dove mangiare stazione centrale milano

Dove mangiare nei pressi della Stazione Centrale di Milano

Luca Sessa
2

Indice

     

     

     

    Pur essendo napoletano di nascita e romano d’adozione, il mio legame con Milano si è sviluppato praticamente da subito, grazie a una vera e propria migrazione familiare, con i vari zii e zie che nel corso degli anni si sono trasferiti nel capoluogo lombardo per motivi di lavoro. Il tempo, la tecnologia e l’evoluzione hanno estremamente cambiato le modalità di viaggio: mi sposto sempre in treno, ma sono passato dalle “epiche” nottate in cuccetta, con panini e riviste da sfogliare nel corso della notte – una traversata che iniziava in serata a Napoli per concludersi all’alba a Milano – al rapido spostamento che spesso avviene in modalità “no stop” da Roma in meno di tre ore. Ciò non ha fatto altro che intensificare ulteriormente il numero di viaggi e conseguentemente anche il mio rapporto con la Stazione Centrale che, trascorso un po’ di tempo, sovente diviene il luogo ideale per il pranzo o la cena, anche spostandomi di qualche metro. Oggi vi consiglierò quindi cinque posti ideali per trascorrere i vari momenti della giornata e dove mangiare nei pressi della Stazione Centrale di Milano.

    Mangiare in stazione a Milano: l’evoluzione dell’offerta gastronomica

    Per molto, troppo tempo, mangiare nella stazione di una grande città, o comunque nei pressi della stessa, ha significato accontentarsi di cibo di scarsa qualità e di pause pranzo poco appaganti a fronte di una spesa non commisurata alla tipologia di proposta gastronomica. Da alcuni anni si è registrata una inversione di tendenza che ha dato vita a una sorta di rinascita per quel che concerne il mondo del food e della possibilità di poter mangiare cose buone anche in Stazione o nelle zone limitrofe, come abbiamo già visto nell’articolo dedicato a Roma Termini. Milano fa parte di questo “movimento”, grazie ad alcuni locali situati all’interno della struttura ferroviaria e di altri indirizzi davvero degni di nota, che possono ora consentire a residenti, pendolari e turisti di programmare gli spostamenti da e verso il capoluogo lombardo comprendendo anche un’esperienza gastronomica di qualità. Ho scelto per questo i cinque locali che ritengo più interessanti in zona e che vi permetteranno di mangiare bene anche nei pressi della Stazione Centrale di Milano.

    Dove mangiare in Stazione Centrale a Milano: 5 locali da provare

    Rossopomodoro

    rossopomodoro milano centrale

    Facebook.com/rossopomodoro.milano.stazionecentrale

    Pizza e non solo. Conosciuta catena di locali e pizzerie, la storia di Rossopomodoro parte da Napoli circa vent’anni fa, per poi giungere praticamente in ogni angolo del mondo, da Londra a New York, passando naturalmente anche per Milano, dove tra le varie sedi ce n’è una situata all’interno della Stazione. Un centinaio di coperti, il classico frastuono da pizzeria, un enorme cronometro che segnala le ore di lievitazione degli impasti e un menù che prevede anche alcuni piatti a base di pasta, carne, pesce e verdura. La pizza che viene proposta è la classica napoletana, con impasto che si scioglie in bocca e materie prime di grande pregio.

    Spontini

    spontini milano

    Facebook.com/SpontiniPizza

    La pizza di Spontini è una vera e propria istituzione per i milanesi: dalla nascita nel 1953, ora può contare su decine di sedi sparsi nella città e in tutto il mondo. Quella di Spontini è una pizza che divide gli appassionati: da un lato gli estimatori di questo prodotto soffice, morbido, goloso, ricco di pomodoro e mozzarella; dall’altra parte c’è chi lamenta una lievitazione troppo breve e il ricorso a una importante quantità di lievito, che condizionano la digeribilità della pizza. Il sottoscritto deve però ammettere che un trancio caldo si lascia divorare davvero in pochi bocconi. Anche in questo caso il locale si trova nella struttura della Stazione Centrale.

    Bistrot Autogrill

    bistrot autogrill

    Facebook.com/bistrotmilanocentrale

    Dimenticate per un attimo Camogli e Rustichella, gli oramai famosi panini disponibili in tutti i punti Autogrill dislocati nelle aree di sosta della rete autostradale del nostro paese. Perché Bistrot è un formato diverso, dove è possibile trascorrere ogni momento della giornata, dalla colazione a tarda sera, perdendosi tra le mille offerte disponibili: dai cornetti ai saccottini, dal caffè alle bombe, dai succhi di frutta alla birra, dai panini alle pizze, passando per tante altre proposte. Nella sede all’interno della Stazione è inoltre possibile acquistare tanti prodotti in vendita, dai biscotti alla pasta.

    Joia

    joia milano

    joia.it

    Basta spostarsi di qualche centinaio di metri per imbattersi in un ristorante davvero particolare, per due motivi: ha una stella Michelin e propone esclusivamente cucina vegetariana. Lo chef Pietro Leemann è un vero e proprio maestro che ha fatto dell’alta cucina in chiave vegetariana una vera e propria filosofia di vita. Un uomo che nei piatti mette non solo materie prime e tecnica, ma anche un modo di pensare, ragionare, vivere, che rende a dir poco particolare l’esperienza gastronomica da Joia.

    Pavè

    pavè pasticceria milano

    Facebook.com/pavemilano

    Una delle pasticcerie di riferimento dell’intero panorama nazionale, non solo milanese. Ma da Pavé ci si è spinti oltre, con un’offerta che arriva al momento del pranzo e dell’aperitivo con zuppe e taglieri. Grandi lievitati, prodotti per la prima colazione di straordinaria fattura, dessert al cucchiaio o monoporzione da divorare! Il tutto in un ambiente, quello di Pavè, giovane e originale, gestito da ragazzi che ogni anno continuano a sorprendere con la loro voglia di proporre golose novità.

     

    Due differenti tipologie di pizza, una tra le migliori pasticcerie d’Italia, un locale pronto a soddisfare le vostre voglie in ogni momento della giornata e un riferimento per l’alta cucina e per la filosofia culinaria vegetariana: mai come in questo momento muoversi per la Stazione Centrale e nelle sue vicinanze rappresenta un’opportunità anche per gli amanti del buon cibo. Avete già provato uno dei locali della nostra lista? Avete qualche altro suggerimento da darci?

    Luca Sessa

    Nato a Napoli, vive e lavora a Roma come food writer e food blogger. Nel 2011 ha aperto il Food Blog "Per un pugno di capperi" che, nato per essere una vetrina dei suoi piatti, è diventato un luogo di confronto tra appassionati. Il suo piatto preferito è la Torta caprese perché: "amo il cioccolato ed è da sempre la torta del mio compleanno. Dice che in cucina non possono mancare la pasta, una padella ampia e la passione. Ha collaborato con Dissapore, iFood, Excellence, Scatti di Gusto ed ora scrive per The Fork.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *