Burro aromatizzato: consigli e ricette per farlo in casa

Monica Face
2

Indice

     

    Ottimo per l’antipasto, sui crostini, come accompagnamento a carni, pesce e uova, può diventare un vero e proprio tocco in più, se usato come base per un risotto o un arrosto. Senza parlare di quanto possono risultare “sceniche” alcune preparazioni servite ai bordi del piatto come  accompagnamento. Stiamo parlando del burro aromatizzato fatto in casa. Il vantaggio rispetto a quello comprato al supermercato è quello di divertirsi a personalizzarlo con gli ingredienti che più si preferiscono. Oggi proviamo a vedere come si fa un burro aromatizzato e come abbinarlo ai diversi piatti.

    Burro aromatizzato: quattro trucchi per farlo in casa

    Per ottenere un burro aromatizzato fatto in casa, dobbiamo lavorare energicamente a crema il panetto acquistato, con l’aggiunta di uno o più ingredienti, che gli conferiscono un sapore e un colore diverso da quello originale. Ecco quattro trucchi per farlo in casa.

    burro con aromi

    Tanai/shutterstock.com

    La morbidezza

    Per lavorare il burro suggeriamo di lasciarlo a temperatura ambiente almeno mezz’ora, per poi trasferirlo in una ciotola e iniziare a schiacciarlo con una forchetta fino a renderlo, appunto, cremoso. Potete anche aiutarvi con un mixer o una frusta elettrica, la cosa importante è che sia morbido.

    L’aggiunta degli ingredienti

    L’aggiunta degli ingredienti, ad esempio delle spezie, dovrà essere graduale e continuando a mescolare in modo da risultare omogenea. Sarebbe opportuno poi filtrare il composto con un colino, in modo da ottenere un burro della stessa consistenza, eliminando i pezzi più grossi.

    Rimettiamolo in forma

    A questo punto è necessario ridare forma al burro: sistematelo in carta stagnola, provando a dare una forma cilindrica, chiudete bene e mettete in frigorifero per farlo rapprendere. In alternativa potete divertirvi a trovare dei contenitori, come le vaschette per il ghiaccio in cui sistemare la crema, che, una volta solidificata, restituirà delle forme simpatiche e decorative per i piatti.

    Il riposo in frigo

    Il passaggio in frigorifero è fondamentale perché oltre a dare nuova consistenza al burro, farà si che si insaporisca con i nuovi ingredienti.

    Ora che abbiamo visto i trucchi fondamentali per realizzare in casa il burro aromatizzato, vogliamo darvi delle idee per personalizzarlo.

    Burro aromatizzato alle erbe aromatiche fresche

    burro alle erbe

    Lapina Maria/shutterstock.com

    Con erbe aromatiche fresche e altri aromi potete creare un burro aromatizzato per i vostri stuzzichini, per  accompagnare il pesce o arricchire un arrosto. Ecco come fare.

    Burro all’erba cipollina

    Un intingolo perfetto per tartine o piatti a base di pesce. Si prepara unendo il burro già morbido all’erba cipollina lavata e tritata finemente, con l’aggiunta di un pizzico di sale. Dopo aver reso il tutto della consistenza simile a una pomata, avvolgete in carta stagnola dando una forma cilindrica e sistemate in frigo per un paio di ore. Servite il burro all’erba cipollina tagliandolo in rondelle.

    Burro all’aglio

    Solo tre ingredienti per questo burro aromatizzato all’aglio che sarà perfetto sulle tartine, sul pesce, ma anche come base per un arrosto. Per realizzarlo fate ammorbidire 100 g di burro e 50 g di spicchi d’aglio sbucciati e tritati in maniera finissima. Lavorate a crema aggiungendo, se vi piace, anche qualche fogliolina di prezzemolo. Dopo averlo reso omogeneo passatelo in un setaccio a maglia fine per eliminare eventuali pezzetti di aglio rimasti più grandi. A questo punto avvolgete il tutto in carta stagnola cercando di dare la forma di un cilindro e lasciatelo rassodare in frigorifero. Al momento di servire tagliate in fettine.

    Burro al rosmarino

    Fate ammorbidire 80 g di burro, poi aggiungete gli aghi di un rametto di rosmarino precedentemente lavato, asciugato e tritato in maniera molto fine. Lavorare il tutto a crema fino a rendere omogeneo. Usate delle vaschette da ghiaccio per dare forma al burro e lasciatelo riposare in frigorifero perché si rapprenda. Il burro aromatizzato al rosmarino è perfetto su crostini e tartine, ma noi ve lo consigliamo anche come fondo per l’arrosto.

    burro al rosmarino

    HandmadePictures/shutterstock.com

    Burro al basilico

    Lavate e asciugate un paio di rametti di basilico, sbucciate uno spicchio di aglio e tritate tutto finemente. Lasciare ammorbidire 100 g burro in una ciotola, poi aggiungete gli altri ingredienti. Versate anche un paio di cucchiai di limone e mescolate fino a rendere il tutto omogeneo. Mettete il burro aromatizzato al basilico in formine per il ghiaccio e fate rassodare in frigorifero. Utilizzate come accompagnamento a piatti a base di verdure o per tartine.

    Burro allo zenzero

    Lavorate a crema 80 g di burro. Sbucciate e grattugiate tre centimetri di radice di zenzero e aggiungetelo, mescolando bene fino a renderlo omogeneo. Sistemate in una ciotola e fate rassodare in frigo. Aggiungete il burro aromatizzato allo zenzero a zuppe e minestre per dare un tocco di sapore in più.

    Burro all’aneto

    Fate ammorbidire 200 g di burro. Lavate e asciugate quale ciuffetto di aneto, poi tritatelo finemente e incorporatelo aggiungendo anche un pizzico di sale e di pepe. Versate un cucchiaio di succo di limone e lavorate a crema. Fate raffreddare in frigorifero affinché si insaporisca e utilizzate il burro aromatizzato all’aneto per farcire tartine o crostini a base di salmone.

    Burro alla Maitre d’Hotel

    Molto utilizzato all’estero, in particolare in Francia, preparando questo condimento darete un tocco di raffinatezza a piatti di pesce, carne arrosto o uova. Lavate e tritate finemente un rametto di prezzemolo e aggiungetelo a 150 g di burro già morbido. Versate un cucchiaio di succo di limone, un pizzico di sale e una manciata di pepe. Lavorate il tutto fino a far assumere un aspetto cremoso, poi sistemate in piccoli contenitori dalle forme diverse e ponete a riposo in frigo. Sistemate ogni pezzetto di burro sulla carne arrosto o sul pesce caldo e lasciate che si sciolga creando, così, un condimento in ogni piatto.

    burro con aromi freschi e spezie

    Irina Meliukh/shutterstock.com

    Burro aromatizzato alle spezie in polvere

    Potete aromatizzare il burro anche con spezie in polvere ed erbe aromatiche essiccate, che di solito in casa non mancano. Ecco qualche esempio di abbinamento.

    Burro al peperoncino

    Lavorate 100 g di burro con un cucchiaino di peperoncino secco, fino a ottenere una crema omogenea. Potete aumentare la dose, se vi piace, rendendolo ancora più piccante. Lavorate energicamente con la forchetta e poi riponete in una ciotolina che terrete in frigorifero per far rassodare. Utilizzate il burro al peperoncino per insaporire piatti a base di verdure o per antipasti freddi.

    Burro alla senape

    Per dare condimento a piatti a base di carne, in particolare di maiale, lavorate a crema 150 g di burro e aggiungete due o tre cucchiai di senape in polvere. Quando il composto risulterà omogeneo avvolgete con la carta stagnola dando la forma di un cilindro e ponete in frigo almeno tre ore. Il burro alla senape conferirà alle vostre pietanze un tocco in più.

    Burro al curry

    Perfetto per la verdura, piatti a base di carne e per insaporire riso o pesce, il burro aromatizzato al curry si prepara facendo ammorbidire 100 g di burro e lavorandolo a crema con mezzo cucchiaio di curry in polvere e un cucchiaio di limone. Come sempre è necessario il passaggio in frigo per dare il tempo di insaporirsi e farlo rassodare.

    Burro alla paprica

    Con la stessa modalità del burro al curry è possibile aromatizzarlo alla paprica, un  condimento da abbinare a uova, spezzatino o patate.

    Burro al dragoncello

    Unendo 100 g di burro e 50 di dragoncello, precedentemente lavato e tritato, e un pizzico di sale, si ottiene un burro aromatizzato che sarà un ottimo condimento per carne alla griglia e piatti a base di pesce e uova.

    Burro al profumo di mare

    burro aromatizzato al profumo di mare

    hsunny/shutterstock.com

    Per creare le vostre tartine, finger food, crostini e vol-au-vent non c’è niente di più buono che il burro aromatizzato con il pesce. Vediamo quali varietà si possono creare.

    Burro all’acciuga

    Si realizza lasciando 100 g di burro a temperatura ambiente e unendolo a 50 g di acciughe sott’olio che devono essere sminuzzate in maniera finissima. Potete anche optare per della pasta di acciughe in tubetto. Lavorate insieme i due ingredienti fino a renderli omogenei e poi sistemate in una vaschetta che terrete in frigo. Rigate con i rebbi di una forchetta per creare delle onde. Al momento di servire lasciate a temperatura ambiente per almeno 15 minuti e portate in tavola il burro aromatizzato all’acciuga accompagnato da crostini o pancarrè tagliato in quadratini tostati che ogni commensale potrà condire come più gradisce.

    Burro al salmone

    Anche in questo caso perfetto per tartine e crostini, il burro aromatizzato al salmone si prepara velocemente: la procedura è sempre la stessa, ossia lavorare a crema 100 g di burro e unire poi 50 g di salmone affumicato e spezzettato, mescolando fino a rendere il composto omogeneo.

    Tritate un ciuffetto di prezzemolo e aggiungete anche un cucchiaio di limone. Continuate a mescolare e poi ponete in frigo per far rassodare.

    Burro al tonno

    Solo due ingredienti, che avrete certamente in casa, e potrete creare un antipasto veloce per una cena improvvisata con amici. Basta unire 150 g di burro, lavorato a crema, e una scatoletta da 80 g di tonno sott’olio, sgocciolata e tritata nel mixer per pochi secondi. L’aggiunta di un pizzico di pepe renderà più intrigante questo burro aromatizzato al tonno, pronto per essere spalmato sulle tartine, dopo un passaggio in frigo di almeno un’ora.

    Burro al caviale

    Certo non è un ingrediente che abbiamo sempre a disposizione in frigorifero ma se volete stupire i vostri ospiti con un antipasto elegante, e allo stesso tempo rapidissimo da realizzare, unite 200 g di burro morbido e 50 g di caviale passato al mixer, amalgamate bene, poi passate al setaccio e fate riposare in frigorifero prima di servire su tartine o in accompagnamento con uova sode.

    Burro ai gamberi

    Creando in casa il burro aromatizzato ai gamberi non avrete bisogno di altro che di qualche tartina per realizzare un antipasto freddo davvero speciale. Per prima cosa lessate mettete i gamberi sgusciati in acqua salata per lessarli. A parte, fate sbollentare gusci e teste che poi andranno tritati nel mixer e passati nel colino. Tenete da parte il liquido ricavato e aggiungetelo alle code, tritate finemente. Fate ammorbidire il burro e mescolate fino a rendere tutto omogeneo. Aggiungete un pizzico di sale e pepe e qualche goccia di limone. Mettete il composto a riposare in frigorifero e utilizzatelo per farcire i vol-au-vent.

    Burro aromatizzato ai sapori della terra

    Unire il burro a prodotti della terra, come funghi, tartufi, olive o pomodori secchi, vi permetterà di avere dei condimenti utili per arricchire piatti a base di verdure, carne e primi piatti.

    Burro al pomodoro secco

    burro al pomodoro secco

    Bvlena

    Il sapore deciso del pomodoro secco sott’olio ben si sposa con la dolcezza del burro. Per realizzare questo intingolo, dovrete scolare e far sgocciolare molto bene i pomodori, per poi passarli nel mixer assieme a qualche foglia di basilico. Aggiungeteli quindi al burro morbido e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo. Fate riposare in frigorifero e poi utilizzate per decorare tartine e crostini ma anche per dare un tocco di sapore in più a piatti di pasta con ragù vegetale.

    Burro ai funghi

    Lavate e affettate 100 g di funghi e fateli cuocere in padella con una noce di burro e uno spicchio d’aglio, rosolondaoli  per pochi minuti, con un pizzico di sale e un ciuffetto di prezzemolo tritato finemente. A cottura ultimata, sminuzzate i funghi in un mixer e poi aggiungeteli a 150 g di burro morbido. Passate nel colino per eliminare eventuali pezzi rimasti troppo grandi. Utilizzate il burro aromatizzato ai funghi come accompagnamento a piatti a base di carne, come arrosti.

    Burro alle olive

    Snocciolate 150 g di olive, scegliete voi se preferite quelle verdi o quelle nere, e tritatele finemente con il mixer, poi unitele a 250 g di burro morbido e lavorate energicamente, Sistemate poi in una ciotola coperta con pellicola trasparente e ponete in frigo. Usate il burro alle olive per le tartine o per arricchire un piatto a base di verdure.

    Burro ai capperi

    Potete sostituire le olive con 30 g di capperi dissalati e lavati in acqua fredda, successivamente tritati e uniti a 200 g di burro morbido. Come negli altri casi è necessario lavorare il composto fino a renderlo omogeneo e poi passarlo con un colino per eliminare pezzi grandi di capperi. Il burro aromatizzato ai capperi va poi messo a riposare in frigorifero e utilizzato per condire piatti a base di verdure o pesce.

     

    Cosa ne dite di questi suggerimenti per il burro aromatizzato? Avete mai provato a farlo in casa? Divertitevi a creare degli abbinamenti e fateci sapere in quali ricette li avete utilizzati.

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi