App vegan e vegetariane

Vita da Vegan: 4 App che vi cambieranno la vita

Ivana De Innocentis

Quando sono diventata vegetariana, quasi dieci anni fa, oltre a sentirmi un po’ sola nella mia scelta, ero un po’ sola anche a livello mediatico e tecnologico. All’epoca reperire informazioni utili, quali ristoranti, ricette, consigli, ma anche prodotti sostitutivi alla carne, era una vera caccia al tesoro.
I principali strumenti che avevo a disposizione erano due/tre blog, forum e community. Il reperimento di informazioni viaggiava molto più sull’offline, con piccoli eventi, conferenze e, chiaramente, con il passaparola.

Con il passare del tempo, lo sviluppo dei social media ma soprattutto delle app, la tecnologia ha rappresentato un momento di svolta nel mio percorso alimentare e di vita: non solo molte più informazioni online ma molte più informazioni a portata di smartphone.

Nell’ultimo anno c’è stato infatti un vero e proprio boom di app vegan e vegetariane, che rappresentano ormai un validissimo e utilissimo strumento di ricerca e approfondimento. Da “smanettona” tecnologica quale sono le ho testate tutte, scegliendone 4 in base a differenti tipologie.

 


Le 4 app vegan e vegetariane che mi hanno migliorato la vita


1. Tutto vegan, l’app ideale per le ricette veggie

Ricette vegane

La migliore app, gratuita, per la ricerca di ricette è certamente Tutto Vegan, app ufficiale del sito VeganBlog: la fantasiosa e appetitosa varietà di ricette vegane e vegetariane è disponibile per tipologia ma anche, scelta davvero originale, per “timer”, ovvero tempo di cottura. Oltre all’ampio ricettario l’utente può cercare nei dintorni, con o senza GPS inserito, attività commerciali di ogni tipo: hotel, negozi, supermercati, farmacie e molto altro. Possibile anche il login con Facebook, per rendere la navigazione ancora più social e interattiva.  

 

2. VegAround, lo strumento perfetto per trovare locali in Italia

Per quanto riguarda la ricerca geolocalizzata di locali il mio consiglio cade su VegAround: la ricerca è estesa a tutta l’Italia e può essere effettuata tramite mappa o elenco (con breve descrizione). Oltre a individuare locali, esercizi commerciali e ristoranti potrete creare un elenco, o meglio una mappa, dei vostri locali preferiti.

App per vegani e vegetariani

Molto interessante anche l’approfondimento sugli additivi alimentari per vegetariani e vegani.
Anche questa app è gratis ed è scaricabile a: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.vegaround.app&hl=it


3. Veggy, primo vero esperimento social-veggie in Italia

Sul fronte social network l’unica app disponibile in Italia è Veggy, primo social network dedicato ai vegani e ai vegetariani.
L’app è, per ora, a pagamento (0,99 €) e disponibile solo per iOs:  Oltre a offrire oltre 200 ricette, anche Veggy mette a disposizione degli utenti una mappa completa dei ristoranti vegani situati in Italia, con contatti e indicazioni stradali, ma anche e soprattutto la possibilità di creare un profilo personale, con foto, ricette preferite ecc.
È possibile infatti interagire con altri utenti, scambiare opinioni, valutare ricette e condividere le proprie creazioni in cucina.
Disponibile su: https://itunes.apple.com/it/app/veggy-social-network-vegano/id980306465?mt=8

 

4. L’app fondamentale per i viaggi all’estero, Happy Cow

Vacanze vegane

L’ultima, ma non per importanza, è Happy CowQuesta app gratuita è infatti vitale per le mie vacanze vegetariane, poiché consente di cercare in Italia e all’estero, locali, negozi e ristoranti, non solo vegetariani e vegani ma anche vegan-friendly, biologici e gluten-free, consentendomi di trovare opzioni che possano fare contemporaneamente al caso mio e dei miei amici e compagni di viaggio onnivori. Altro aspetto non trascurabile: il sito Happy Cow, e la relativa ma più recente app, esiste da anni e ha una mappa mondiale, ricchissima di voti, recensioni, foto e informazioni. Diciamolo: è praticamente il “Trip Advisor Veggy” italiano e internazionale. La ricerca ha come parametri l’eventuale geolocalizzazione dello smartphone ma anche distanza, ricerca per nome e per keyword.

I ristoranti sono inoltre divisi per categorie, in base alle caratteristiche ma anche alla tipologia di cibo o di cucina. L’unico limite dell’app è che in inglese, non esiste infatti ancora una versione italiana.
Ultima interessante caratteristica: con un piccolo upgrade potrete avere un vostro profilo con cui recensire i locali.
Per me Happy Cow è un compagno di viaggio inseparabile, fondamentale per le mie vacanze e i miei spostamenti in Italia e all’estero.

Questo il link per scaricare l’app: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.hcceg.veg.compassionfree&hl=it


Insomma, non vi resta che provarle tutte e dirmi quali preferite e quali consigliate!

Ivana De Innocentis

E'Nata,vive e lavora a Roma. Per "Il Giornale del Cibo" segue le rubriche Cibo & Cultura e Food 2.0Il suo piatto preferito sono le fettuccine ai funghi porcini o un classico abbinamento pizza & birra. Alla domanda cosa non può mancare in cucina, risponde "spezie, verdure e creatività".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi