Diventare vegani e vegetariani

10 Cose da sapere prima di diventare Vegani o Vegetariani

Ivana De Innocentis

Diventare vegani o vegetariani non vuol dire solo cambiare alimentazione ma abbracciare un nuovo stile di vita, con le accortezze da seguire, le soddisfazioni ma anche i sacrifici che questo può implicare. Avere qualche linea guida può essere utile per avere più coraggio e consapevolezza per intraprendere questa strada. Eccovi allora 10 pratici consigli, per aspiranti vegetariani e vegani.

 

10 consigli per chi vuole diventare vegano o vegeteriano

1. Informarsi sulle alternative proteiche vegetali alla carne

Oltre a prodotti industriali alternativi alla carne, o potremmo dire “simil carne” quali tofu, seitan, muscolo di grano, mopur, tempeh ecc., perlopiù derivati da glutine di frumento, farina di legumi e soia, sono tanti gli alimenti vegetali ricchi di proteine. Vi basterà chiedere al vostro medico o leggere articoli su siti e riviste specializzate per scoprire che sono tantissimi: basti pensare a una grande varietà di legumi, a cereali quali la quinoa, a molti tipi di semi, alla frutta secca e ad alcuni ortaggi (es. spinaci crudi).

Lisa Simpson

Fonte immagine: ecologiae.com


2. Informarsi sui nutrienti fondamentali contenuti in alimenti cruelty free

Radicata nella nostra cultura la convinzione che il latte sia una fonte ineguagliabile di calcio e la carne di ferro: in realtà pochi sanno che le fonti vegetali di calcio sono tante e provocano meno danni alle ossa rispetto ai cibi animali e che l’incidenza di anemia per carenza di ferro è la stessa tra i vegetariani e tra i non-vegetariani (io, ex anemica, ne sono la prova vivente, valori nella norma da quando sono vegetariana).
Per un approfondimento sui nutrienti fondamentali e su come avere una alimentazione vegetariana ricca e bilanciata vi consiglio questo articolo di VegFacile.

 

3. Riscoprire i sapori: spezie, nuovi alimenti, nuovi abbinamenti

Pasta vegan

Uno degli aspetti che può rivelarsi più creativo e appagante del diventare o vegetariani o vegani è certamente la voglia di sperimentare in cucina. Sono tanti, me compresa, quelli che iniziano una vera e propria caccia a nuovi profumi, aromi e sapori: verdure solitamente meno cucinate o comprate da provare, spezie, semi e condimenti da aggiungere ai piatti, tentativi di abbinamenti mai provati e piatti vegetariani di altre cucine regionali o di altri paesi.

 

4. Documentarsi con video, libri, film

I libri e i film per diventare vegani o vegetariani possono essere una fonte inesauribile di approfondimento, ma anche i volantini informativi presso le tante associazioni sparse in Italia, le iniziative e gli eventi dedicati, e non ultimi i tantissimi filmati che potete vedere su YouTube.

5. Chiedere informazioni, confrontarsi con vegani e vegetariani

vegan food

In questo senso un valido supporto possono essere i social media e Internet: basti pensare ai tanti gruppi su Facebook, alle community online, o a singoli utenti e blogger. 

6. Iniziare a cercare locali vegan friendly in città

Sono tanti i portali di ristorazione con la sezione “vegetariano e vegano” o altre fonti di informazioni: il mio consiglio però è di iniziare semplicemente a guardarsi intorno, spulciando nei menù dei ristoranti e nei locali che già frequentate. I ristoranti vegan-friendly o quelli che offrono alternative per vegetariani e vegani sono tanti, scoprirete che non sarà necessario rivoluzionare le vostre abitudini o rinunciare ai posti che già frequentate.

7. Leggere e sperimentare ricette vegane e vegetariane

Ricette vegane

Oltre a guardarvi intorno sull’offerta di ristorazione nella vostra città vi consiglio di leggere tante ricette, sarete sorpresi da quante ne troverete: ne è pieno il web, ma anche gli scaffali delle librerie! Il mio consiglio, in una fase preparatoria o di transizione, è quello di iniziare cucinando versioni vegetariane (o vegane) di piatti non vegetariani. Oltre a essere divertente sia per voi che per gli amici per cui potreste trovarvi a cucinare, vi permetterà in questa prima fase di superare l’attaccamento a piatti tradizionali a cui siete abituati, senza rinunciare al gusto.

8. Scaricare app utili, per essere informati sempre 

Come abbiamo già visto le app possono costituire un valido supporto, sempre a portata di mano, per reperire ricette e informazioni utili quali ristoranti, locali e altri esercizi commerciali. Uno strumento semplice e allegro per iniziare a familiarizzare con questo mondo e per affrontare poi con più serenità viaggi e spostamenti.

9. Porsi delle domande sui reali motivi alla base di questa scelta (e fare ricerche mirate)

mangiare vegan

Sono tanti i motivi che possono indurci a valutare di eliminare carne e derivati dalla nostra alimentazione: oltre a motivi più deboli quali “la moda del momento” o condizionamenti esterni, si può diventare vegetariani o vegani per animalismo, ambientalismo o salutismo, o naturalmente per un’insieme di ragioni (come nel mio caso). Una attenta riflessione, e ricerche mirate su specifici argomenti, vi conferiranno una maggiore sicurezza e forza di volontà.

10. Consultare un nutrizionista

Non basta, o può non bastare, consultare materiale informativo sulla dieta vegana e vegetariana. La scoperta degli alimenti migliori e delle proprietà nutritive di alimenti vegetali, ma anche ad esempio degli abbinamenti di cibi che consentano un maggiore assorbimento di sostanze, andrebbero affiancati con una consulenza professionale di un nutrizionista. Nel periodo di transizione si può ad esempio scegliere di eliminare gradualmente gli alimenti di origine animale, ad esempio eliminando prima la carne rossa, poi quella bianca e infine il pesce, ma è una fase delicata per l’organismo e un supporto medico è consigliato.

E voi vegetariani e vegani, quali altri consigli aggiungereste per chi è tentato di intraprendere questo stile alimentare e di vita?


 

Ivana De Innocentis

E'Nata,vive e lavora a Roma. Per "Il Giornale del Cibo" segue le rubriche Cibo & Cultura e Food 2.0Il suo piatto preferito sono le fettuccine ai funghi porcini o un classico abbinamento pizza & birra. Alla domanda cosa non può mancare in cucina, risponde "spezie, verdure e creatività".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi