbagliati di qusta dieta, parlateci di cose concrete.
      Io vi faccio un esempio concreto e pr favore fatemelo anche voi:
      Mia moglie è da Agosto 2018 che ha contrato una cistite molto fastidiosa è stata dal ginecologo, dall’urologa e non vi dico quanto a speso e quate medicinea ha preso fra cui il monuril per non risolvere niente.
      In tre settimane di life 120 é sparito tutto ed è tornata in una forma eccezionale.
      Smettiamola di fare discorsi discosi appoggiati sul niente e vediamo di risolvere i problmi della gente.
      Cordiali saluti

    48. Simone says:

      Buongiorno:
      Scusate ma invece di fare tanti discorsi spiegateci perché lo stile di vita life 120 é sbagliato visto che è stato smontato dalla comunità scientifica quali sono i punti sbagliati di qusta dieta, parlateci di cose concrete.
      Io vi faccio un esempio concreto e pr favore fatemelo anche voi:
      Mia moglie è da Agosto 2018 che ha contrato una cistite molto fastidiosa è stata dal ginecologo, dall’urologa e non vi dico quanto a speso e quate medicinea ha preso fra cui il monuril per non risolvere niente.
      In tre settimane di life 120 é sparito tutto ed è tornata in una forma eccezionale.
      Smettiamola di fare discorsi discosi appoggiati sul niente e vediamo di risolvere i problmi della gente.
      Cordiali saluti

    49. Antonio de trizio says:

      Life 120 è stata smontata dalla comunità scientifica,bene,ha letto le dotte spiegazioni prima di darle per scontate.? Lei è giornalista ma non le ha pubblicate. Le consiglio di leggerle ma anche di leggere quello che scrive panzironi.Io uso verificare quello che leggo e non siamo più nel medioevo ove il sapere era di pochi,Anche lei approfondisca gli argomenti di cui parla,cordiali saluti antonio

    50. kruschka says:

      ho 84 anni, questa dieta non e nuova per me in quanto la pratico dai tempi del collegio quando studiavo filologia e non avevo nemmeno iniziati lo studio della scienza dell’alimentazione, negli anni 1950…sono nutrizionista e ex- docente in scienze dell’alimentazione a Bruxelles, sono un po perplessa in quanto alle guarigioni di cui parla Panzironi, e le testimonianze non mi.sembrano.sempre credibile, ma il libro e molto ben fatto e questo giornalista ha capito molto bene i meccanismi della biologia chimica del corpo umano ed ha raccolto delle informazioni preziose, io ho date molte conferenze in ambito medico, le persone che ,come me hanno seguite delle diete escludendo gli zuccheri as esenzione delle verdure e frutti (non sempre tutti) a scopo di perdere peso e portare la glicemia al minimo, evitando picchi insulinici, si sono trovati tutti molto piu in forma. Per quanto mi riguarda ho sempre dimostrato 20 anni meno e non sono mai ammalata ne prendo raffreddori ne influenza, viaggio moltissimo in ogni parte del mondo in ogni clima

    51. raimondo says:

      Dovrebbe dare precisi riferimenti al fine che chicchessia possa visionare lo “smontaggio” da parte della comunità scientifica della dieta Panzironi. Poi dire che la “comunità scientifica” ha smontato la dieta Panzironi è come dire che un soggetto sotto accusa possa autodifendersi e che la comunità debba ritenere la difesa come verità unica ed inviolabile.

    52. raimondo says:

      Sono convinto che l’animale uomo nel corso della sua evoluzione ha adattato il suo sistema digestivo alla natura e che la natura non ha previsto, per milioni di anni, che l’animale uomo si sarebbe cibato di derivati di grano, mais, etc.. Quindi ci vuole un pò di pazienza (centinaia di migliaia d’anni!) affinchè madre natura adatti il ns DNA ai nuovi metodi d’alimentazione. La classe medica può intervenire sul DNA?

    53. emilio santoro says:

      Non capisco perché mi devo fidare del medico quando si parla di dieta e cioe di cibo…mentre una persona come panzironi che ci consiglia di non prendere carboidrati deve essere demonizzato.
      Ognuno a casa sua puo fare quello che cavolo gli pare con il proprio corpo e la propria salute…
      I medici piuttosto che pensassero ad essere più coerenti ed invitare soprattutto i dietologi o nutrizionisti come si chiamano al giorno d’oggi di essere d’esempio… io personalmente ho mandato a quel paese il mio di dietologo che era 145 kg di sovtappeso e consigliava a me una dieta per perderne appena 20…

    54. Nicola A. says:

      Smontata in che modo? Su quali punti? Può darci riferimenti puntuali sui temi principali trattati dal Panzironi?
      Es. Panzironi dice questo mentre invece non è così perché lo studio pubblicato su questa rivista scientifica (e mette il link) dice e dimostra il contrario.

      Grazie per la disponibilità,

      Nicola A.

    55. Andrea says:

      Insisto a commentare sperando che qualcuno legga questo commento prima della inevitabile censura.
      Come è già successo oggi pomeriggio. Evidentemente questa “redazione” politikally korrect non ama essere contraddetta.
      Ma veniamo al dunque. Dopo solo 4 mesi da quando ho iniziato a seguire le indicazioni dell’alimentazione Paleodiet – aka life 120 – ho risolto ipercolesterolemia, pressione alta, trigliceridi e, soprattutto diabete. La glicemia è rientrata nella norma e mi ha consentito di “rottamare” tutte le medicine che mi erano state prescritte per le patologie elencate sopra.
      Esclusivamente eliminando TUTTI i carboidrati ad alto carico glicemico. (Pane, pasta, riso, legumi, mais e TUTTO quello che è zuccherato.) Sostituendo un’alimentazione fatta di verdure, poca frutta, carne e pesce.

    56. Fabrizio says:

      Sto seguendo la dieta life 120 da un mese, ho perso 2 kg (da kg 78 a kg 76 sono alto mt 1,80) e’ scesa la glicemia da 114 a 100 e si sta attenuando la psoriasi oltre al fatto che non soffro piu’ emorroidi. Penso che un po’ tutti i medici siano concordi che abbassare la glicemia vuol dire diminuire la possibilita’ del tumore. Io non ho comprato alcun integratore ma penso che mangiare verdura, frutta e proteine (meglio pesce che carne) siano cibi sani. Se poi pensiamo che pasta, e pizza sono fatti con farina 00 forse e’ meglio non mangiarli.

    57. emidio says:

      Mi piacerebbe che i medici rispondessero al Sig, Panzironi in termini scientifici utilizzando argomentazioni di tipo biochimico e non come ho visto fare finora parlare solo di competenze a livello accademico. Se la dieta di Panzironi è dannosa vorrei sapere quali sono i disordini metabolici che provoca e quali sono le carenze nutrizionali visto che carboidrati contengono solo “calorie vuote” Vorrei sapere se chi che parla così male della dieta ha letto il libro dove in realtà la percentuale di carboidrati si riduce al 15% (quella derivante da frutta e verdura essnzialmente fruttosio) ma non si azzera La scienza dell’ alimentazione è una scienza in via di evoluzione fino a qualche anno fa si consigliava il consumo di farine raffinate e ora si consiglia l’uso di farina integrali senza considerare che introduzione della fibra introdotta per ridurre l’assorbimento del glucosio e quindi il picco glicemico porta con sé tanti problemi. Panzironi va affrontato sul campo della biochimica della fisiologia e delle patologia e non nel campo delle carte bollate e dei titoli accademici altrimenti la classe medica perderà l’ultimo scampolo di credibilità che gli è rimasta
      Alla dottoressa Paolini chiedo:
      a) cosa significa squilibrio metabolico
      b) come si fa a perdere massa muscolare in una dieta iperproteica
      c) quali sono le molecole risultanti dalla produzione di componenti tossici per l’organismo.
      Ripeto gradirei risposte di tipo Biochimico

    58. Flavio says:

      Ero curioso di leggere i motivi per cui la dieta Panzironi non fosse valida ed avete parlato di tutto meno che del soggetto del titolo.
      A fronte di molteplici spegazioni dello stesso Panzironi sul perchè dell’efficacia della sua dieta leggo sul vostro articolo un misero “Panzironi suggerisce di assumere 50 grammi di carboidrati al giorno ma il cervello ha bisogno di almeno 200 g”
      Non ho mai letto il suddetto libro ( ho solo visto alcune trasmissioni che sembrano basarsi su un presupposto plausibile) ma se il vostro articolo avesse voluto mettermi in guardia, siamo veramente lontani dal raggiungere l’obiettivo… Sono una persona curiosa e mi piace andare a fondo negli argomenti, cercando di ascoltare varie campane, il vostro è più un campanello… sono veramente curioso di sfogliare quel libro, magari per somontarlo chissa… vedo però di essere il solo a volerlo leggere prima di giudicare…

    59. Giovanna says:

      Certo è meglio, che i pazienti prendano un quantitativo considerevole di medicine, che integratori! Così non si guarisce, malati cronici, ma clienti fissi. Non si prende assolutamente in considerazione che ci sono altri regimi alimentari e i loro benefici. Credo anche che le cosi dette prove scientifiche valgono solo per alcuni o, se ci sono, non valgono niente, a priori, per la sanità pubblica.

    60. luigi says:

      La comunità scientifica!!! Che cos’é??? Da chi è composta ??? Come risponde ai casi che, seguendo la dieta Life120 sono guariti??? Magia o realtà molto semplice che i “baroni” non vogliono considerare perché hanno terminato gli studi da molti anni e ristudiare è fatica. Non si rinnovano!!! Sono felice che Lei sia felice che molti stanno meglio seguendo lo stile “life120”. E’ strano che lo smontaggio sia da molti “MEDICI” considerato una c……..

    61. luigi says:

      Ho 74 anni ed a 35 anni, dopo circa 10 anni di pomate-supposte etc, i medici mi dicevano che era ora di “segarmi” le emorroidi in quanto la medicina non aveva più soluzioni. Mai una volta che mi avessero chiesto cosa mangiavo!!! Ho cambiato alimentazione, grazie alla lettura di un libro, e da 40ANNI non ho più le emorroidi. Magia o ignoranza della classe medica??? Ultimamente mi hanno operato alla prostata ma mi sono reso conto che se avessi conosciuto un attimo prima “life120” mi sarei evitato questa disgazia. Come mai nessun medico prima di “segare” chiede al paziente: “ma Lei cosa mangia”. Certo all’università non lo insegnano (colpevolmente) sennò calerebbe il lavoro ai chirurghi!!! Poveri Italiani.

    62. luigi says:

      La domanda è: come ci si può fidare di esseri umani che vogliono mettersi sul piedistallo e non riconoscono che stanno sbagliando alla grande. Anche un bambino se ne può accorgere.
      Sig. ra Paolin, al Ministero della Salute chieda l’introduzione di un organo (nel quale non ci dev’essere nessun medico) che si occupi del monitoraggio dei MEDICI LAUREATI per smascherare L’INCOMPETENZA di coloro che promettono guarigioni solo a seguito della somministrazione di prodotti che ingrassano le case farmaceutiche o a seguito di tagli di parti del corpo (tagli EVITABILI solo con la giusta dieta). La smetto di scrivere perchè nel suo testo sono tante e tali le m….. che dovrei star qui giorni per controbattere. Concludendo affermo che anche Lei s’è messa sul PIEDISTALLO. Auguri

    63. Franco says:

      Si può essere o no d’accordo con lo stile di vita proposto ma scrivere falsità come ” Panzironi suggerisce di utilizzare gli integratori a vita ” è disonesto.

    64. matteo says:

      La vostra massa muscolare aumenta perché vengono abusate le proteine per sostituirle ai carboidrati, innescando un danno per l’organismo con l’inevitabile rischio di sviluppare insufficienza renale.
      I primi mesi di dieta sembrano miracolosi perché da che mondo e mondo tutti sappiamo che non mangiare pane e pasta fa dimagrire.. sappiate però che dal secondo mese il vostro corpo smette di dimagrire e si instaurano meccanismi metabolici i quali vi faranno recuperare il doppio del peso perso.
      Non iniziate assolutamente questo regime alimentare, mettete a rischio la vostra salute!

    65. Nicoletta says:

      Salve, sono diabetica da 50 anni e sono stata anche paziente del San Raffaele 30 anni fa, dove hanno contribuito a rovinarmi gli occhi. Seguo life 120, ma non ho mai fatto gran uso di carboidrati se non quando venivo ricoverata in ospedale. Avevo cominciato ad avere problemi articolari, gonfiore, così ho deciso di eliminare quei pochissimi carboidrati ad alto indice e di seguire life. A parte la regressione dei problemi, ho una Hg glucosilata normale e non per ipoglicemie come vogliono semplicisticamente giustificare i Diabetologi ma per un ottimo compenso glicemico, facilmente verificabile,visto che ho microinfusore e sensore per monitoraggio glicemie. Tutti i miei parametri sono buoni, e nonostante i miei 56, anni a parte insulina e integratori non assumo nessun farmaco, cosa assai rara far le mie coetanee che godono di ottima salute. Mi spiace dirlo ma la Fake è la vostra, ma più tristi i paraocchi della classe medica.

    66. daniele says:

      Sono pienamente d’accordo con Vincenzo ,dopo anni di cure pagliative fatte per la psoriasi e soldi spesi per i dermatologi ,dove tutti mi dicevano che la psoriasi non si può curare , ho provato la dieta life 120 e ancora continuo ,dopo qualche mese le placche sono sparite e non sono più costretto ad usare creme e pomate costose prescritte dai professionisti del settore,inoltre ho smesso per i frequenti mal di testa di utilizzare cache tra l’altro dannosissimi per la salute. Dopo anni di cure inutili consigliate dalla medicina ufficiale ,sono tornato a potere indossare dei pantaloncini corti senza dovermi vergognare delle chiazze causate dalla psoriasi.Concludo dicendo che prima di puntare il dito contro qualcuno che informa la gente su cose veritiere di informarsi bene come stanno le cose e soprattutto ad avere un confronto per capire come stanno le cose . grazie

    67. FABRIZIO says:

      I cosiddetti medici pensano solo agli OBESI ( a volte perche’ ci si rivolgono evidentemente ) ma il fatto anche di avere il peso giusto non significa nulla ; alimentarsi in modo sano anche se si ha un fisico perfetto, deve essere insegnato , alimentarsi bene sempre !! INVECE solo se si ha la pancia o gambe grosse etc si cerca di rimediare senza poi successo…perche’ appena il peso rientra si ricominciano mangiare schifezze..Vi sono migliaia di persone magre ma magari con esami sballati come trigliceridi e colesterolo che siccome sono magri pensano di alimentarsi correttamente !!

      INSEGNATE A SCUOLA LE REGOLE DELLA ALIMENTAZIONE invece merendine coca cola vari grassi etcetc

      la classe medica pensa di essere la sola depositaria della verita’ e da solo FARMACI per ogni sintomo , per pressione alta, ipercolesterolemia etcetc mentre basterebbe spronare la gente a muoversi di piu’ fare sport, camminate e soprattutto mangiare di tutto ma MANGIARE DI MENO !!!!

    68. Luca says:

      Buona sera,Io seguo il Sig.Panzironi dal 2015,dopo aver comprato il Suo libro..non entro nel merito dell’articolo…ma ho capito…Compreso Finalmente.. tante cose sull’alimentazione,sul mondo degli ZUCCHERI…. Quanto ero e sono ignorante in materia…QUANTO un semplice Giornalista abbia Cambiato la mia vita..Saro’ ETERNAMENTE GRATO A PANZIRONI..non Vi sfinisco con mie le patologie…SPARITE…verificabili in ospedale…purtroppo si arriva a cercare di porre rimedio quando e’ troppo tardi…nessuno fa niente,,nessuno ne capisce niente…medici solo prescrizioni….sanno fare…..curano il sintomo..ma le cause chi le blocca?????ditemi voi????ci sarebbe da discutere una vita…ma non demonizzate…Lemme dice le stesse cose nel suo libro…spiegate malissimo…ma sono le stesse cose….

    69. Alex says:

      La stessa comunita’ scientifica che ad oggi nonostante la tecnologia e le risorse disponibili non ha ancora capito come curare semplici tendiniti (solo per fare un esempio).
      Forse vista l’incompetenza degli addetti ai lavori e’ ora di ascoltare anche i non addetti…

    70. Lorenzo says:

      Il lavoro di Panzironi è encomiabile, utile e si è liberi di seguirlo o no. Non ho riscontri di danni, C’è una base scientifica che a molti sembra portare inquietudine. Io da diversi mesi la seguo e mi sento meglio.Sono anche migliorati i valori di analisi. Prendo pochissimi integratori antossidanti consigliati da Panzironi. Ma mi fanno, mi pare, bene anche quei pochi (identici tra l’alto, e non più cari, a quelli che si trovano in tutte le farmacie)

    71. Giuseppe says:

      Non sono d’accordo con quanto scritto nel Vostro articolo, seguo la dieta Life120 gia’ da un po’,sono dimagrito ( ho tolto massa grassa), ho avuto notevoli benefici io e mia moglie. Non siamo stati costretti a comprare nessun integratore e non abbiamo acquistato proprio nulla. Non so perche’ scrivete cose che non sono vere. La mia massa muscolare sta benissimo anzi la vedo migliorata,la mia pressione e’ scesa, e ci sentiamo molto meglio. Non so di quale “comunita’ scientifica” parlate, ci sono invece tanti studi a favore di questa dieta.

    72. Gianfranco says:

      …se è potenzialmente dannoso, perchè si promuove insistentemente il prodotto?
      Io se viaggio in auto sennza cintura, mi multano togliendomi punti dalla patente, mentre questi fanno tutto alla luce del sole e nessuno fa niente?

    73. maria vitone says:

      Quanti euro ha ricevuto da Panzironi per questa recensione?

    74. Domenico says:

      Innanzi tutto terrei a precisare che quando si cambia stile di vita e alimentazione, e sempre consigliabile (e Panzironi lo ribadisce più volte di fare i relativi esami medici).
      Inoltre lasciando da parte i pregiudizi da parte della medicina ufficiale verso gli stili di vita, perchè non ci si concentra sul merito e d il meccanismo delle varie patologie che migliaia di utenti hanno risolto seguendo Life 120 lasciando da parte l’obbligo di assumere integratori.
      Purtoppo in genere, la medicina ufficiale si concentra a risolvere gli effetti delle varie patologie, che momentaneamente va bene, e non farsi le giuste domande sulle cause.

    75. roberta says:

      Innanzitutto non è una dieta, è uno stile di vita……… perchè la medicina ufficiale non ribatte spiegandoci bene così come fa Panzironi, mettendoci lo stesso impegno, la stessa energia e la stessa precisione, le ragioni del suo non essere d’accordo? Sarebbe una cosa più seria da parte delle istituzioni e finalmente si farebbe buona informazione, no? Io ringrazierò infinitamente sempre queste due persone (sì perchè nn lo si dice mai ma dietro c’è un medico, il fratello il Dottor Roberto Panzironi!!!!) perchè io sono rinata a livello fisico, psichico e mentale….E un’ultima cosa…….. non si “SPACCIANO” (come detto nell’articolo) integratori, ma seguite bene e date informazioni giuste……. SONO ACQUISTABILI IN FARMACIA (o forse in farmacia si spacciano medicinali). Panzironi nn suggerisce di introdurre 50 gr di carboidrati al giorno nn l’ha mai detto……. semmai l’informazione è ke il ns corpo necessita di 5 gr di zucchero l’ora e cn un pasto di 100 gr di pasta ne introduciamo già 80……….. mondo medico ufficiale dateci le giuste informazioni e noi popolo ci comporteremo di conseguenza.

    76. Maria Luisa Borgia says:

      Non offendo per abitudine ma, preparatevi a una bella querela che verra’ fatta alla procura della repubblica. Non so’ come vi permettete di paragonare il popolo di life 120 alla storia di chi ha seguito Vanna Marchi.
      Senza integratori sono guarita e dico guarita da diverse patologie. Inoltre voi che mettete in dubbio le competenze di Panzironi, quali competenze avete? Quelle di farvi pubblicita’ e non ditemi che il vostro sito non è fatto a scopo di lucro.
      Nel popolo di life 120, vi sono tante persone come medici, professionisti, e tante tante persone che sanno giudicare e capire cio’ che fanno.
      Inoltre è una balla colossale che gli integratori costano 250 euro al mese perchè nessuno ci obbliga a prenderli tutti assieme e nessuno ha mai detto che sia indispensabile prenderli tutti. Oltre al fatto che ormai tutti gli integratori si trovano ovunque addirittura anche nei supermercati.
      Vi informo inoltre che, il libro vivere 120 anni, l’ho scaricato da Amazon GRATIS!!!!!. Semmai scaricatelo anche voi e istruitevi un po’ cosi forse non riporterete piu’ a pappagallo cio’ che avete letto in qua e in la’, naturalmente se siete all’altezza di capire cio’ che vi ‘ scritto.
      Poi semmai sfogliate qualche libro di biologia, di biochimica e del sistema immunitario, anche questo sempre che siate in grado di capirci qualche cosa. certo perchè con quelle quattro frignacce che avete scritto, non convincerete chi è in grado di capire cio’ che fa’.
      O siete daccordo con la medicina ufficiale che ci sta avvelenando con tutti i farmaci che ci rifilano?
      Saluti Maria Luisa Borgia

    77. franco furlan says:

      I suggerimenti del giornalista Adriano Panzironi in tema di alimentazione non possono essere lontanamente neanche confrontati alla attività truffaldina di una Vanna Marchi, proprio come avete fatto Voi nell’articolo sopra, e così come neanche il nome del dott. Mozzi suona bene vicino a quello di una truffatrice come quella. State dopotutto parlando di persone serie, che in tema di processi chimico digestivi e, per quanto concerne Mozzi, anche medici, non dicono niente di nuovo che non sia anche quello che attingendo a dei testi di chimica (come sostiene Panzironi) applicata ai processi della assimilazione dei cibi potreste (o dovreste, comunque) dire Voi. Personalmente per quanto mi riguarda ho ricavato giovamento da quello che dice Panzironi e dalla convinzione con cui lo dice e dichiaro che evitando al massimo possibile gli zuccheri (amidi e farine) dalla mia alimentazione non soffro più dei dolori notturni dovuti all’artrosi di cui prima soffrivo, né tanto meno accuso gli episodi di riflusso notturno che mi inducevano a passare la notte sveglio nel caso avessi minimamente esagerato a cena. Oltretutto sto perdendo peso a tutto vantaggio di una migliore disponibilità di energia e di forza fisica nell’arco di tutta la giornata. I contenuti poi del libro di 700 pagine scritto da Panzironi non hanno nessunissima connotazione di eresia nei confronti della medicina ufficiale né della scienza, ma sono invece proprio l’esatto elenco e la somma di tutto quello che si sa oggi in tema di chimica, medicina, patologie e igiene nella alimentazione. Saluti.

    78. Mary says:

      Che articolo insulso! Seguo lo stile di vita Life 120 ( non è una dieta) da 9 mesi ormai e sto benissimo! Ho risolto tante patologie che mi trascinavo da anni, ultima la rinite allergica ogni primavera da 30 anni…sparita. Non mi sto a dilungare perchè i video delle testimonianze di chi segue Life 120 sono alla portata di tutti; non si può censurare il passa parola sul web, mi dispiace.
      Se aveste voluto fare un vero reportage giornalistico, avreste dovuto presentare tutte quelle persone che hanno ricevuto DANNI da questa alimentazione: volete sapere una cosa? non ne troverete mai.

    79. Gustavo Massoni says:

      Se io vivo meglio, se guarisco, della comunità scientifica, chi se ne frois!!

    80. Luigi Caliendo says:

      Disse un medico in TV, datemi un individuo sano ed io ci trovo almeno tre patologie. Dunque chiunque voglia trovare dei difetti è capace a dire che Maria vergine non lo era. Dunque mi meraviglio come non abbiano criticato il fatto che la dieta lire 120 faccia vivere solo 120 anni. Eheheh. Dunque detto questo ho sperimentato la luce 120 per 6 mesi e senza integratori, ho ripreso la dieta normale ed ho rischiato il diabete fino ad oggi io mi sento di aver vissuto la mia vita intensamente solo per 6 mesi. Dunque arrivo al punto. I medici hanno la convinzione che il genere umano sopravvive grazie a loro, quando è vero il contrario. Siamo tutti malati per colpa loro iniziando dai vaccini. Della classe medica lascerei un buon virologo e panzironi ed il resto tutti a fare la dieta lire 120. Distinti saluti

    81. Redazione says:

      Buonasera a tutti. Abbiamo letto i vostri commenti e ci sembra doveroso fare un chiarimento. Le informazioni contenute nel nostro articolo non sono frutto di una nostra personale opinione: a seguito di un fatto (l’appello di ADI al Ministero della Salute) abbiamo chiesto agli autori della vicenda di spiegarci le loro motivazioni. Per correttezza, e soprattutto per maggiore chiarezza sulla vicenda, abbiamo pianificato l’uscita di altre interviste che, chiamando in causa ulteriori pareri, ci aiuteranno a delineare un quadro quanto più esaustivo possibile. La prima, è al prof. Enzo Spisni, fisiologo della nutrizione dell’Università di Bologna http://bit.ly/commento-spisni-dieta-life120

      Grazie a tutti per essere intervenuti.
      La Redazione

    82. Carlo says:

      Ci sono “tonnellate” di basi scientifiche su cui si basa life 120. A chiunque ne faccia richiesta posso mandare io stesso un elenco di link utili. Come ci sono tantissimi medici che la sostengono e la usano. Viceversa è pieno di evidenze secondo cui lo sproposito di carboidrati che si ingurgitano al giorno d’oggi è responsabile di tantissime malattie. Ad ogni modo le persone, nonostante gli sforzi di tenerle ingabbiate e dipendenti da medicinali, cercano e trovano soluzioni alternative come life120 in numero sempre maggiore. Spiacente per i detrattori, ma sempre più persone seguono life120 e ognuna con grandi miglioramenti nella propria salute. La conoscenza del proprio corpo e dei meccanismi della salute non è più un privilegio di qualche casta.

    83. Carlo says:

      Spero che questi “ulteriori pareri” comprendano quelli dei tantissimi medici che raccomandano lo stile di vita life 120, se proprio non volete raccogliere quellie delle centinaia di migliaia di “semplici cittadini” che stanno avendo incredibili successi seguendo questo stile di vita

    84. Rosario says:

      ci sono vari studi su pubmed dove si puó vedere che la dieta paleolitica (similare alla dieta life 120) é superiore alla dieta consigliata dalla medicina. Si puó trovare uno recentissimo che parla di ridurre il consumo di carboidrati complessi ed aumentare il consumo di verdura e frutta.
      Il problema della dieta paleo é il nome… si associa alle scimmie e alle caverne o a molta carne e alle persone non piace questo.
      Pero volendo si puó continuare a mangiare moderatamente carne e mangiare un po’ piu’ pesce (consigliato dalla medicina) e buttarsi di piú sulle verdure, la frutta, la frutta secca, e i grassi salutari (la stessa medicina sta consigliando aumentare il consumo dei grassi buoni, tipo olio d’oliva e.v., frutta secca, avocado, olio di cocco, omega 3 EPA E DHA, etc.)…
      non costa niente provare.
      Io ho perso vari kili, ridotto problemi di artriti, migliorato la digestione, ecc.

    85. Spero tanto che arrivino in fretta questi “ulteriori pareri”, perché io seguo Life 120 da quasi 6 mesi, e senza uso di integratori, e ho risolto patologie come: rinite allergica, cervicalgia, sovrappeso. Non vorrei mai, che nel frattempo, mi stia scavando la fossa, senza saperlo… Buona giornata!

    86. Marina Stellato says:

      Il libro del giornalista Panzironi è scritto da lui con la volontà di far comprendere ai volenterosi scontenti del proprio stato di salute, i meccanismi che provocano tanti mali che sembrano “inevitabili” . Mi sorprende favorevolmente, che tante persone abbiano capito concetti difficili per la gente comune, che, nonostante la difficoltà degli argomenti scientifici, ha terminato il libro e adottato questo stile di vita, che non è una dieta.
      La dottoressa Paolini e chi attacca Panzironi, si vede da quello che dice,che non ha letto il libro e non ha capito nulla di ciò che è alla base di Life 120.
      Nessuno è costretto a comprare integratori di banali erbe aromatiche e spezie che sono di uso comune e delle quali anche la scienza ne riconosce le proprietà. Le compra liberamente chi con le compresse ne vuole assumere maggiori quantità.

    87. renato says:

      Io seguo le trasmissioni molto incuriosito ma non troppo la dieta anzi, continuo imperterrito a fare uso di pane essendo siciliano ma, mia moglie, abbassando semplicemente a un valore vicino allo zero il quantitativo di carboidrati ha risolto in meno di due settimane in ordine:flatulenza, dolori al colon(piccole fitte), gonfiore allo stomaco.Gli attacchi che leggo mi assomigliano molto a quelli che i veterinari mi fecero a suo tempo quando, dopo aver preso un esemplare di bellissimo cucciolo di papillon, comunicai la mia decisione di non dare da subito e mai i “buonissimi” croccantini. Viva la scienza, viva i vaccini (mio cuginetto ne paga le conseguenze) viva la chemioterapia. Cortesemente, se qualche “medico” mi legge, sarei felice di sapere quante persone malate di tumore sono guarite con la chemioterapia…oltre ai boss della chimica che guariscono ogni giorno sugli aerei privati quando noi spendiamo minuto per minuto per i loro prodotti. Grazie

    88. Anna Maria says:

      Concordo appieno con Carlo e tutti gli altri commenti.
      Se volete essere trasparenti nei confronti di chi vi legge ed “essere neutrali” chiamate in causa anche le opinioni opposte al vostro articolo, quindi medici e ricercatori concordi con Panzironi, non perchè è Panzironi, ma perchè le evidenze scientifiche di questo stile di vita dicono il contrario.
      Soprattutto andrebbe interpellato chi segue questo stile di vita che ha salvato molta gente dal crearsi malattie più gravi dovute a farmaci che sistemano un problema di salute solo temporaneamente, ma creano scompensi ben più gravi.
      E sono veramente tante persone.
      Non vogliamo persone anziane malate gravi da curare
      ma persone anziane sane non dipendenti da medicinali.
      Potremmo essere tutti dei Panzironi, basterebbe aprire gli occhi ed informarsi, studiando da soli tutte le informazioni scientifiche che sono a disposizione della rete..
      Con tutto ciò che si trova in internet, valutando con buon senso le informazioni, nessuno è più ignorante e SOPRATTUTTO a nessuno può essere fatto il “lavaggio di cervello”.
      SIAMO TUTTI IN GRADO DI RAGIONARE E DECIDERE PER NOI….NON SIAMO PECORONI come tanti organi d’informazione preferiscono credere. (prova evidente che se vogliono farci cambiare idea su un argomento, questo stesso viene trattato fino alla nausea)
      Siamo in democrazia? E allora dimostriamolo.
      Ognuno di noi è libero di decidere della propria persona senza essere giudicato da nessuno… se mangia poco o se si strafoga, se mangia salato o se non mangia.
      Ognuno di noi è resposabile del proprio essere e basta.
      E questo vale per ogni tipo di discorso.
      Non è un appunto a questo sito, non mi permetterei mai e non è questo il caso, ma ogni giornalista dovrebbe ricorrdarsi che quando rilascia informazioni dovrebbe essenzialmente “fotografare” le varie situazioni, senza dare l’impressione di manipolare la verità, perchè questo è il suo compito, con correttezza.
      Sarebbe d’esempio agli altri colleghi.
      Nella maggior parte dei casi non è sempre così.
      Buona vita a tutti e grazie a chi legge.

    89. Deborah says:

      leggendo i commenti salta agli occhi che sono tutti scritti con lo stesso stile. Strano, visto che basta aprire qualunque social network per vedere che persone diverse hanno diversi modi di comporre le frasi. Che tutti abbiano la stessa origine? A pensare male si farà peccato, ma sovente si indovina

    90. Carlo says:

      L’unica cosa che salta agli occhi è il tuo disappunto nel vedere che quasi tutti i commenti sono a favore di life 120 (come in ogni articolo che ne parli che abbia dei commenti aperti).

    91. Carlo says:

      Bisogna comunque riconoscere l’onestà di pubblicare articoli contro lo stile di vita life 120 lasciando commenti aperti. Molti altri blog lo fanno senza lasciare la possibilità di commentare già sapendo che sarebbero subissati di testimonianze positive sullo stile life 120. Ma purtroppo il parere di tanti medici favorevoli, di centinaia di migliaia di persone che seguono life 120, di altre centinaia di migliaia che traggono benefici da ridurre il consumo di carboidrati, questi no, non contano. Contano i dettami autoritari. Due cose a me dispiacciono veramente. La prima è che ci stanno rubando dalle tasche una montagna di quattrini per tenere in piede un baraccone sanitario totalmente inefficiente (basta guardare le statistiche dei malati, delle morti e delle guarigioni), la seconda che l’Italia perde l’occasione per essere in prima fila in un settore fondamentale. Fossi un medico, un politico o amministratore che ha a che vedere con questo settore, coglierei al volo le ricerche di Panzironi e dei medici che lo sostengono. Purtroppo i costi alti della sanità pubblica e privata sono una panacea per molti e il senso di rispettabilità e di superiorità proprio di molti appartenenti alla classe medica (sottolineo non tutti) viene molto prima della saluta delle persone per ammettere di aver raccontato fandonie per tantissimi anni. Pensate con la vostra testa, non dove credere, dove ragionare, sperimentare, soppesare le informazioni che vi vengono date.

    92. Wall says:

      Anche la dieta alcalinizzante era un mezzo potentissimo per contrastare l’acidificazione responsabile dell’infiammazione generalizzata nonchè oncogenica e degenerativa a vari livelli. Questa dieta sconsigliava invece l’assunzione di proteine animali e chiunque se ne sia entusiasmato ha voluto comunque constatare su se stesso effetti e guarigioni eclatanti e adesso siamo alle solite, diciamo che molti di noi avrebbero bisogno più che altro di un buono psicologo e la chiudiamo qui? Buona fortuna a tutti e controllatevi bene..

    93. Marco says:

      a me sembra che quello che dice Adriano Panzironi sia, in sostanza, quello che ha scritto nel libro “Mangia grasso e vivi bene” il dott. Francesco Perugini Billi nel lontano 2006.

    94. DANIELA says:

      Penso che la scienza dell’alimentazione sia ancora estremamente lontana dalla sua comprensione totale. Fino a ieri nessuno ha mai collegato le malattie con l’alimentazione, tanto meno la scienza e medicina ufficiale. Io soffro di osteoporosi e sono andata da un medico di Torino considerato “guru”in materia, che con 140 euro ( anni fa) riusciva solo a vedere i risultati della Moc e prescrivere la solita medicina, il tutto in 5-10 minuti. Un giorno su internet ho trovato il meccanismo che la provoca, Ho stampato le tre righe (proprio tre, non di più), molto esplicative sull’acidità e basicità dell’alimentazione. Gliele ho portate per chiedere se era così che funzionava. Lui subito mi ha risposto che non aveva tempo di leggere (!!!!!) e poi si è vergognato, vista la brevità, ha letto e con una smorfia mi ha risposto che era così. Non sono più andata, in quanto mi sembra sia un obbligo del medico INFORMARE il paziente, anche sulle stesse medicine. Ma al di là di questo caso ascoltiamo in Tv i vari nutrizionisti medici, le cui interviste abbondano per farsi pubblicità. Ce n’è uno che dice quello che dice l’altro? La maggior parte si nasconde dietro un generico “bisogna mangiare un po’ di tutto”. E bisogna studiare tanti anni per arrivare fino qui?
      Conclusione forse Passironi non prende una laurea anche in medicina per non essere costretto a sottostare a protocolli che, muovendosi con tempi molto lunghi non riescono a stare al passo con scoperte che magari non scaturiscono dalla stessa. Ricordiamoci che le migliori invenzioni al mondo a volte non sono nate dopo lunghi studi di addetti ai lavori, ma per caso e poi studiate. E’ forse una garanzia che una casa o un ponte non crolli perchè porta la firma di un architetto?
      E’ chiaro che un medico si senta sminuito se superato da un giornalista e a priori rifiuti la teoria, ma il punto non è chi è superiore a chi, ma quello di aumentare umilmente le conoscenze, per arrivare prima a raggiungere lo stesso obiettivo per il bene dell’umanità.
      PS Io non ho mai seguito la dieta di Passironi, ma sto seguendo le sue spiegazioni, che mi sembrano abbastanza convincenti. In particolare mi ha convinto l’argomento sulla caseina, di cui conosco abbastanza provenendo da una famiglia in cui tutti sono morti di tumore intestinale.

    95. Alessandra says:

      confermo tutto quello che hanno scritto sopra, un’alimentazione senza carboidrati complessi porta solo benefici!!!

    96. lillo says:

      Grazie a Dio, L’uomo si e’ evoluto, ed e’ sempre piu’ difficile chiuderlo nella gabbia dell’ignoranza, un uomo con discreta intelligenza e capace di condurre ricerche,sperimentazioni,(su se stesso) e valutazioni in ogni campo, non e’ di certo un pezzo di carta ho una qualifica che ti da’ la presunzione di controllare il mondo.
      I medici devono fare molta attenzione ad esporsi perche’ potrebbe costargli la qualifica…chi ha orecchie per intendere intenda….
      Ho letto il libro di Panzironi e confrontato con alcuni testi medici, sicuramente dice nulla di insensato.
      Ho provato personalmente sulla mia pelle il suo stile alimentare, ho perso 14kg in 5mesi non ho piu i reflussi gastrici, i miei esami del sangue sono perfetti,e mi sento come non mai…mi spieghi lei dottoressa Paolini come mai???.
      Dimenticavo…non compro integratori!!!

    97. DANIELA says:

      ,,,,,,, Scusate ho scritto male, volevo scrivere Panzironi, non Passironi.

    98. alberto zanotto bellini says:

      OMS: MAX 50 gr/die di zucchero….oltre nascono patologie. Alla RAI i soliti noti nutrizionisti vendono la solita dieta mediterranea devastante per tutti ma ottima per la loro poltroncina. La classe medica attuale si comporta per la maggio parte da criminali. Vanno fermati e il popolo informato. Studiate da soli e provate…non curano il 90% delle patologie. Bravo Panzironi e grazie. Ripeto internet esiste per tutti e w i giovani che leggono e rimandano al mittente le sciocchezze che ci inculcano i medici. Io ho iniziato a star bene quando DA SOLO ho studiato ….LORO mi hanno rubato soldi e disperazione. Ripeto che la dieta life 120 o chetogenica fatta bene personalizzata togliendo cio che fa male al singolo individuo è in assoluto il nutrimento corretto dell’ uomo. Saluti e auguri a tutti.

    99. anna marin says:

      Buongiorno, il vostro articolo mi ha fatto sia ridere (per gli errori di NONconoscenza di causa) che avete fatto e mi ha fatto anche arrabbiare perchè non credo che informazioni false devono essere ammesse su internet. Lo stile di vita life120 (e non la “dieta”) non implica l’obbligo di assumere integratori life 120, e l’errore più grossolano che avete commesso è che gli integratori NON sono a base di spezie!!! Un unico integratore è a base di spezie e parliamo degli orac, che è un concetto ormai riconosciuto comunque anche dai medici ufficiali. Il resto degli integratori sono vitamine minerali ecc come tanti altri integratori. Quindi il fatto che voi avete affermato che Panzironi cura con le spezie è un’a bugia. E’ uno stile di vita che comprende una dieta low carb, con pochi carboitrati, provvenienti da verdura e poca frutta. La quantità è di circa 80 g carbo, e ciò significa che il corpo non va affatto in chetogenesi. Se andate ad informarvi su siti di altre ricerche scientifiche in america o in europa o in altri paesi, troverete ovvunque solo stessi principi della “dieta” life120!! Io personalmente la faccio da alcuni mesi e sono migliorata molto, non ho tanti disturbi che avevo da una vita e anzi… nemmeno mi sono resa conto che si può stare bene così, dopo decine di anni con dei fastidi che ormai avevo accettato credendo che fanno parte di me. Invece con la life120 ho scoperto che non è così, e che si può davvero stare bene!! La consiglio vivamente a chiunque, provare per credere. Bastano solo una settimana per vedere risultati rilevanti!

    100. Elisa says:

      Io non seguo il metodo di Panzironi, ma non credo nemmeno che tutto ciò che non è accettato dai medici sia il male assoluto, mi danno fastidio frasi come ”non ha prove scientifiche” perché personalmente sto eliminando tutti i miei difetti di rifrazione con il metodo di un oculista americano degli anni ’20 che nonostante abbia fatto eliminare o migliorare questi problemi a migliaia di persone, secondo la comunità scientifica sarebbe una bufala.
      Mi domando, però, solo una cosa: perché pur mangiando i carboidrati di pasta, pane, riso e pizza, i legumi e tutto ciò che a leggere tutti i commenti a questo articolo sono dannosissimi, perché sono sempre stata normolinea, non ho il diabete, non ho il colesterolo alto, non prendo l’influenza da almeno 12 anni, non ho malanni o disturbi seri? Io questa dieta life 120 non la seguirò mai, non mi interessa proprio.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi