fuoricasello

Fuoricasello

Adriana Angelieri

Se ci appelliamo al fatto che mangiare è innanzitutto un piacere, oltre che un’esigenza fisiologica, ne converremo che mangiare bene è uno dei diritti inalienabili del nostro ego. Guidare, per lavoro o per piacere, essere imbottigliati nel traffico autostradale con poco tempo a disposizione per il pasto, non sono scuse sufficienti per violare il sacrosanto diritto al piacere del cibo. Soprattutto se c’è “Fuoricasello” a guidarci. Cos’è? Una guida. Una guida per gli automobilisti che per mangiare osano la prodezza di spingersi fuori dalla giungla autostradale, fuori dal casello, per l’appunto. E se vogliamo, un libro che sprona i più pigri a non piegarsi alla moda dell’autogrill, offrendo alternative altrettanto comode e certamente di maggiore qualità.

fuoricasello copertinaLa serietà di un’azienda come quella dei fratelli Longo, da cinquant’anni cultori e promotori del made in italy alimentare, ha permesso che Fuoricasello, dopo grandi successi, giungesse alla sua sesta edizione. Un’edizione ampliata e arricchita nei contenuti, con una selezione di più di cinquecento locali prossimi alle autostrade. Il tutto corredato dall’indicazione delle reti autostradali, dalle mappe e da tutte le istruzioni utili al viaggiatore per raggiungere il locale. Recensioni concise ed efficaci, con leggende che indicano gli orari, il giorno di chiusura, i tipi di menù offerti, il numero dei coperti, le carte di credito accettate per il pagamento e altre informazioni utili al cliente. Una guida che si impegna a non farti sbagliare, a farti andare nel posto giusto nei tempi giusti. Perché per l’automobilista ottimizzare i tempi è importante. E per di più un supporto per i buongustai che vogliono godere a pieno di quel gradevole momento di ristoro che il pranzo o la cena sanno essere.

Niente voti, nessuna classifica, solo consigli e proposte. Semplicemente una rassegna di locali che uniscono un buon rapporto qualità/prezzo ad ambienti accoglienti e ottimo servizio. Un libro che non può certo mancare nell’auto di chi viaggia abitualmente. Una guida che assolve egregiamente al suo compito: essere utile. Guidare, per l’appunto!

di Caterina Maddi.

Adriana Angelieri

Siciliana trasferita a Bologna per i tortellini e per il lavoro. Per Il Giornale del Cibo revisiona e crea contenuti. Il suo piatto preferito può essere un qualunque risotto, purché sia fatto bene! In cucina non devono mancare: basilico e olio buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *