Arctic Apple

Arctic Apple: dal Canada la mela che non annerisce

Deborah Ascolese

Vi siete scervellati per anni cercando di capire come non far annerire la frutta tagliataEbbene, finalmente la vostra ricerca può dirsi conclusa! Almeno per quanto riguarda le mele. Si chiama Arctic Apple, viene dal Canada, è l’ultimo ritrovato in ambito Frutta OGM ed è la prima mela al mondo che non annerisce una volta tagliata a fette. Qual è il suo segreto? Ve lo spiego in questo articolo.

Frutta OGM: la nuova Arctic Apple di Okanagan Speciality Fruits

Mela ogm

Okanagan Speciality Fruits. E’ questo il nome della società Canadese che ha realizzato un nuovo tipo di Frutta OGM: una mela che non annerisce mai, nemmeno dopo essere stata tagliata a fette. Si, ho scritto realizzato perché, ovviamente, si tratta di un prodotto ottenuto in laboratorio. Un OGM, dunque, che sbarcherà sul mercato statunitense a fine 2016.

Come è stata ottenuto Arctic Apple

Arctic Apple è stata ottenuta dalla manipolazione genetica di due varietà di mele: la Golden Delicious e la Granny Smith.
In entrambe le varietà è stato integrato un gene anti-macchia, dando vita a una mela in grado di mantenere il suo colore bianco ghiaccio, “artico” per l’appunto, anche a contatto con l’ossigeno. Di certo un elemento che suscita curiosità e interesse, soprattutto per chi è in cerca di soluzioni su Come non Far Annerire la Frutta Tagliata!

I pareri contrastanti sull’Arctic Apple

Frutta ogm

Inutile dire che la notizia di questa nuova Frutta OGM ha sollevato moltissimi pareri discordanti, soprattutto in territorio europeo dove, come abbiamo detto in un precedente articolo sulle autorizzazioni degli ogm, la coltivazione di prodotti geneticamente modificati è attualmente permessa a una sola tipologia di mais. Parere diverso invece per gli USA, già avvezzi al commercio di prodotti OGM come mais, barbabietola, colza, cotone, soia e zucca.
Circa circa un anno fa, infatti, dopo alcuni dubbi iniziali, gli Stati Uniti hanno dato il via libera alla produzione e al commercio dell’Arctic Apple, che avrà inizio verso la fine di quest’anno.

E voi, che ne pensate di Arctic Apple? Pensate che la creazione di varietà di Frutta OGM sia una soluzione valida? Lasciateci un commento!

 

 

Deborah Ascolese

Nata a Napoli vive e lavora a Bologna. Per "Il Giornale del Cibo" segue le rubriche Cibo & Cultura e Curiosità. Il suo piatto preferito sono gli spaghetti al pomodoro fresco perché le cose semplici sono spesso le migliori. A domanda cosa non può mancare in cucina, risponde "qualcuno che cucini per me".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi