alimenti freschi e conservati

Da Foodpedia a Tasteatlas: i progetti di “enciclopedie del cibo”

Angela Caporale
2

Indice

     

     

    Immaginate un’enciclopedia digitale, disponibile online e per tutti, che contenga tutte le informazioni che desideriamo sapere a proposito del cibo? Questo è il progetto di Digital Foodpedia, una delle tante iniziative della Fondazione FICO per la promozione dell’educazione alimentare e della lotta contro gli sprechi. La piattaforma che, nel nome e delle intenzioni, si immagina come una Wikipedia settoriale, si sta già popolando di contenuti, anche grazie alla collaborazione con il Creative Industries Lab del Politecnico di Milano. Scopriamo dunque, la Digital Foodpedia: che cos’è questa enciclopedia del cibo e quali sono gli altri indirizzi da non perdere per sapere tutto, ma proprio tutto, sugli alimenti.

    verdure fresche

    shutterstock.com

    Digital Foodpedia, l’enciclopedia del cibo di FICO

    Dall’inaugurazione nel novembre del 2017, FICO, il grande parco tematico che si trova alle porte di Bologna ha sviluppato una duplice finalità. Da un lato, infatti, ospita produttori, aziende e realtà del mondo del food che presentano le loro attività e prodotti, dall’altro invece ha una forte vocazione divulgativa. È fitto il programma di eventi, convegni e seminari di formazione che coinvolgono curiosi e addetti ai lavori come, ad esempio, l’interessante incontro che abbiamo seguito insieme a Marco Bianchi a proposito delle mense scolastiche. 

    Il progetto della Digital Foodpedia, presentato per la prima volta nel gennaio del 2019, mira a essere una prosecuzione digitale e online delle attività di formazione promosse dalla Fondazione FICO che la immagina come “un’aula didattica permanente per sostenere l’innovazione e la ricerca agroalimentare sui temi della sostenibilità ambientale e dell’educazione alimentare”.

    Formazione online e webinar

    Le prime attività promosse dalla Digital Foodpedia riguardano proprio la formazione online. Sono ben 500 le ore di lezione sul cibo messe a disposizione gratuitamente per studenti, appassionati e addetti ai lavori. Nel lungo periodo, l’obiettivo è realizzare una piattaforma permanente che raccolga un elenco aggiornato di contenuti multimediali di vario genere: articoli, video degli incontri, lezioni vere e proprie. 

    In questo senso, i promotori immaginano la Digital Foodpedia come un’aula virtuale sempre aperta dove chiunque abbia bisogno di informazioni a proposito del cibo possa trovare notizie e spunti. Il programma sarà diviso per tipologie di contenuti, ma anche per livello di approfondimento, in maniera tale che in base a livello di istruzione, professione ed età ciascuno possa beneficiare e fruire delle informazioni proposte.

    Attualmente sono sei i webinar e seminari disponibili “on demand” sul sito della Fondazione Fico (area webinar) e i temi trattati sono:

    • Obiettivo “zero fame” entro il 2030;
    • Dieta mediterranea;
    • Sostenibilità della Reggia di Versailles;
    • Le specie aliene invasive tra ecologia, agricoltura e innovazione;
    • La tutela del patrimonio ambientale;
    • L’olio extravergine d’oliva in Italia.
    raccolta delle olive

    Francesca Pagliai/shutterstock.com

    Non solo Foodpedia: le altre enciclopedie “a tutto food”

    Il progetto della Fondazione FICO non è il primo che si pone l’ambizioso obiettivo di raggruppare in un unico spazio digitale tutte le informazioni utili sul mondo del food. In occasione dell’Anno nazionale del cibo italiano, infatti, la Treccani ha presentato, insieme alla Fondazione Qualità della Vita, Treccani Gusto, un progetto editoriale che raggruppa in un’unica area del sito dell’enciclopedia tutti i prodotti a marchio DOP e IGP presenti in Italia. Un vero e proprio dizionario, consultabile gratuitamente, dove informazioni, curiosità e approfondimenti su tutte le eccellenze italiane riconosciute con questi marchi.

    Alimentipedia

    Questa piattaforma, costruita come un’enciclopedia aperta a tutti, offre approfondimenti mirati sugli alimenti. Troviamo, infatti, una prima suddivisione per tipologia di prodotto, ad esempio Cereali, Frutta, Pesce e poi per ciascun cibo una scheda in cui vengono indicate informazioni quali l’origine geografica, le varietà, le caratteristiche nutrizionali, l’origine, l’utilizzo e anche la traduzione nei vari dialetti italiani e in alcune lingue straniere.

    Tasteatlas

    Infine, per i globetrotters l’enciclopedia online da non perdere è senza dubbio Tasteatlas. Questo sito permette di esplorare tutto il mondo  passando da un piatto tipico all’altro, imparando a riconoscere le tradizioni culinarie dei paesi dei cinque continenti, ma anche i ristoranti dove provarle. 

     

    Conoscete queste iniziative?

    Angela Caporale

    Nata a Udine, vive e lavora a Bologna come giornalista freelance. Il suo piatto preferito è la pasta alla carbonara, perché le viene proprio bene in tutte le sue varianti. In cucina, per lei, non può mai mancare una compagnia ciarliera, un dolce da condividere e un buon bicchiere di vino bianco.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *